"Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

  • claudia
  • Avatar di claudia Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Posts 2020
  • Ringraziamenti ricevuti 3552

claudia ha creato la discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

Questo è il forum dell'associazione CiaoLapo Onlus.
Questo topic contiene informazioni utili su cosa è il forum, come e strutturato, e alcune considerazioni sui suoi primi sei anni di attività.

Cosa è il forum di CiaoLapo?
Il forum è uno strumento di condivisione e di autoaiuto psicologico: la narrazione, la condivisione e lo scambio di esperienze costituiscono di per sè un efficace strumento per l'elaborazione del lutto.
Il forum è moderato.

Storia del forum
Il forum, attivo dal 2007, raccoglie:
tante preziose testimonianze di genitori (A me è successo) alle prese con la perdita, il lutto e la sua elaborazione;
importanti narrazioni sul percorso del lutto le risorse possibili e le difficoltà che periodicamente si possono incontrare soprattutto nel primo anno dopo l'evento (Ricordi e riflessioni ed E adesso, e domani?), durante la gravidanza successiva (Le gravidanze successive), o nel caso di difficoltà ad intraprendere un nuovo percorso di gravidanza (se un nuovo bimbo non arriva);
utili consigli/ esperienze e conoscenze di ostetricia, anatomia patologica e di psicologia, coordinate dai membri del nostro comitato scientifico;
informazioni generali su argomenti inerenti lutto, maternità, gravidanze successive, ostetricia e l'arte del ri-cordare (rimettere i propri cari nel cuore).

A chi è rivolto il forum?
E' aperto ai genitori, ai parenti e a tutti quelli che sentono la necessità di condividere la loro esperienza luttuosa, nell'ottica di rendere il percorso di elaborazione meno pesante possibile. E' rivolto a chiunque, dopo avere letto le esperienze di altri genitori, senta il bisogno di narrarsi, e entrare in contatto con i membri del forum per iniziare un percorso di elaborazione basato sulla riflessione, il dialogo, la gestione delle emozioni e dei pensieri negativi e disturbanti, fino ad arrivare ad un rinnovato benessere interiore. Scrivere sul forum non ha lo scopo di cercare/offrire soluzioni rapide o consigli generici, ma piuttosto ha l'obiettivo di intraprendere un percorso insieme ad altre persone.
Per netiquette, è sconsigliato ad esempio chiedere consulenze senza prima presentare la propria storia in "a me è successo"; ed è altrettanto sconsigliato postare solo foto, citazioni o poesie senza raccontare la propria storia.

Il forum è in chiaro ed aperto in lettura, nella maggior parte delle sue sezioni, per raggiungere quante più persone possibili che si trovino a dover affrontare la perdita di un bambino: chi non se la sente di postare può comunque leggere le esperienze altrui, e trovarne giovamento, conforto e riflessione...questo può bastare per elaborare il lutto, senza sentire il bisogno di scrivere.
In molti casi, i genitori sentono il bisogno di scrivere, e sentono di poterlo effettivamente fare, solo dopo qualche mese dal lutto...ognuno ha i suoi tempi, non bisogna forzarsi nè in un senso o nell'altro, perchè il lutto si elabora solo quando si è trovato il proprio spazio per tirare fuori, ri-vivere e ridimensionare il dolore.

Cosa posso trovare già scritto?
Nelle sezioni:
Ricordi e riflessioni
E adesso e domani?
Psicologia del lutto

sono già stati affrontati molti argomenti importanti per i genitori in lutto;
è consigliabile andare indietro per vedere se le cose che volete postare sono già state affrontate, allo scopo di avere topic sempre più esaurienti e completi, e aggiungere la vostra testimonianza e la vostra esperienza a quella di altri genitori.

La sezione "a me è successo" ospita tutte le storie dei genitori che desiderano condividere la storia dei loro bambini e il loro percorso di elaborazione. Se te la senti, ti consiglio di iniziare da lì: raccontare e raccontarsi è veramente un passaggio importante per ogni lutto, e CiaoLapo incoraggia la narrazione, quando i genitori se la sentono.
Se invece preferisci solo leggere, sei comunque il benvenuto: non c'è un tempo limite da rispettare, nel percorso del lutto, e dunque non c'è fretta, anche se nessun lutto può dirsi veramente elaborato finchè le persone non sono in grado di parlare dell'esperienza senza sentirsi completamente travolti, o a disagio.

Il forum ha l'obiettivo di fornire uno strumento di accompagnamento e supporto al lutto, e dovrebbe essere il luogo in cui i genitori esprimono riflessioni sul loro percorso, bisogni, emozioni.
Per le attività più "sociali", per gli scambi di battute, o la descrizione di brevi attimi, o ancora per saluti tra mamme, è consigliabile utilizzare il social di ciaolapo, più dinamico e agile.

Perchè un forum facilitato per l'automutuoaiuto nel lutto?

