Anche a noi è successo...

  • ile
  • Avatar di ile
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Mostriciattolo Angelo Piccolino Lucrezia Celeste
  • Posts 468
  • Ringraziamenti ricevuti 587

ile ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Ciao carissima Lorena..ti accolgo anche io in questa splendida famiglia, anche se ovviamente sarebbe più bello conoscersi altrove...
immagino il tuo dolore, non posso dire di capirlo al 100 % perchè per ognuna di noi è un dolore simile ma diverso, come lo erano i nostri bambini, presto o tardi che siano volati in Cielo...Spero che lassù anche i miei Mostriciattolo Angelo e Piccolino possano aver accolto il tuo Riccardino nei loro giochi di angioletti....è dura andare avanti, non si può scappare via dal nostro dolore, anche se verrebbe voglia di addormentarsi e di risvegliarsi dopo moltissimo tempo, ma il nostro dolore sarebbe comunque lì pronto ad investirci, ed i nostri bambini non tornerebbero comunque....l'unica soluzione è andare avanti, sopravvivere come dico io, sapendo che prima o poi questo vuoto diventerà un pò meno doloroso ma ci sarà per sempre, bisogna imparare a conviverci...ma soprattutto prenditi i tuoi tempi, i tuoi spazi, scegli tu le persone che riescono ad accompagnarti nel cammino senza giudicarti o trascinarti....c'è la luce anche nelle notti più cattive, è solo difficile vederla e ci vuole tempo...adesso è il tempo delle lacrime per queste tue braccia vuote, è il tempo della rabbia per quella maledetta vena che si è rotta e poi perchè proprio a me??? Ma quando te la sentirai prova a guardare da un'altra prospettiva, a vedere come il tuo bambino ti avrà resa una donna migliore, una mamma speciale....
Oggi è il giorno del saluto al vostro bambino splendido ed il mio pensiero va a voi, mamma e papà con i cuore spento e triste... Vi abbraccio forte forte e parla qui del tuo Riccardino ogni volta che ne vorrai, è anche così, parlando sempre di loro, che noi li facciamo vivere nei nostri cuori....
#153434
Ringraziano per il messaggio: Riccardino

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Riccardino
  • Avatar di Riccardino Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 86
  • Ringraziamenti ricevuti 123

Riccardino ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Grazie meravigliose compagne di vita, grazie per le vostre parole meravigliose e che fanno pieno centro nel mio cuore e nella mia anima, GRAZIE! Sento le vostre anime più vicine alla mia di quanto io non senta la stragrande maggioranza delle persone che vedo giornalmente. Siamo accomunate da un dolore straziante e da una immensa forza, quella che ci dice di lottare ed andare avanti ad ogni costo.
Sto trovando in me davvero tanta forza e non credevo; sto reagendo, sto vivendo il mio lutto in pieno.Ripenso a tutto dal primo test positivo, guardo foto della pancia che cresce e i video in cui la mia pulce si muove e ho solo tanto amore che scoppia dentro!
STO REAGENDO e davvero non mi credevo capace!
Sono stata anni rinchiusa in casa per attacchi di panico e ora, in questa tragedia, sto reagendo e mi sento forte!
Ovviamente cadrò innumerevoli volte ma sapere che ho la capacità di rialzarmi, mi fa coraggio!
Mercoledì ho rivisto il mio amato Riccardino.. più bello di così non avremmo potuto farlo. Un bambolotto perfetto!
L'hanno adagiato nella sua baretta bianca ed io lo baciato e toccato, il suo viso, le sue mani, il suo pettino. E poi l'abbiamo portato al cimitero. Ha un sacco di fiori splendidi!!! E accanto a lui c'è Asia, un'altra bimba e la mia nonnina! Staranno giocando! Gli abbiamo messo ai piedini il suo carillon così quando non riesce a dormire, tira la cordicella. Come avrei fatto io!
Non ho tutto nitido di mercoledì, per più di un momento penso di essere andata via con la mente. Ma ero accanto al mio bambino e lui questo lo sa!
Ragazze mie, mi sembra davvero tutto un incubo e mi sembra essere passata un'eternità . Ma non è così!
Ancora i commenti a sproposito mi piovono addosso ma capisco che non ci sono tante parole da dirmi e capisco che mi darebbe fastidio qualsiasi cosa.
Spero solo che la gente capisca che quello che ho perso è il mio bambino, bellissimo,perfetto e amato e non un cane( benchè io abbia sofferto tanto quando è andata via la mia prima cagnolina e benchè io sia iper e morbosamente attaccata al mio "nuovo" cane oggi) e che dirmi che tanto siamo giovani e che "lo recupereremo" facendo 2 gemelli la prox volta è una boiata immane! Per me Riccardo è il mio primo figlio, il mio amore più grande, la continuazione della mia anima! E non lo recupererò mai! Purtroppo mai!
Dobbiamo andare avanti ma nessuno potrà mai sostituire il mio amato bambino!!!!!!!!
Ci vuole tempo e forza ma riuscirò e riusciremo tutte ad avere la voglia di andare avanti sorridendo alla vita!
#153458
Ringraziano per il messaggio: Kevin

