Storia di mia Tamia

  • mely
  • Avatar di mely Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 18
  • Ringraziamenti ricevuti 3

mely ha creato la discussione Storia di mia Tamia

Ciao a tutte le mamme, da anni che non avevo coraggio di scrivere di noi,questo è il mese della consapevolezza,sorgono tanti ricordi e vorrei presentarmi con la mia storia di mia bambina Tamia, parlo per la 1. volta di lei dopo 18 anni da quando sta in cielo e nel mio cuore...è successo il 25.ottobre,sono stata in silenzio per la paura di essere giudicata (già lo sto facendo con me stessa ogni giorno e penso che non finirò mai). Noi due eravamo sole dal'inizio, suo padre non ne voleva sapere niente, io lavoravo come baby-sitter di 3 bambine e nel terzo mese dopo le perdite sono andata in ospedale, dopo la visita il medico mi ha detto che devo stare in riposo e ho dovuto dire al lavoro che sono incinta e cosi' ho dovuto lasciare il lavoro... mi ero allontanata da mia famiglia biologica per varie incomprensioni sorte dopo la morte di mio padre... questa gravidanza era inaspettata, con tanti pensieri contrastanti e paure e dubbi per il futuro...cercavo l'aiuto nelle diverse associazioni per dopo quando bambina sarà nata e mi dicevano che sarebbe meglio lasciare la bambina in un istituto finchè trovo lavoro e solo pensando di dover allontanarmi dalla bambina era un incubo forse peggio della morte...ho accettato di fare l'amnio per l'età (con paura e non volentieri sapendo che questa sarebbe forse mia l'ultima possibilità di diventare mamma, ma dovevo essere sicura che la bambina stia bene), dicevano c'era poco liquido (per questo motivo hanno sospeso per 2 volte e la 3. volta lo hanno eseguita) ma è andata bene,ero cosi' felice, però per la precauzione sono rimasta nel'ospedale con l'antibiotico e dopo 1 ora ho iniziato ad aver dolori e da allora liquido usciva sempre di più, ero attaccata al flebo per 8 giorni per non avere le contrazioni e poi ho visto le perdite di sangue ed ero sicura che questo è l'inizio della fine (avendo avuto già un aborto spontaneo) e ho deciso di interrompere il flebo, ero convinta che non c'era più niente da fare...(è successo in un'altro stato io non essendo Italiana), ero lasciata tutta la notte da sola in un corridoio in buio ascoltando altre mamme che parlavano felici della loro gravidanza, dei bambini in arrivo e pianto dei bambini appena nati,nessuno mi rivolgeva una parola come se non esistesi, poi il travaglio di 12 ore sapendo che la bambina sarà morta, era volata via intorno le 22h, ho chiesto se potevo vederla e non me l'ho hanno fatta vedere... mia agonia oggi è che nessuno mi ha spiegato che bambina forse avrebbe potuto sopra vivere e con questo senso di colpa sono condannata a svegliarmi ogni giorno,ancora peggio era dopo i risultati (la causa sarebbe stata l'infezione latente) ma la bambina era sana, mi sento di averla uccisa con quella maledetta l'amnio... non ci riesco a perdonarmi, potrei scrivere per giorni i miei stati d'animo, mia storia è un po diversa dalle vostre e ho paura di non essere compresa, quella mia decisione di porre fine a quello che per me era già l'aborto spontaneo in atto (per mia l'ignoranza) che non mi da pace,ma nessuno mi ha fermato dicendomi di resistere ancora...quando ho chiesto se la bambina potrà vivere ho ricevuto la risposta che l'utero artificiale non esiste...dopo uscita dal'ospedale ho scritto una lettera a quel medico nel nome di mia bambina riguardo il suo comportamento e le sue frasi inopportune...ma non mi consola niente...la decisione era mia soltanto mia...eravamo sole e ora sono ancora più sola senza di lei...un abbraccio a tutte

"L'Amore se vi trova degni condurra' voi"... questo Amore mi ha dato Matej, Tamia e tre soffi Divini per sempre
#157317
Ringraziano per il messaggio: LucyA, MartinD

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 778
  • Ringraziamenti ricevuti 383

LucyA ha risposto alla discussione Storia di mia Tamia

CIAO MELY, nessuno si deve permettere di giudicarti, anche perché pur essendo passate tutte attraverso la dolorosa esperienza della perdita di un bambino ognuna delle nostre storie è a sé, diversa dalle altre seppure tanto simile.
Anzi, è da apprezzare il fatto che tu ti sei aperta con noi, dopo 18 anni.
Un bacione a te, uno a Tamia e uno anche agli altri bambini.................

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.



Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

#157323

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.184 secondi