CiaoLapo è un luogo - non luogo in cui i genitori, i parenti e gli amici dei bambini meteora arrivano per portare la loro esperienza, condividere il loro dolore e, anche se all'inizio può sembrare impossibile, iniziare a ricostruire le loro vite sconvolte dal terremoto della perdita.
Nella nostra comunità vigono poche ma importanti regole, che si basano sul rispetto del dolore proprio ed altrui e sull'ascolto non giudicante, degli altri e di noi stessi. Questo è molto importante, perchè è proprio attraverso l'ascolto e l'accettazione delle espressioni e delle emozioni altrui che molti di noi riescono a leggere meglio quello che ci sta capitando dentro.
Il forum di CiaoLapo offre la possibilità di conoscerci, conoscendo gli altri, e di riconoscere negli altri parti di noi che altrimenti resterebbero nascoste in fondo al nostro cuore, andando a incrementare il dolore anzichè lenirlo.

Ogni membro dell'associazione ha il proprio carattere, le proprie opinioni ed esperienze, la sua religione, i suoi valori, ma ogni persona che entra nella comunità di ciaolapo condivide alcuni punti fermi, che noi riteniamo fondamentali per poter aiutarci aiutando:

nessuno di noi crede che si soffra di più o di meno a seconda di quando e come si sono persi i nostri bambini, nè a seconda se sono figli unici o meno, nè se e quanto fossero malati.
In questa associazione c'è posto per tutte le persone che soffrono per la perdita di un bambino, e che sono disposte al confronto e alla condivisione non giudicante. Ognuno di noi ha la sua storia, e dentro la sua vita ha incontrato o direttamente o indirettamente la morte di un bambino. CiaoLapo, nato per fornire supporto ai genitori, promuove il dialogo con gli operatori, che a loro modo spesso soffrono per quanto ci accade e, come noi, hanno bisogno di riflettere sulla morte dei bambini, per poter trovare ogni giorno il modo migliore per assistere altri genitori come noi.
A questo proposito, la testimonianza di Silvia Iside è molto preziosa, perché apre a chi vuole leggerlo, uno spazio di confronto e dialogo con gli operatori, che ancora prima che ?tecnici? sono esseri umani, alle prese con le emozioni e con la morte. Non è scontato che ?per professione? sappiano affrontare la morte meglio di noi, ma se passano di qui, vuol comunque dire che ce la stanno mettendo tutta, e questo è ammirevole e importante.

Ci sono madri e padri, che hanno perso bambini già grandi, e che nel dolore ci insegnano qualcosa e lo condividono con noi;
ci sono mamme che non hanno mai potuto stringere i loro piccoli tra le braccia, perchè nati troppo presto ;
ci sono mamme come me e come te,che hanno altri bambini;
mamme che stringono da pochi giorni il loro secondo bambino, fratello di piccole meteore;
mamme (e papà) che vogliono dare un fratellino ai loro bambini perduti;
mamme e papà che cercano ogni giorno di lottare per oltrepassare il lutto, e camminano con noi, preziosi nelle loro testimonianze;
ci sono mamme formidabili, che stringono i loro bambini ma hanno passato brutti momenti per la freddezza e l'ignoranza di operatori inermi di fronte alle malattie dei loro piccoli, e stanno con noi per migliorare le cose;
ci sono amiche e operatrici sensibili ed attente, che cercano di lavorare sodo per sè e per altri operatori, in modo da poter aiutare più genitori possibili;
e poi, un pensiero a tutti quelli che sono passati e che passano ogni tanto nel forum, che ci leggono e qualche volta scrivono, attenti al dolore degli altri e pronti a dare e ricevere aiuto nei momenti inevitabili di difficoltà.
Grazie, per l'impegno che mettete e vorrete mettere nel fare di CiaoLapo una comunità aperta, sensibile e costruttiva, in cui le parole curano e riscaldano, anzichè ferire e giudicare.

Un saluto affettuoso, ed un pensiero per tutti:

?che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio e la forza per cambiare quelle che posso cambiare e la saggezza per conoscere la differenza tra le une e le altre e intravedere le scelte dove pensavo non ce ne fossero?

Claudia
Che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio e la forza per cambiare quelle che posso cambiare e la saggezza per conoscere la differenza tra le une e le altre e intravedere le scelte dove pensavo non ce ne fossero\"
#3
Ringraziano per il messaggio: Lucia, damap, IFM, Cinzia65, manuivanfra, Annix, santangelo, andrea06, EleonoraT, Kevin
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Posts 455
  • Ringraziamenti ricevuti 146