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Riccardino
  • Avatar di Riccardino Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 86
  • Ringraziamenti ricevuti 123

Riccardino ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Finalmente questa prima "festa" è finita! La giornata che apre le festività natalizie e che avevo immaginato decisamente diversa! Avrei dovuto festeggiare il primo 8 dicembre del mio bambino, sarebbero dovute venire le persone ad ammirare il nostro miracolo, avrei dovuto cambiare stanza per allattarlo , avrei dovuto fare decisamente altro. Ed invece sono stata circondata da parenti che parlavano di tutto mentre io guardavo il tetto pensando al mio bambino che non c'è più e che nn festeggerà mai né immacolata, né natale, né capodanno, né compleanno! Mai! Oddio che strazio! Mi sento inutile ! Mi sembra tutto inutile! Più passa il tempo e più sembra difficile tutto! Non credo di dover prendere coscienza più di quanto abbia fatto eppure più passano i giorni e più la mancanza del mio meraviglioso trottolino è forte! So che ci vorrà tanto tempo, so che nn sarà facile ne veloce e ce la metterò tutta ma oggi, porca miseria, fa male, tanto. Troppo!
#153473
Ringraziano per il messaggio: Stella Camy

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 72
  • Ringraziamenti ricevuti 100

DENISE*JL ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Cara mamma hai ragione .. fa male... troppo ...questo dolere ti toglie il respiro... il cuore esce dal petto e logora l anima!! Come ti capisco, anche io, jessica mamma speciale , con le braccia vuote, di Denise in cielo dal 20 agosto... l arrivo di queste feste non aiuta e non sarà mai facile ... però sappi che scoprirai dentro di te una forza incredibile .. che non crederai di avere!!! ma sarà così !!!! E sarà il tuo Riccardino a darti tutte le energie per imparare piano piano a convivere con questo dolore.. Ti abbraccio forte .. ti tengo virtualmente per mano , come spero lo facciano i nostri bimbi..
#153487
Ringraziano per il messaggio: Riccardino

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Riccardino
  • Avatar di Riccardino Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 86
  • Ringraziamenti ricevuti 123

Riccardino ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Ci sono momenti in cui credo d farcela, momenti in cui ho paura d impazzire, momenti in cui lascio solo che sia e amen! Ma ragazze mie, è troppo dura!
Oggi ho ricevuto una lettera per il mio bambino... c era la sua tessera sanitaria! La tessera sanitaria !
E allora mi incavolo ma solo in un primo momento; lui,riccardino mio, esiste nel mondo e nn solo nel mio cuore e nei miei pensieri! E lui, il mio amato bambino, mi manda segnali per farmi rasserenare, ne sono certa!
Dobbiamo mettercela tutta ed andare avanti.. loro, i nostri miracoli, vogliono questo!
#153526
Ringraziano per il messaggio: Chiara_Claudio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 72
  • Ringraziamenti ricevuti 100

DENISE*JL ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Ciao Lorena è vero quello che dici .. è dura .. con molta fatica bisogna andare avanti per noi stesse , per i nostri compagni , ma sopratutto per i nostri bimbi !! Ti abbraccio forte
Jessica mamma di DENISE
#153528
Ringraziano per il messaggio: Riccardino

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Riccardino
  • Avatar di Riccardino Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 86
  • Ringraziamenti ricevuti 123

