L'inganno della scaramanzia

  • Posts 73
  • Ringraziamenti ricevuti 100

nanna ha risposto alla discussione Re: L'inganno della scaramanzia

la mia gravidanza è iniziata purtroppo con il pensiero della morte. pochi mesi prima che scoprissi di essere incinta un mio amico, uno dei miei migliori, muore suicida. forse questa è stata la prima volta che ho dovuto guardare in faccia la morte e anche una morte assurda.
i primi mesi passano nella tristezza più totale e purtroppo mi rendo conto di non dare la giusta attenzione a chi cresceva dentro di me.
dopo qualche tempo le cose migliorano ma il pensiero che possa succedere qualcosa è vivo...troppo.
ed ecco arrivare a 40 settimane e scoprire che mio figlio è morto.
la mia gravidanza è iniziata così ed è finita peggio purtroppo.
#147949

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 31
  • Ringraziamenti ricevuti 23

urara78 ha risposto alla discussione L'inganno della scaramanzia

Ci sono anche io...

Del mio primo figlio Cristiano, preparai amorevolmente tutto, seguivo un noto forum e tutte insieme eravamo di pari passo, le foto dei pannolini pronti, dei ciucci, tutto bello preciso ordinato... alla 36ª mi fanno un tracciato per sofferenza fetale, il giorno dopo cesareo, lui in terapia intensiva... dopo 10 giorni finalmente esce, ora ha 5 anni e mezzo e sta benissimo...

Ci ho messo 3 anni prima di pensare ad una nuova gravidanza per la paura di rivivere tutto ed a me era andata benissimo rispetto a molte altre mamme della TIN.

Resto incinta di Vanessa... per paura che potesse succedere qualcosa, per scaramanzia, ho preparato tutto alla 35ª settimana... nell'ultima settimana in cui ero a riposo a Bari ho ricamato il suo lenzuolino, ho ricamato il fiocco nascita... comprato forse 2 tutine, qualche body, i ciucci... e la copertina, mai finita... un ricamo di un angelo, tra l'altro, accoccolato sulla luna... un ricamo complesso che meritava tutti i 9 mesi di attenzione.





A 37+4 l'amaro destino "non c'è più battito"... pensavo che ormai il peggio era passato e invece no. Il lenzuolino ed il fiocco sono andati a finire nella sua baretta. Il ricamo della copertina è ancora da finire ed avendo raccolto una preziosa goccina del suo sangue, sono due anni che mi riprometto di finire il ricamo e farne un quadretto dove riporrò quella garzina dietro...

Poi è arrivata Puntola a ottobre 2013, ero frenata, bloccata... però una tutina gialla neutra son riuscita a comprarla ed un bavaglino di Padre Pio. A 17 settimane non c'è più battito.

Oggi: fino all'altro giorno mi continuavo a ripetere che non volevo dirlo a nessuno, perchè non so come andrà, perchè la paura c'è sempre... poi qualche giorno fa ho visto il battito di quel cuoricino e mi è tornata l'emozione di quando ho visto per la prima volta il battito del mio primo figlio... ho pensato a quella leggerezza, quella tranquillità che mi accompagnava quando ero incosciente... non mi sento certo in una botte di ferro, so che può succedere ancora, ma voglio dar a questo cuoricino positività...
Io penso che al di là della medicina noi siamo legati ai nostri figli da quel cordone ombelicale che porta loro nutrimento fisico, ma anche nutrimento affettivo... e per questo voglio che gli arrivino le sensazioni positive della mamma...

Fino a quest'estate non riuscivo a toccar le cose di Vanessa, poi è arrivato un momento in cui me la sono sentita di far la memory box e metter tutto lì dentro... l'ho fatto con serenità, non pensavo minimamente ad una nuova gravidanza... ormai vivevo il qui e l'ora con mio marito e mio figlio... ma mi sentivo in pace con me stessa... non possiamo prevedere tutto... ma come mi ha detto una mamma speciale "pensare negativo non serve a nulla, per questo pensiamo positivo"...

E' quello che voglio fare ora... per il resto, essendo molto credente, mi rimetto alla volontà di Dio.