Barbara ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

Cara Claudia, leggendo questo post qualche lacrime è scesa sul mio viso, come mi capita spesso quando leggo gli argomenti e le storie del forum. Scendono perchè dietro alle parole che scorrono sul monitor c'è tanta sofferenza, tristezza e certe volte rabbia,ma anche voglia di guardare al futuro e di superare il lutto che ci ha colpito. Ci si ritrova qui proprio perchè ci si sente capiti, confortati e non giudicati, come, invece, spesso capita nella vita di tutti i giorni dove il dolore si misura....un aborto è meno doloroso della perdita di un bimbo quando la gravidanza è più avanzata, che è meno doloroso che perderlo quando è già nato od è piccolo, ma che è meno doloroso che perderlo quando è adulto...un'infinta sequela di pensieri e concetti stupidi, senza senso!!! Qui siamo una grande comunità dove ognuno di noi cerca di trasmettere agli altri i propri pensieri, certe volte per condividere qualcosa di bello, altre per materializzare tristezza ed ansie, ma sempre,credo, per aiutare ed essere aiutato.
Un gandissimo abbraccio a tutti. Barbara
#1891
Ringraziano per il messaggio: Kevin
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Posts 144
  • Ringraziamenti ricevuti 6

raffaella ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

cara claudia,
la cosa che più mi ha colpito di questo forum quando sono entrata è stata l'assoluta apertura ad ascoltare di tutti i coloro che passano di qui.
non è facile trovare chi ascolti, tanti credono già di sapere tutta la storia non vogliono che si racconti altro perchè loro sanno...ma soprattutto perchè sono loro a voler parlare e a dare consigli.
in ciao lapo invece c'è una grande comunità che ascolta, che comprende e che aiuta, non è orgogliosa di dare il consiglio giusto ma racconta semplicemente la sua esperienza in modo che questa possa, magari, essere uno spunto di riflessione o di immedesimazione per qualche altra mamma. ma soprattutto trovo che scrivere, riuscire a parlare di ogni stato d'animo che viviamo ci aiuta a comprenderli ed a superarli, il tacere perchè dopo qualche mese ormai gli amici sono stanchi di ascoltarci fa vivere il dolore che comunque proviamo in maniera molto più difficile.
io ho condiviso con voi tutti i momenti più difficili, ma anche le conquiste che ho fatto, di questi quasi tre mese trascorsi dalla morte del mio Gabriele e con voi sento di aver fatto un cammino che mi fa sentire più forte perchè meno sola.
a volte la sera parlo con mio marito delle storie che ho letto e mi sorprendo a chiamarvi per nome e a parlare di voi come foste amici che conosco da molto tempo, ma l'affetto che le vostre parole trasmettono mi fa sentire parte di una grande casa piena di amici.
un grazie speciale a claudia ed alfredo per la loro iniziativa di voler aprire questo sito.
raffaella
#1897
Ringraziano per il messaggio: Kevin
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Posts 22
  • Ringraziamenti ricevuti 2

Stefi6595 ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

Grazie cara Claudia per aver ricordato e menzionato ognuno di noi in questo tuo messaggio.

Far parte di questo forum è come essere membro di una grande famiglia, purtroppo colpita da un immenso dolore, ma tanto bella e forte da riuscire a far sentire qualsiasi persona importante e considerata per la grande sofferenza che conserva nel cuore.

Un abbraccio.

Stefania
#1903
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Posts 33
  • Ringraziamenti ricevuti 0

ziaale ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

Care Mamme speciali,
io vi devo un grazie enorme perche' siete state il mio sostegno nei giorni del dolore.
Vivo all'estero, le nostre famiglie di origine sono lontane per cui questo luogo (il sito) e' stato per me, l'unico aiuto.
Ho vissuto un incubo aggravato da una societa' medica incapace di provare piu' compassione, preoccupata piu' del bilancio che della salute.
Il mio desiderio e' che nessuna mamma abbia piu' a dover vivere un'esperienza come la mia, per questo motivo ammiro il lavoro che Ciao Lapo sta facendo sugli operatori sanitari.
Grazie a Barbara che mi e' stata particolarmente vicina e mi ha aiutato nel giorno piu' brutto della mia vita.
Un abbraccio a Syl e a Baby che mi hanno accompagnato.

Ziaale
#1910
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Posts 9
  • Ringraziamenti ricevuti 0

Pappa ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

Cara Claudia,
è bellissimo sentirsi chiamare per nome. Sei riuscita a far sentire importanti tutti noi, ognuno nel suo dolore che condivide con gli altri.
Clelia
#1931
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Posts 87
  • Ringraziamenti ricevuti 4

Monica ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

Grazie Claudia,

questo sito è un giardino con il cancello sempre aperto e qui vengo a riposarmi dalla fatica della sopportazione del mio dolore.

Passo di qui, mi fermo a leggere il libro della vita di tante persone speciali e poi proseguo il mio cammino, durante la mia giornata che a volta appare troppo lunga.

E' un bellissimo giardino dove finalmente anche noi possiamo guardare i nostri bambini giocare, correre e divertirsi.
Come sono belli!
Grazie Claudia, grazie Alfredo e soprattutto grazie a Lapo.
Abbraccio ogni mamma, ogni papà e ogni fratellino...