Riccardino ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Finalmente questi giorni di festa volgono al termine!
Pensare a come sarebbe dovuto essere, a come tutto sia triste e diverso, mi fa male!
Questi giorni non sono uscita molto, ho avuto i parenti più stretti in casa mia a "festeggiare" questo straziante, anomalo ed innaturale natale,parlando di Riccardino di tanto in tanto,dicendomi che il prossimo natale sarà diverso di certo e che , chi lo sa, magari stringerò un altro bambino al mio petto ma io non ci credo più di tanto. Ho la fortissima paura che non succederà mai, che non darò mai la vita, che non sarò mamma di un altro bambino e che sentirò la sensazione di vuoto che provo, per sempre!
Per la prima volta nella mia vita provo un sentimento a me fino ad ora sconosciuto... provo invidia !invidia verso chi ha un bambino vivo, verso chi allatta il suo piccolo, verso chi passeggia mano manina con il suo compagno ed il loro frutto d'amore, invidia verso chi sente il pianto affamato del proprio bambino! E mi fa male, odio me stessa quando penso a quanto invidio queste persone e a quanto darei per essere al loro posto!
Ma, secondo il mio psicologo, è tutto nell'ordine delle cose, è normale... ma io non mi sento normale,affatto!
Qualche giorno fa ho rivisto il mio ginecologo per la visita e guardare nel monitor il mio inutilissimo e vuoto utero, mi ha fatto sanguinare il cuore! Il mio bellissimo bambino fino a poco tempo fa era lì, lo vedevo e lo sentivo dimenarsi come un ballerino professionista! ora non c'è nulla, nel mio utero e nel mio cuore!
So che il tempo aiuta, lo so perchè sta aiutando anche me... riesco a sorridere quando penso ad altro e a condurre una vita più o meno normale; non piango più per un nonnulla e , quando penso al mio Riccardino, sorrido. Ascolto a ripetizione continua Tears in heaven di E. Clapton ed immagino di cullarlo sulle note di questa canzone. E gli parlo. Ogni giorno gli do il buongiorno ed ogni sera la buonanotte , gli racconto la mia giornata e gli chiedo cosa ha fatto e con quale dei miei nonni si trova meglio... e soprattutto gli chiedo un segno, uno qualsiasi perchè mi fanno stare bene solo i piccoli segni che mi manda e che sono sicura siano inequivocabili gesti d'amore per la sua mamma!!!
Care mamme speciali, forza, ci vuole forza. Siamo qui in questo luogo e ci possiamo abbracciare e capire tra di noi.. perchè purtroppo o per fortuna, solo noi ci possiamo capire veramente!
Vi auguro un nuovo anno sereno, non felice, la felicità non esiste..ma sereno sì, ed io ve lo auguro dal profondo del mio cuore! Siamo rocce , non dobbiamo dimenticarlo mai!
Lorena
#153651
Ringraziano per il messaggio: antoefranco, Kevin, andymara

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 114
  • Ringraziamenti ricevuti 120

andymara ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Cara Lorena,

La prima frase che hai scritto nel tuo post è esattamente il mio primo pensiero di questa mattina.... Io da queste feste sono letteralmente fuggita... Me ne sono andata lontano, dove non conoscevo nessuno, volendo accanto a me solo mio marito. Volevo proprio evitare gli sguardi, le frasi fuori luogo che qualcuno, seppur senza cattiveria, avrebbe inevitabilmente pronunciato. Diciamo che in questi giorni sono riuscita almeno a mangiare e a dormire un po' di più, anche se il macigno sul mio petto non accenna minimamente a sgretolarsi...
Come te anch'io ho una fortissima paura di non diventare mai mamma in terra e che la sensazione pesantissima di vuoto che sto provando non mi abbandonerà mai. E l'invidia... L'invidia mi accompagna sempre, quando penso a chi un figlio c'è l'ha, quando vedo i genitori con il proprio bimbo per mano o nel passeggino, quando penso a quello che avrei fatto con Simone e che invece non potrò mai fare... Anche a me è stato detto che è normale, che è una fase comune, ma questo non mi aiuta. Non mi aiuta pensare che a gennaio, ad un mese esatto dalla fine del mio sogno, dovrò rientrare al lavoro, dove vedrò le mie colleghe in attesa, una in particolare che ha la scadenza a tre sole settimane di distanza da quella che sarebbe dovuta essere la mia di scadenza...

