Goodbye at 18 weeks

  • emmsie
  • Avatar di emmsie Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 2
  • Ringraziamenti ricevuti 1

emmsie ha creato la discussione Goodbye at 18 weeks

Ciao...
Volevo condividere la mia esperienza di aver perso Mia a 18 settimane di gravidanza in Inghilterra. E` la nostra terza gravidanza, le prime due sono finite in aborti spontanei nel primo trimestre.
Questa volta, a 12 settimane l'ecografia ha rivelato un igroma cistico enorme. Il giorno dopo abbiamo fatto la villocentesi e abbiamo scoperto che la bimba aveva la sindrome di Turner. Abbiamo deciso di continuare con la gravidanza. Un'ulteriore ecografia ha rivelato che aveva un rene che non funzionava. Abbiamo deciso di continuare: e` possibile vivere una vita felice con la sindrome di Turner e un solo rene. A 16-17 settimane abbiamo scoperto che il suo cuoricino non sarebbe riuscito a sostenere la sua vita e che l'edema della pelle ora era entrato nel suo corpicino e aveva fluido nel torace e nell'addome. Abbiamo deciso di procedere con l'aborto terapeutico. All'ospedale sono stati gentilissimi ma ci hanno fatto molte domande difficili. Cose a cui non avrei mai pensato dover pensare. Sono contenta che ce le abbiano fatte. Quando nasce, volete vedere la bimba? Volete tenerla? Volete una memory box con le impronte di mani e piedi e foto? E poi vorrete l'autopsia? Volete darle un nome? Volete tenere un funerale per conto vostro o volete che se ne occupi l'ospedale? Rispondere a ogni singola domanda e` stato dolorosissimo, ma con ogni discussione tra me e mio marito per arrivare ad una risposta abbiamo elaborato un piccolo pezzo di dolore.
Mia e` nata l'11 Novembre. Non le abbiamo dato un nome fino alla settimana scorsa, quando ci stavamo preparando per il funerale che e` stato ieri (in Inghilterra e` normale che i funerali ci mettano un po' e in piu` abbiamo chiesto l'autopsia). A 18 settimane non e` davvero una bimba, giusto? Sbagliato. Ci abbiamo messo un po' a capirlo pero` vederla ha aiutato. Abbiamo le impronte e le foto a ricordarcelo. L'ospedale ha pagato per il funerale. Avrebbero fatto un funerale che noi ci fossimo stati o no. Il cappellano (chaplain?) dell'ospedale e` stato molto carino e ha fatto esattamente quello che gli abbiamo chiesto. La memory box e` stata data all'ospedale da un'associazione benefica, 4Louis. Per una settimana mi sono portata in giro l'orsetto che abbiamo trovato nella memory box, per rimediare in qualche modo a quel senso di vuoto. Ad ogni passo del nostro percorso, abbiamo ricevuto libretti informativi prodotti da due associazioni: Antenatal Results & Choices e Sands. Ieri siamo andati alle pompe funebri prima di andare al crematorio e siamo stati 20 minuti con Mia per salutarla. Nella stanzina apposita, decorata come la stanza di un bimbo/a, con culla fatta per tenere fresco il suo corpicino, c'erano oggettini donati da altre famiglie come noi: abitini di lana (uno che abbiamo scelto per Mia), orsetti peluche con i nomi di bimbi come Mia da un'organizzazione chiamata AchingArms (noi ne abbiamo uno che si chiama Evie), libri per bambini donati da un'altra famiglia della zona. Se guardo indietro, a dov'eravamo appena piu` di un mese fa, mi sembra di aver fatto un tour de force di dolore e 'coping'. Dover pensare a tutte quelle decisioni ci ha costretti ad affrontare emozioni difficili che sarebbe stato (inizialmente) piu` facile ignorare ma che a lungo andare avrebbero trovato modo di farci male. Sono molto grata per l'attenzione e la comprensione che ho ricevuto qui in Inghilterra, sia dall'ospedale che dalle varie associazioni. Come sono queste cose in Italia? Io ormai vivo in Inghilterra da 10 anni... Un abbraccio a tutte/i.
Emma
"L'essenziale e` invisibile agli occhi"
mia-vh.muchloved.com/
#157381
Ringraziano per il messaggio: LucyA

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 796
  • Ringraziamenti ricevuti 392

LucyA ha risposto alla discussione Goodbye at 18 weeks

Grazie mille per la tua testimonianza Emma, purtroppo qua in Italia siamo ancora molto indietro: nonostante dal 1990 esista una legge che preveda la possibilità di seppellire i bambini a qualunque epoca gestazionale in ospedale non dicono nulla e così molte di noi (come me) non hanno una tomba, non sempre i diritti delle mamme e dei papà vengono rispettati per non parlare del dolore. Ma qualcosa si sta muovendo..........
Concludo dicendo che siete da ammirare, un bacione a tutti e tre!
Lucy

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.



Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

#157386

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.302 secondi