Monica

Mamma di Andrea e di Sofia
Mamma speciale di Nicolò (n.m. 26/04/07) e di quattro stelline.
Zia speciale di Leonardo (n 23/07/06 - m 27/07/06)
#1940
Ringraziano per il messaggio: Kevin
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Posts 66
  • Ringraziamenti ricevuti 0

simona ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

Claudia,

Un grazie speciale a te e ad Alfredo che fate funzionare questo bel posto e date linfa tutti i giorni. E grazie anche alle mamme che sono qui perché lo rendono speciale e ti fanno credere ancora nel futuro.

Sono approdata qui per cercare conforto, un orecchio teso e una mano disponibile. Per cercare di capire perche, per colmare il vuoto che ha lasciato questa valanga inaspettata. Dopo vari giri in internet vi ho trovati. Mi é piaciuto subito. C'é un'aria di rispetto e di ascolto. Dopo quanto successo nessuno ha voglia di giudizi.
Grazie ancora.
Simona
#1949
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Posts 2
  • Ringraziamenti ricevuti 2

orazio ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

Tredici mesi e ventotto giorni fa il mio Davide è volato in cielo.
Qualcosa ha strappato una parte del mio corpo con ferocia inaudita.
Ho cercato un dolore simile al mio e non so come sono approdato a ciaoLapo.
In un momento in cui la gente non ha il coraggio di parlarti e guardarti negli occhi ,ho trovato qualcuno che ha osato rispondere alle mie domande.
Quando muore un bambino non c'è religione,parola,gesto...che possa darti conforto-- ma loro hanno osato. Hanno osato e sono riusciti .
Sono riusciti a conquistare il mio affetto e la mia gratitudine, per ciò che fanno e per come lo fanno.
Un grazie, per averci dedicato un momento della vostra vita, Orazio e Daniela.
#2281
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Posts 521
  • Ringraziamenti ricevuti 1374

franci81 ha risposto alla discussione Riflessioni prima di postare

Vorrei qui (non so se il posto va bene e prego Alfredo eventualmente di spostarlo) rispondere ad Alfredo circa la discussione in merito alle mie parole in un altro post, questo .

Rispondo qui perché non sapevo dove farlo ma mi premeva chiarire, non mi piace ci siano questioni così importanti in sospeso e non volevo far finta di nulla, ma allo stesso tempo non volevo continuare la discussione lì dove è iniziata per rispetto verso la mamma speciale che l?ha aperto e del suo bimbo. Hai fatto bene Alfredo a rispondere lì perché ci fosse la risposta alle mie parole, ma come dici giustamente tu non è il caso di invadere quello spazio.

Alfredo e Claudia, ci tenevo tanto a chiarire e non lasciare le mie parole lì in questo modo. Mi scuso per la mia leggerezza, a volte mi rendo conto di non dare abbastanza importanza al fatto che ciò che scrivo poi rimane indelebile su internet. La mia era solo una battuta, molto infelice certo, ma a cui non ho dato il giusto peso. Le facce che ho fatto seguire alla frase pensavo chiarissero il fatto che era una battuta e non una convinzione, sono mortificata per il contrario.

Mi sembra ovvio che i vostri seminari sono frutto di grande lavoro e impegno e mai e poi mai vorrei che ciò fosse messo in dubbio.. se sono qui, con tutta la stima che ho, è proprio perché penso che il vostro lavoro sia unico e non scherzo dicendo che senza questo sito non so dove sarei ora.

Mi spiace di aver messo in dubbio la mia considerazione di voi e di ciò che fate anche di fronte a tutte le altre mamme, soprattutto le nuove arrivate che potrebbero farsi un?idea sbagliata, ma ho davvero preso la cosa con troppa leggerezza e non ho valutato le conseguenze. Hai fatto molto bene a chiarire, nei confronti delle altre mamme che potrei avere offeso e di tutti voi che dedicate il vostro prezioso tempo a noi. Con la mia uscita infelice volevo solo dire che mi sembra importante e bellissimo che una mamma speciale riesca a far vivere il suo rapporto così delicato e difficile anche a persone fuori dalla ?cerchia? ma capisco che il modo in cui l?ho detto possa essere stato frainteso. Mi scuso se ho dato per scontato che l?importanza dei seminari non potesse essere scalfita dalle mie parole.

Starò molto più attenta a ciò che scrivo, cercando di non perdere la spontaneità, perché devo tenere a mente che questo è un forum di auto mutuo aiuto non sottovalutando mai il peso dei miei interventi che possono andare ad urtare altre persone.

Spero che tu e Claudia possiate perdonare la mia leggerezza, e se ci tengo è proprio per la grande stima che provo per voi e per il vostro lavoro. Spero con tutto il cuore di non aver arrecato danno, perché è proprio il contrario di ciò che vorrei!
Un abbraccio e spero a presto
Francesca

E ancora proteggi la grazia del mio cuore
adesso e per quando tornerà l'incanto.
L'incanto di te...
di te vicino a me.