Hai ragione, ci vuole forza, quella forza che adesso mi manca... Tornare a casa mi ha fatta ripiombare nel baratro, che vedo così buio. Speravo di aver acceso almeno un fievole lume, ma il vento lo ha subito spento... L'idea che arrivi l'anno nuovo mi spaventa, perché sarebbe stato l'anno della nascita del mio piccolo Simone, mentre sarà un anno vuoto e senza significato...

Seppur debole, ti mando un abbraccio e ti auguro, dal profondo del cuore, di riuscire almeno tu a trovare con l'anno nuovo un po' di serenità...

Mara con Simone sempre nel cuore
#153658
Ringraziano per il messaggio: Kevin, Riccardino

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 787
  • Ringraziamenti ricevuti 1223

Kevin ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Lorena, Mara, dolcissime mammine, innanzitutto desidero dire ad entrambe che siete davvero coraggiose, perché nonostante il dolore feroce che accompagna e travolge le vostre giornate e le vostre notti come un uragano violentissimo, sebbene stiate affrontando la fase davvero più terribile del lutto, cioè i primi mesi, riuscite, seppur con tanta fatica, ad esternare e condividere con tutti noi, I vostri stati d'animo, la vostra sofferenza, le vostre sensazioni e le vostre timide speranze. Lorena, a mio parere sei stata bravissima nel ricevere ospiti nella tua casa triste e vuota; Per me, nonostante siano trascorsi 13 mesi dalla morte del mio amatissimo bimbo grazioso, è ancora estremamente complicato riuscire ad invitare gente a casa, figuriamoci poi per le festività, che abbiamo trascorso da soli. Mara, anche la tua forza credo sia lodevole: ti sembra di essere scappata via da parenti, amici, da occhi indiscreti che avrebbero soltanto aumentato la tua tristezza con domande e sguardi compassionevoli, però secondo la mia opinione, hai tirato fuori molta forza anche nel decidere di partire, anche se, sicuramente, il tuo unico desiderio sarebbe stato quello di chiuderti in casa, a letto, al buio senza vedere nessuno, però sei riuscita a pensare a tuo marito, trovando la forza Nell'amore che vi unisce. Per quanto mi riguarda, siamo riusciti a trascorrere qualche giorno fuori, soltanto dopo nove mesi dalla morte di Kevin. Ognuno di noi affronta con tempi e modi diversi la perdita dei propri figli, il nostro dolore fortissimo e a tratti insopportabile, i sentimenti che ci accomunano sono molteplici e talvolta ci spaventano tantissimo: anche io, come voi, provo ancora un forte disagio nell'apprendere di nuove gravidanze o nascite, nell'incontrare bambini della stessa età che avrebbe avuto Kevin, però non credo si tratti di invidia: siamo diventate mamme, anche se nel modo più atroce, eravamo pronte ad accogliere, a nutrire, a stringere e non a lasciare andare i nostri cuccioli per sempre, quindi è logico Che noi, come tutte le mamme del mondo, vorremmo svolgere questo bellissimo compito ed avere i nostri figli in braccio, ma questo non vuol dire che vorremmo che succedesse ad altre, poiché siamo consapevoli che quelle, sono altre pance, altre storie, altre vite. Non sentitevi cattive, non lo siete! Semmai è il destino ad essere stato spietato, ingiusto e crudele, strappandoci il bene più prezioso! Riguardo la possibilità di pensare in futuro ad un altro figlio, posso dirvi con sincerità che comprendo in pieno i vostri timori, i vostri dubbi, le vostre incertezze: Durante questi lunghissimi 13 mesi, spesso, anzi spessissimo, il pensiero di non essere capace di dare la vita, la paura che il mio corpo traditore già una volta con un picco improvviso ed inaspettato della pressione arteriosa che ha causato il distacco della placenta e la conseguente morte di mio figlio, possa tradirmi ancora, me a tormentata. Poi, professionisti attenti e scrupolosi ci hanno letteralmente rivoltati come calzini, scoprendo dalle innumerevoli analisi che mio marito ed io siamo sani ed ora, nonostante dentro di noi faccia timidamente capolino l'idea di voler provare ad avere una nuova opportunità d'amore, queste ansie, non mi lasciano del tutto, ma credo che accompagneranno il mio percorso futuro ed io, sto imparando pian piano, giorno dopo giorno ad accogliere tutto ciò che questo dolore comporta, perché ogni lacrima, ogni gesto, ogni timore, ogni piccolo traguardo, ogni incertezza, ogni minuscola conquista, ogni attimo, sarà intriso per sempre dei nostri figli. Vi abbraccio carissime compagni di viaggio, posando una carezza delicata e materna sui vostri cuori feriti. Un pensiero colmo di tenerezza per riccardino e Simone che viaggiano liberi nel ovunque.