Un abbraccio a tutte! :kiss:
#148041

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

Ringraziano per il messaggio: nanna

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 57
  • Ringraziamenti ricevuti 42

elisagio ha risposto alla discussione L'inganno della scaramanzia

Eccomi, ci siamo. Come l'affronto questa nuova gravidanza?
Ho letto tutti i vostri messaggi e non so come comportarmi. Che poi non so se si tratta di una scelta.
In realtà non vorrei dirlo a nessuno per ora perchè vorrei evitare domande, consigli, o il rinnovo di quelle frasi fatte e vuote che mi hanno così ferito quando otto mesi fa ho perso il mio cucciolo.
Poi però vorrei godermi la pancia quando arriverà, vorrei comprare cose, fare progetti, pensare a lui/lei, parlarne alla mia cucciola, vorrei insomma essere LIBERAAAA!
Ecco la sensazione che mi mette in crisi: mi sembra di non avere la libertà di vivere bene questa gravidanza, mi sento condizionata. Già mio marito lo vedo con il freno a mano tirato.
Gli ho detto che il test era positivo, l'ho visto commosso e felice, mi ha chiesto se avevo avvisato la ginecologa e poi....solo domande sul mio stato di salute.Diciamo che affronta la gravidanza solo dal punto di vista "pratico" per ora.
E se non posso lasciarmi andare con lui.....se provo a parlarne mi guarda con la faccia del "non facciamo progetti".
Io penso che sia inevitabile vivere questa gravidanza con ansia ma la scaramanzia me la eviterei volentieri....
#148258

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 31
  • Ringraziamenti ricevuti 23

urara78 ha risposto alla discussione L'inganno della scaramanzia

Per me la tragedia è stata mia mamma... mi ha urlato di tutto e di più per telefono, mi ha detto che le era venuto dolore al petto dopo che gliel'avevo detto... mi sono sentita come una 15enne che scopre di rimanere incinta ed ha paura a dirlo ai genitori... roba da pazzi...

:(
#148261

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 46
  • Ringraziamenti ricevuti 39

ally87 ha risposto alla discussione L'inganno della scaramanzia

Anch'io ricordo bene come vivevo tutto silenziosamente i primi tre mesi... Per paura ke potesse capitare qualcosa... Per paura di dover spiegare a tutti quello ke sarebbe potuto accadere! non ho comprato nulla fino al settimo mese proprio x scaramanzia... Poi quando è stato il momento ho deciso di preparare la valigia x l'ospedale... Stavo attenta a nn passare su nessun tipo di corda... X quel cavolo di detto del cordone... E tutto questo a cosa è servito???? Assolutamente a nulla... Perché ho perso il mio piccolino a 39 settimana quando era arrivato ormai il momento di conoscerlo! E il mio piccolo aveva appunto il cordone attorno al collo! Detto questo... Io nn so purtroppo se avrò ancora la fortuna di avere un altro bambino... (Ma lo spero immensamente) e se dovessi davvero vivere ancora una gravidanza cercherò di fare tutto il più serenamente possibile anche se sarà davvero ma davvero difficile!
E purtroppo anch'io mi sono detta "se dovessi rimanere incinta nn mi ci vogliono affezionare finché nn nasce" ma con le parole di Claudia mi sono resa davvero conto ke un bambino ha bisogno assolutamente dell'amore della sua mamma...
#151248
Ringraziano per il messaggio: FraLeo

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 144
  • Ringraziamenti ricevuti 212

M.*A. ha risposto alla discussione L'inganno della scaramanzia

Care mamme,
con mio marito siamo entrati da poco a far parte di questo luogo-tempo di condivisione e sto scoprendo l'Associazione e il sito piano piano...
Quando ho letto il titolo "l'inganno della scaramanzia", ho pensato a quanto mi ha fatto soffrire questa "scaramanzia"!
Abbiamo scoperto di essere in attesa di Fruttino la settimana Santa... per noi due quella Pasqua è stata speciale, davvero una nuova fonte di Vita, ma solo per noi... Avevamo infatti deciso di non dire niente a nessuno finchè non fosse arrivata la visita in prossimità dei tre mesi...PER SCARAMANZIA! e così ci siam vissuti la nostra gioia, senza condividerla... a noi sembrava fosse la scelta più giusta in quel momento... invece...quel nostro non-condividere con gli altri ci è tornato indietro come una lama tagliente quando quel 25 aprile la ginecologa ci ha detto "non c'è più battito". Eh sì, perchè lì (dovendo fare il raschimento) l'abbiamo comunicato ai nostri familiari ed amici, ma per loro il piccolo Fruttino era uno sconosciuto... non ne erano affezionati quanto noi.. hanno saputo che c'era e non c'era più nello stesso momento, non era stata un'esistenza...
Ora sono felice di aver dato l'Amore che ho potuto dare al nostro Fruttino in quelle prime 9 settimane di gravidanza, ma credo sarebbe stato prezioso anche l'amore dei nonni, degli zii e delle cuginette...
E ridarei tutto l'amore che ho dato, solo condividendolo... (visto che a scaramanzia non ha portato di certo bene!)

Moira...con Fruttino presente...nel cuore...
#151357

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.187 secondi