Fabrizio, 24/12/2010
#96607
Ringraziano per il messaggio: alfredo, Rosanna71, Annina
L\'Argomento è stato bloccato.
  • claudia
  • Avatar di claudia Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Posts 2020
  • Ringraziamenti ricevuti 3552

claudia ha risposto alla discussione Riflessioni prima di postare

Cara Francy,
colgo l'occasione attraverso questo tuo posto di esprimere una riflessione più ampia, che in parte spiega credo la puntualizzazione di alfredo (che non è certo contro di te e non vuole mancare di rispetto a rosanna e davide, anzi).
provo a spiegare (non so se mi riuscirà di essere chiara, ho appena finito 10 ore di ambulatorio, fatto l'ama rinascita, e risposto a svariati post..sono un pò stanca), perchè mi preme molto condividere alcune riflessioni.

CiaoLapo nasce come forum di automutuoaiuto sul lutto facilitato da moderatori, ha un'impronta di counseling, anche se siamo piuttosto elastici e cerchiamo di essere molto tolleranti, di ampie vedute terapeutiche, e segue i principi della resilienza e dunque del sostegno psicologico guidato.

Negli anni il numero degli utenti è cresciuto, e non tutti gli utenti vengono su ciaolapo sapendo dove sono.
Non nel senso che le persone non siano in grado di scegliere, ma nel senso che chi è fresco di lutto spesso si butta a pesce nell'idea di trarre giovamento, chi è stato consigliato si affida, chi (e sono molte) scriveva su un precedente forum libero di gravidanze, semplicemente emigra su ciaolapo senza cogliere la differenza (abissale) tra i due posti.
La differenza non consiste nel fatto che noi siamo più bravi, significa che offriamo un servizio specializzato e specialistico diverso da una comune piattaforma di scambio.
I moderatori sono formati e supervisionati, per dirne una, e tutti i post vengono revisionati sostanzialmente da me e da altre tre persone ogni giorno, e questo mi offre la possibilità di vedere l'andamento sociale del forum: cosa accade, chi interagisce con chi, chi sta meglio e chi peggio, chi è fermo e chi procede, chi aiuta e chi è aiutato, chi si fida e chi invece occupa uno spazio tanto per fare....dalla valutazione quotidiana di 4 anni di forum emergono molte variabili, e noi abbiamo cercato di mantenere un andamento costante verso quanto stabilito a suo tempo, moderando alcune cose che andavano moderate, e riformulando periodicamente il senso e lo scopo di ciaolapo.

Personalmente, (e te l'ho già scritto altre volte), mi piace molto l'andamento generale del forum in questo periodo, ma ho più volte notato, anche a causa dell'abitudine planetaria a postare ovunque qualunque cosa, ereditata dai socialnetwork, che alcune persone utilizzano ciaolapo in modo piuttosto arbitrario, e come è ovvio che sia, non possono che trarne un beneficio palliativo, e transitorio. Perchè ciaolapo funzioni, e mi sento di dire che per alcune madri ha funzionato molto in questi anni, per trarne un reale beneficio uno deve saperlo usare, saperlo dosare, saperlo sfruttare al meglio.

E il meglio di ciaolapo forum sta esattamente nell'essere aperto in lettura, a tutti, sempre disponibile, e ricchissimo di contenuti di grande spessore lasciati con grande generosità dalle mamme precedenti, ad uso di tutti i genitori successivi.
Ma ciò che si presenta come il meglio, se non ben gestito, può trasformarsi nel peggio: c'è stato un periodo in cui una ex utente pretendeva di monopolizzare il dialogo dentro ciaolapo aprendo quasi esclusivamente post di barzellette, un'altra che condivideva soltanto i programmi semiseri delle sue uscite con gli amici, un'altra ancora che per settimane si scagliava solo ed esclusivamente contro tutti i medici indistintamente, arrivando al punto di instillare il dubbio di malasanità in tutte le nuove arrivate.
Pur rispettando come ovvio, la tendenza personale a viversi il lutto dalla propria angolazione, è ovvio che non possiamo permettere, anche alla luce di esperienze passate, che una certa tendenza al "ribasso" ricominci a serpeggiare nei post.
Per il semplice fatto che:
lo abbiamo già visto, chi sta su ciaolapo ci sta perchè ha bisogno, ma non sempre è conscio di averne bisogno, e non sempre riesce ad afferrare tutte le potenzialità dell'automutuoaiuto, della riflessione narrativa, o solo di se stesso come persona: questo va bene, perchè ognuno ha i suoi tempi e il lutto può normalmente durare anche tre anni di fila, ma non può dare adito a "chiacchiere un pò qualunquiste", cosa assai pericolosa, perchè si parte dalla battuta sul seminario, e poi si arriva, come spesso accade a fregarsene delle linee guida sulle gravidanze a rischio, e si iniziano gravidanze a rischio dopo un mese dalla morte del proprio bambino (perchè io ho deciso così e chissenefrega se tutti i medici che sono in ciaolapo hanno detto diverso): il passo verso il qualunquismo è troppo breve, e voglio evitarlo (leggi: non posso impedire qualche scivolata qualunquista, che ci può sempre stare, ma non posso condividerla).
La battuta sul seminario era una battuta, almeno per me, magari un pò avventata ma innocua (per me).
Per una madre appena arrivata, che come spesso accade viene per cercarsi le conferme che desidera ricevere, dietro a una certa affermazione (che comunque fa le battute su un'indicazione terapeutica, non su una squadra di calcio) può leggere: dunque se faccio la torta per il suo compleanno è meglio che se vado dallo psicologo o se rifletto sul dolore (che magari mi fa paura e non voglio assolutamente sentirlo).