Rosy e Yuri con Kevin, bimbo grazioso, indelebile in ogni respiro.
#153664
Ringraziano per il messaggio: Riccardino, andymara

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Riccardino
  • Avatar di Riccardino Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 86
  • Ringraziamenti ricevuti 123

Riccardino ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Qualcuno proprio qui mi ha scritto che questo dolore ci avrebbe fatto scoprire una forza in noi che mai avremmo creduto. Ed è così!
In passato( e ahimè ogni tanto ancora oggi dopo la tragedia) ho sofferto di attacchi di panico e fobie varie che mi hanno fatto chiudere in casa per anni! E ho dovuto lottare per riuscire ad avere una vita mia, per riuscire a crearmi una famiglia, una casa, un mondo mio.
Ma ci sono voluti degli anni per ottenere qualcosa; oggi, dopo la vera tragedia della mia vita fino ad ora(ormai sono catastrofica e ho paura costante di dover affrontare altri grandi dolori)ho capito che la forza in me c'è ed è tanta, che non voglio crollare, che non voglio lasciare solo mio marito a nuotare per due, che non voglio impazzire, che non voglio rinunciare al mio sogno di diventare madre e dare amore incondizionato come quello che ho ricevuto io dai miei genitori!E devo prendere il toro per le corna !
Un giorno mio cugino mi ha chiesto:" ma tu soffri quando vedi tua madre stare male?" ed ovviamente ho risposto di sì( mi è venuta una bella alopecia areata per lo stress proprio in un periodo in cui mia mamma soffriva parecchio) e ha continuato dicendomi: " e lo capisci che se tu soffri , Riccardino lo sa e sta male per te???"
Sembrerà una frase comunissima per dare coraggio e forza ma a me è servita perchè ho pensato che mai al mondo sarei stata motivo di sofferenza per il mio amato cucciolo!
E quando sono giù, penso a queste parole, penso che Riccardino mio è con i suoi bisnonni,il suo prozio e l'amatissima cagnolina della sua mamma, gli dico quanto lo amo e quanto mi manca e tiro avanti ancora qualche ora! E poi ci ripenso ancora e ancora. E ancora.E vado avanti.
E' passato davvero poco tempo da quel maledetto mercoledì ed è vivo in me ogni giorno di più il pensiero di mio figlio e della sua perfezione ma so che devo andare avanti e stringere i denti più possibile, so che è in me in ogni millimetro del mio essere ma che non posso abbattermi.
Qualche settimana fa ho visto il mio psicologo, quello che mi ha aiutato a risollevarmi da terra, ed anche lui non si aspettava di vedermi così determinata(tanto da non prendere in considerazione l'idea di intraprendere un percorso insieme); mi ha consigliato di prendere degli psicofarmaci per le mie crisi di angoscia e terrore(fortunatamente sporadiche) ma ho rifiutato perchè, finchè riesco a non impazzire, ce la devo fare. Voglio pensare di poter avere una vita come tutti gli altri, di poter crescere il frutto del nostro amore con pazienza, dolcezza e amore e per farlo , devo cominciare a pensare, con i miei tempi, a cercare un'altra gravidanza. E , gravidanza e psicofarmaci, sono inconciliabili almeno nei primi mesi.
Quindi, voglio resistere!
Il tempo aiuterà me e tutte noi, il tempo aiuta sempre!
Cara Mara, non ti arrendere, soffri ma non ti arrendere. Piangi ma dì a te stessa che ce la farai, ce la faremo !!!! Io sono qui, per te, per voi, così come so che voi ci siete per me!
Un forte abbraccio. <3

Ps. dolce Rosy, io credo che tu sia un angelo. La dolcezza e la profondità delle tue parole mi sfiorano l'anima. Non so come tu ci riesca ma è davvero davvero confortante e rasserenante leggerti! <3
#153667
Ringraziano per il messaggio: antoefranco, Kevin, DENISE*JL, andymara

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Riccardino
  • Avatar di Riccardino Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 86
  • Ringraziamenti ricevuti 123

Riccardino ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Mi sento su una maledetta altalena... vado su e giù ad una velocità inaudita.. un momento dico di farcela, il momento dopo sento proprio la sensazione di impazzire!!!
Ci vuole tempo, ci vuole tempo... ma quale tempo? Più passano i giorni e più sto male!
Più vado avanti e più mi viene difficile parlare di Lui, del mio bambino splendido, mi viene difficile guardare le sue fotografie o le sue impronte, mi viene difficile pensare a ciò che è accaduto!Sembra così lontano ed inverosimile, come se non fosse mai accaduto, non a me!
E mi faccio pena! Mi guardo da fuori e mi faccio talmente tanta pena che vorrei abbracciarmi e consolarmi. Eppure, nonostante queste sensazioni, reprimo tutto e vado avanti!
Ma il mio corpo no, lui resta fermo e mi tiene ferma. Mi avvisa che sto male anche se lo nego, anche se faccio la forte; e mi avvisa nel modo peggiore..urla attraverso gli attacchi di angoscia e panico, attraverso varie e nuove psicosi come quella della morsa al petto che mi fa pensare ad un infarto o come quella della sensazione di gola e lingua gonfie tanto da dover morire soffocata!
Anche se so che non è così, che non morirò con quel dolore o con quella sensazione perchè io sto "bene" fisicamente, sono la Lorena di sempre, quella che stava alla grande con il suo bambino dentro che la proteggeva da tutto. Eppure... sono costretta a combattere per stare un pò meglio, per avere la forza di vivere "nomalmente" , per avere la forza di pensare che potrò essere madre qui in terra perchè ne ho davvero tanta tanta voglia!E bisogno!
Nei prossimi giorni avremo l'esito dell'istologico e la mia ansia si esaspera... so che non ci sarà nulla perchè il mio Riccardo è andato via a causa della rottura della vena del cordone ma ho comunque paura.
Io, oggi, ho paura di tutto !
#153762
Ringraziano per il messaggio: antoefranco, smaiorano, andymara

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Riccardino
  • Avatar di Riccardino Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 86
  • Ringraziamenti ricevuti 123

Riccardino ha risposto alla discussione Anche a noi è successo...