Tra l'altro, Rosanna è una delle persone che su CiaoLapo ha condiviso preziosissime perle di cammino, nelle parti felici, nelle parti dolorose, quindi è ovviamente molto letta e molto seguita.
E' probabile (avviene spesso) che le nuove mamme si sentano accolte dalle mamme vecchie più presenti, e in qualche modo si affidino "emulando" i percorsi altrui (abbiamo avuto una mandata di gravidanze fulminanti, perchè alcune mamme si erano messe d'accordo di restare tutte incinte insieme...), facendo conteggi improbabili (tipo: se lei a 6 mesi stava così, perchè io invece no? dove sbaglio?)..

L'automutuoaiuto è molto potente.
E' come maneggiare un fuoco di vita e di speranza, che è così forte da poterci bruciare, se non sappiamo prenderlo con cura.
CiaoLapo desidera offrire l'opportunità di recuperare un pezzettino di questo fuoco senza rimanere ustionati dal proprio dolore, dalle proprie paure, dalla fobia della morte, dal bisogno di esorcizzare, dalla tendenza a sabotarsi, dal lutto complicato.
Ogni genitore che scrive su ciaolapo dovrebbe sapere che niente è richiesto se non il non giudizio, l'ascolto compassionevole, e il rispetto: in primo luogo per lo spazio che ci accoglie, per i volontari che aiutano, per i professionisti che sono a disposizione gratuitamente con il più avanzato livello di preparazione in Italia (particolare che sottolineo sempre perchè serpeggia l'idea che gratis significa di poco valore: qui è vero il contrario, i professionisti che ci donano il loro tempo sono tra i più importanti in italia nei loro settori, bisognerebbe tenerne conto).
Si può non concordare sullo strumento, e allora è bene riporlo in un cassetto, piuttosto che farne un utilizzo arbitrario che non serve nè a noi nè a chi ci legge oggi o ci leggerà domani.

Un abbraccio.

Claudia
Che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio e la forza per cambiare quelle che posso cambiare e la saggezza per conoscere la differenza tra le une e le altre e intravedere le scelte dove pensavo non ce ne fossero\"
#96767
Ringraziano per il messaggio: alfredo, Maria, damap, antoefranco, katia mamma di angelo, luci, Rosanna71, franci81, Annina, Kevin
L\'Argomento è stato bloccato.
  • claudia
  • Avatar di claudia Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Posts 2020
  • Ringraziamenti ricevuti 3552

claudia ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

vorrei dirti grazie, per avere colto tutto quello che intendevo.
compreso il senso di responsabilità che sento quando nonostante tutto, il progetto ciaolapo non viene colto nella sua pienezza, e il genitore in lutto si fa sballottare in acque pericolose....
Grazie davvero

Claudia
Che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio e la forza per cambiare quelle che posso cambiare e la saggezza per conoscere la differenza tra le une e le altre e intravedere le scelte dove pensavo non ce ne fossero\"
#97347
Ringraziano per il messaggio: Rosanna71, franci81, manuivanfra
L\'Argomento è stato bloccato.
  • alfredo
  • Avatar di alfredo
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Un viaggio di mille miglia inizia con un passo
  • Posts 317
  • Ringraziamenti ricevuti 367

alfredo ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

Cara Francesca,
grazie per questo post, che coglie in pieno il significato che avevo in mente per la discussione.Capisco di essere sembrato un po' brutale, ma come noti non era né una critica, né un discorso personale verso nessuno.

Quello che tu scrivi lo condivido completamente (o quasi). In verità a me non è mai piaciuta l'idea di CiaoLapo come un'isola felice, un rifugio o cose simili (l'ho scritto un sacco di volte, ma ormai l'ultima sarà pagine e pagine indietro nel forum....).
Ho sempre pensato che CiaoLapo fosse invece come una zattera. Uno strumento costruito con fatica, legando tronchi con corde di fortuna, che serve per attraversare un torrente burrascoso e arrivare dall'altra parte. Una volta arrivati dall'altra parte, sulla sponda sicura, però non importa portarsi la zattera in spalla, anzi, rallenta solo il cammino.
Il torrente è il lutto, ma CiaoLapo non è la sponda sicura, è la zattera. La sponda sicura è il mondo, la vita normale, quella che c'è sempre là fuori anche se sembra impossibile raggiungerla quando sei appena entrata con un piede nel torrente in piena.