Giorni strani questi, ancora più strani dei primissimi giorni senza il mio bambino.
Giorni , alcuni interminabili, altri, davvero cortissimi, in cui ho solo una parola da pronunciare: "PERCHè?"
Perchè è successo questo? Perchè può succedere questo???Perchè devo vivere sola senza un grande amore da accudire proprio fisicamente? Non riesco a spiegarmelo e mi angoscio per questo!
Il 19/01 , giorno in cui il mio dolce e amato Riccardino ha compiuto 2 mesi, l'esito del riscontro diagnostico era pronto. Probabilmente è stato il suo regalo per me il fatto che io non abbia alcun problema fisico e che non abbia deciso il mio corpo che avrei vissuto senza Riccardino per sempre.
Entrare in quel luogo in cui un medico ha analizzato meticolosamente i campioni prelevati dal corpo perfetto del mio bambino mi ha letteralmente levato il respiro.
Quei 5 minuti di attesa prima di parlare con quel dottor sono stati anni.
Poi è arrivato con il responso, che per quanto possa sembrare "positivo" per me, è stato come ricevere uno schiaffo in pieno viso a mano aperta, la mano più grande che possa esistere al mondo.
Il medico ci ha spiegato che sono diversi i motivi che possono causare la morte in utero legata al cordone: nodi, torsioni, giri di collo, trombi ecc... e poi c'è il mio caso, il caso che lui , ancora, a 60 e rotti anni, non gli era mai capitato: emorragia della vena del cordone senza una ragione, così, per debolezza della stessa!
Io ho perso mio figlio perchè la sua vena non era abbastanza forte ed è bastato il continuo afflusso di sangue per farla rompere!a 39 settimane più 3 giorni! Così, in un secondo, senza poter far nulla per salvarlo!
Sono basita, incredula, arrabbiata, triste, angosciata, spaccherei il mondo intero e prenderei a calci tutto ciò che esiste!
Ma sono costretta ad andare avanti!
Questi giorni sono stati strani, da una parte la mia rabbia urla e impazzisce e ho solo tanta tanta voglia di chiudermi in me stessa, lasciare libero mio marito da me e dalla mia incapacità di affrontare la vita e tornare a casa da mamma e papà per buttarmi sotto le coperte e restarci per sempre; dall'altra sento una flebile voce che mi sussurra all'orecchio di non arrendermi e combattere e di andare avanti che prima o poi la vita mi ridarà un motivo per essere gioiosa.
E devo dire che questa vocina è davvero piacevole, è dolce e tenera, è forte nella sua debolezza e , se non ogni istante, ma comincio a prestarle orecchio davvero!
Ultimamente non sono uscita molto, ormai le mie psicosi hanno nuovamente campo libero per attaccarmi e prendersi gioco di me e, nonostante io desideri ardentemente che vadano via per sempre, mi manca materialmente la forza per aprire il cassettino e riprendere armi e armatura e scendere in campo.
E nonostante sia bloccata e ferma nel mio angosciante e straziante limbo, venerdì sabato e domenica, sono riuscita ad uscire senza che attacchi di panico, psicosi o dolori vari avessero la meglio su di me.
La scorsa settimana , una mia grande compagna di disavventura, nostra compagna di disavventura, mi ha fatto riflettere sul fatto che il mio bambino deve vivere attraverso me e attraverso la mia voglia di rinascita; ed è per questo che mi sono fatta coraggio e ho lasciato il mio nido venerdì, da sola, a piedi, senza meta... parlando con lui nella mia mente e dicendogli che la sua mamma è forte in fondo in fondo e che lo faceva per lui di camminare e respirare, e guardare il cielo,ed il sole, e le persone .. e perfino gli attacchi di panico non mi spaventavano in quel momento, momento in cui, nella mia testa e nel mio cuore, stavo portando a spasso la carrozzina del mio Riccardino per farlo baciare dal sole dopo i precedenti giorni di pioggia!
So che questa forza non abita in me sempre, so che al momento si presenta raramente ma voglio riuscire ad acchiapparla e ad indossarla, voglio riuscire ad essere una persona che , pur cadendo malamente, a stento riesce a rialzarsi senza continuare a battere i pugni per terra . Cadrò, sempre, ancora.. starò più a terra che in piedi ma prima o poi dovrò ricominciare a fare un passo alla volta finchè i miei piedi non saranno fermi e piantati al suolo tanto da permettermi di camminare da sola e, perchè no, di correre!
#153877
Ringraziano per il messaggio: antoefranco, Kevin, DENISE*JL, smaiorano, Sara80

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 1568
  • Ringraziamenti ricevuti 1710

Maria1975 ha risposto alla discussione Re:Anche a noi è successo...

Ciao Lorena. Ti abbraccio forte forte. Il tuo piccolo miracolo Riccardo è bellissimo! Sono davvero contenta che te lo hanno fatto vedere e che hai la sua foto. Sono cose che con il tempo rimangono di loro... Un segno materiale del loro essere stati con noi quando tutti vogliono farci stare meglio mettendoli nel dimenticatoio.

Un abbraccio forte e un bacino delicato sulla fronte del bellissimo Riccardo.

Maria con thea nel cuore


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
#154041

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Riccardino
  • Avatar di Riccardino Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 86
  • Ringraziamenti ricevuti 123

Riccardino ha risposto alla discussione Re:Anche a noi è successo...

Ciao cara Maria,grazie per questo tuo abbraccio di cui ora ho disperato bisogno e ancor di più grazie per il complimento al mio amato Riccardino. Era veramente bellissimo ! Sono andata indietro e ho letto la storia di Thea Caterina.. e le mando un bacio con tutto il mio cuore. Io sono in un limbo al momento.. ho infinito bisogno di piangere ma non riesco in nessun modo. Sono trascorsi poco più di 3 mesi dalla maledetta notizia e oggi sto peggio di sempre! E purtroppo credo che domani starò peggio di oggi! Insomma, al momento c'è poco o niente che m faccia stare leggermente tranquilla! Soffro maledettamente e ho paura ! Ad ogni modo,perdona lo sfogo e ancora grazie per avermi lasciato un tuo abbraccio. A presto, Lorena con Riccardino nell anima e nel cuore!
#154125

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Riccardino
  • Avatar di Riccardino Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 86
  • Ringraziamenti ricevuti 123

Riccardino ha risposto alla discussione Re:Anche a noi è successo...