Questo implica due cose:
  1. CiaoLapo è uno strumento, non è la vita. La vita è la fuori e CiaoLapo serve per tornare padroni di sé stessi e della propria vita. Una volta che state meglio non è obbligatorio restare su CiaoLapo (chi vuole restare come volontario è il benvenuto, ma non è obbligatorio), così come non va bene portarsi la zattera di CiaoLapo in spalla per tutta la vita pensando che sarete felici soltanto con la vostra zattera ben stretta addosso. Benissimo frequentare CiaoLapo anche per anni (non mandiamo via nessuno :) ), ma non va bene confondere CiaoLapo con la "vita vera"
  2. venendo al punto della discussione, una zattera efficiente non deve avere falle. Deve essere ben legata, con tutti i nodi al loro posto e senza che i tronchi vacillino. Altrimenti non funziona

Il compito nostro, mio e di Claudia e di tutti i volontari/facilitatori, è di controllare che la zattera che abbiamo costruito in questi anni, faticosamente, prima per noi e poi per voi, non abbia falle. Ed è un controllo che va fatto di continuo perché la usate in mille al giorno.
Nessuno fa volontariamente un buco nella zattera, ma se per sbaglio lo fa, è nostro compito (nostra responsabilità) aggiustarlo, senza accusare né colpevolizzare nessuno, ma essendo ben chiari, in modo che altre persone non facciano altri buchi inavvertitamente.

Uscendo dalla metafora, nel forum ci sono circa 150 nuovi post al giorno, con 2-4 nuovi utenti tutti i giorni, in media nell'arco di 10 giorni ci saranno almeno 30 persone che leggeranno più o meno solo gli ultimi 1000 post, quelli nuovi (quelli vecchi di solito se li leggono dopo con calma...). Senza contare i visitatori che non si registrano, che sono circa 600 al giorno, di cui 200 nuovi (no, dico: duecento nuovi lettori tutti i giorni!).

Che immagine hanno questi "nuovi lettori" del sito, se non esattamente le ultime cose che sono state pubblicate? Che cosa andranno a leggere se non quello che leggono tutti, cioè i thread più seguiti (quelli in cima alla pagina) e quelli con più risposte?

E' questa la faccia pubblica di CiaoLapo su internet e la fate voi, con i vostri argomenti e le vostre discussioni.
Prima la facevamo noi, Ora noi ci siamo, ma facciamo prevalentemente un'altra cosa.

Io ho scritto quasi 400 post sul forum, ma a ben vedere sono quasi tutti nei primi 2 anni, perché poi le cose sono evolute, è stata meno necessaria una presenza da parte mia e mi sono potuto dedicare ad altri aspetti (sopratutto alla ricerca scientifica e ai rapporti con le altre associazioni e con le istituzioni), nonché alla gestione tecnica del sito.

In sostanza, quello che si vede di CiaoLapo, quello che fa capire a una mamma appena arrivata come funziona il sito e se le può essere utile o no, quello che tiene ben legata la zattera, siete voi e sono i vostri post.

A ben vedere, è veramente eccezionale che le cose vadano così bene come stanno andando, con così poco intervento da parte nostra. Come dicevo, a volte leggo qua e là frasi o uscite che mi fanno dubitare, ma poi leggo anche post come quello che hai scritto tu ora, che mi rincuorano e mi fanno capire che siamo sempre sulla strada giusta, che il messaggio passa e che è sufficiente solo qualche promemoria ogni tanto.

Grazie ancora

Alfredo

PS: la metafora della zattera non è un'invenzione mia, l'ho presa in prestito da un vecchio proverbio zen.

Lasciarsi andare alla rabbia è come afferrare un carbone ardente con l'intento di gettarlo a qualcun altro.
Sei tu il solo a bruciarsi.

Gautama Siddhartha Shakiamuni
#97356
Ringraziano per il messaggio: claudia, spilla75, Giuseppa e Giuseppe, yaya80, damap, rossy, katia mamma di angelo, Rosanna71, leuca, esserci e 7 altre persone hanno anche detto grazie.
L\'Argomento è stato bloccato.
  • Posts 683
  • Ringraziamenti ricevuti 557