Sono triste,angosciata, arrabbiata,frustrata,debole e scoraggiata!sto esplodendo,lo sento! Ho trascorso i primi due mesi dopo la morte di riccardino a parlare con lui dalla mattina alla sera,baciando la sua tutina che gli hanno messo appena nato, ancora sporca di sangue. Ho trascorso i primi due mesi sentendomi quasi in colpa per come stavo reagendo "bene" alla maledettissima morte di mio figlio!ho trascorso i primi due mesi a fare coraggio agli altri dicendo d essere forte e di nn preoccuparsi per me,quasi dispiaciuta più per il dolore che avevo provocato ai nonni/zii per aver dato alla luce un bambino morto, che per me. Ho trascorso i primi due mesi andando avanti per forza d inerzia. Ma sono stati giusto quei due mesi .. dal terzo è cambiato tutto!!! è esplosoil coperchio del mio vaso ed è uscito tutto ,malamente! Ed oggi sono sotto antidepressivi e ansiolitici per riuscire a non desiderare il sonno eterno!e devo aspettare giorno 4 per poter prendere appuntamento col mio psicologo perch è fuori città! E ho paura, ho paura da morire! Dal primo attacco di panico e angoscia tremendo che ho avuto e che m ha letteralmente messo ko ,ho smesso d parlare al mio bambino. Ho smesso di guardare le sue foto o la sua tutina. Ho smesso di andare da lui al cimitero. Ho tagliato ogni rapporto con lui. Chiedendogli perennemente scusa per averlo abbandonato! Ma non appena parlo di lui,del parto,dell ospedale o di me incinta,scoppio e comincio a stare così male che niente m calma. L unico pensiero che m consola è sapere che potrei andare in ospedale e che li potrebbero farmi dormire. Che meraviglia dormire! Ma io devo cominciare l elaborazione del lutto perché sono completamente in mezzo all'oceano senza uno straccio d salvagente!Devo farlo o posso dire addio alla vita, alla mia e a quella di coppia, addio a tutto ciò che esiste! Ho voglia di vivere e di sentire un po di pace in me,un po d sole nel mio cuore. E finché non darò degno posto al mio amatissimo bambino in me,quello che merita,non potrò andare avanti! Lui c'è stato, in me e con me, c'è e ci sarà per sempre! Devo solo accogliere il dolore che mi provoca la sua assenza e trasformarlo in rassegnazione e,chissà,forse un giorno,in serenità! Santo cielo che schifo,nn ce la faccio, m sento in colpa,mi sento arrabbiata ,sento una furia omicida! Sento disperazione e invidia. faccio dei pensieri orrendi!E ,porcaccia la miseria,non riesco a piangere! Faccio profondi sospiri, mando giù aria e stop. Nient altro. Niente pianto disperato. E ne ho bisogno come dell aria! Due giorni fa sono riuscita a far scendere qualche lacrima.. nulla a confronto con quelle che farei esplodere ma almeno sono riuscita e sentire ,un pelino meno,il peso opprimente al petto. E mi sento ancor di più in colpa perch non sono pronta per un' altra vita,per un'altro bambino e so che mio marito lo vorrebbe anche se nn me lo dice! Lo vedo giocare col cane e immagino a come sarebbe stato perfetto come padre! Vedo quanto amore ha riversato sul nostro cagnolone da quando ci è stata negata la felicità e impazzisco di tristezza! Questa mattina eravamo sul lettone io, mio marito e il nostro cane e ,un momento tenero, si è trasformato in profonda tristezza perch immaginavo noi 4 e non noi 3! Saremmo dovuti essere 4, non T R E !Bastarda vita maledetta! Bastardo schifoso crudele destino del c ...! Maledizione a tutto! Ho davvero voglia di andare su una montagna a gridare o a spaccare il mondo ma non lo faccio perch ho anche paura ad uscire di casa! Voglio gridare! Voglio gridare la mia disperazione con tutte le mie forze fino a svenire! Voglio gridare che non è giusto! Voglio odiare il mondo!!!
#154137
Ringraziano per il messaggio: antoefranco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.322 secondi