DANI81 ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

Cari tutte/i
grazie per questo post è molto utile e carico di significati voglio lasciare il mio "contributo"
voglio descrivervi o meglio ci provo (è molto complicato) il mio impatto con il forum, le mie impressioni e tutto quello che mi avete dato in questi lunghi mesi, sarò molto sincera.
Sono sempre stata molto diffidente al mondo virtuale e a tutto ciò che ne segue....
Usavo il pc solo per scopo lavorativo, ogni tanto internet per ricerche personali e varie notizie..
poi, ad un mese dalla morte di mia figlia Alessandra, inizio a cercare e cercare su internet, volevo capire, non so neanche io cosa cercavo, mio marito mi convinse ad aprire un profilo su fb (pensando che mi potesse fare bene distrarmi un pò) ma tutto mi sembrava inutile, poco interessante....
Un giorno vi trovai così, per caso, cercai "morte in utero" e mi spuntò il forum di CiaoLapo, incuriosita entrai e incomincia a leggere, leggere e ancora leggere, ore e ore incollata al pc incredula che tante altre mamme, come me, provavano lo stesso dolore, tantissime storie simili alla mia, ricordo per prime la storia di Esther di mamma Rita e di Leonardo di mamma Maggie,
mi ricordo che la mia prima reazione fu quella di incredulità, del fatto che in nessun ospedale o studio privato si parla della morte perinatale :blink:, nonostante succede a tanti,
finchè non decisi di iscrivermi (non senza timori) aprii un topic nella sezione a me è successo, scrissi un timido sfogo e subito iniziai a ricevere delle risposte dalle altre mamme che mi riempivano il cuore e gli occhi pieni di lacrime e soprattutto mi facevano sentire meno sola nel mio dolore.
Ma non riuscivo a partecipare attivamente più di tanto, non riuscivo ad essere di aiuto, leggevo topic che aprivano in me troppe consapevolezze la morte che andava affrontata, tutto mi aiutava ma allo stesso tempo mi rendeva troppo chiara la morte della mia bambina, finchè non ho deciso un pò di allontanarmi, mi stavo fissando troppo, dovevo solo dimenticare come mi dicevano tutti.
Per fortuna,grazie a voi, presto mi sono resa conto che non era così e che se non affrontavo tutto il mio dolore e le mie paure non andavo da nessuna parte e allora sono ritornata e grazie a voi ho iniziato a superare il dolore che non lasciava scampo.

Ogni giorno di più il senso di CiaoLapo si faceva sempre più chiaro, iniziavo a capire il modo corretto di farne uso e mi chiedevo sempre come può essere che delle persone completamente estranee possano fare così tanto per chi ha bisogno.
E' proprio questa la cosa più sorprendente,
e il rispetto e la stima che si percepiscono tra gli utenti è una "realtà" davvero straordinaria.
Vi assicuro che l'impatto di arrivare nel forum è molto molto positivo e di grande conforto e aiuto, quell'aiuto che inizialmente puoi solo ricevere ma che piano piano ti viene spontaneo offrire, e ciò è molto terapeutico.
Il vostro impegno, il vostro lavoro, la vostra professionalità, la vostra serietà è percepibile sin da subito siete davvero una risorsa preziosa per tutti i genitori che subiscono un lutto e che hanno la fortuna di scoprirvi.
Non finirò mai di ringraziarvi tutti per tutto quello che ho ricevuto in questi mesi, siete stati la mia forza per ri-cominciare.

Nonostante si arrivi completamente smarriti e disorientati si fà presto a sentirsi parte di una grande "famiglia", è vero la vita reale è fuori CL ma voi con la vostra grande potenza comunicativa ed affettiva siete entrati a far parte della mia vita.

Grazie
Daniela
#97761
Ringraziano per il messaggio: alfredo, claudia, Maria, katia mamma di angelo, Rosanna71, Kevin
L\'Argomento è stato bloccato.
  • claudia
  • Avatar di claudia Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Posts 2020
  • Ringraziamenti ricevuti 3552

claudia ha risposto alla discussione "Riflessioni" sull'uso di CiaoLapo

E' sufficiente scrivere per elaborare?
E' sufficiente parlarne "con qualcuno", per trovare di nuovo il sorriso?
E' veramente vero, che un forum vale l'altro, purchè si "condivida"?
Cosa succede, quando, molti e molti post dopo il mio arrivo, io crollo per Natale o per l'anniversario, e mi sembra di non avere mosso un passo dall'inizio?
Hanno ragione quelli che dicono che "scrivere e parlare dei nostri bimbi è come andare al muro del pianto"?

Mi piacerebbe raccogliere le esperienze di chi ha passato un pò di tempo nei gruppi di autoaiuto o nel forum, e provare insieme a dare "corpo" al nostro metodo di autoaiuto, alla strada fatta, e a come migliorare...grazie!

Claudia
Che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio e la forza per cambiare quelle che posso cambiare e la saggezza per conoscere la differenza tra le une e le altre e intravedere le scelte dove pensavo non ce ne fossero\"
#106717
Ringraziano per il messaggio: Lucia, Chiara75, Cinzia65
L\'Argomento è stato bloccato.
Moderatori: alfredo
Tempo creazione pagina: 0.330 secondi