Un ricordo delicato

  • Alisa
  • Avatar di Alisa
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • mamma di Gabriel,Stefano e Stellina
  • Posts 878
  • Ringraziamenti ricevuti 461

Alisa ha risposto alla discussione Re:Un ricordo delicato

Grazie a te Claudia per aver messo per prima il tuo ricordo del dolcissimo Lapo...e grazie per tutto quello che fate per noi :)
Ti abbraccio con affetto e un bacio al cielo a Lapo :kiss:
Annalisa
#59510

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 800
  • Ringraziamenti ricevuti 253

margherita66 ha risposto alla discussione Re:Un ricordo delicato

claudia adesso sono troppo stanca per mettere nero su bianco una marea di sensazioni, ma lo farò con calma... l'ho già fatto troppe volte nella mia testa come se ripassare tuttto quello che ho percepito mi potesse aiutare a rimettere a posto le cose, ma è vero: io sono sicura di conoscere benissimo il momento in cui le gemella più grande non c'è stata più anche se è coinciso con un suo movimento... sapevo mentre lo sentivo che sarebbe stato l'ultima volta, che era quasi il suo saluto... e ogni volta che si è interrotta una mia gravidanza ha coinciso con uno strano singhiozzo...
di contro quando incinta di filippo (che ora nonostante tutti i problemi di salute sta bene e ha 8 anni) ho avuto io una ischemia cerebrale (per la mia trombofilia e fortunatamente ero sotto terapia) e sappiamo quali problemi può dare al bambino... bhè io ero agitatissima anche se sentivo che era tutto a posto...questo per dirti che io credo che le nostre percezioni/impressioni/sensazioni siano verissime, ma non per questo comprensibili mentre le si vive
#59583

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 1554
  • Ringraziamenti ricevuti 844

luci ha risposto alla discussione Re:Un ricordo delicato

..... gli ultimi giorni che Ambra era nella mia pancia sono impressi nella mia mente.. e quante volte ho ripercorso minuto per minuto le sue ultime ore.. e poi tutto il suo percorso..
Ambra era tranquilla in pancia... ho sempre detto che avrei avuto "un' angioletto" che sarebbe stata buona e tranquilla, i suoi movimenti erano sempre così delicati, non mi dava quasi mai dei calcetti.. mi faceva sentire il suo sederino e si appoggia su di me.. deliziosa..
Quando pensavo a lei però non riuscivo a realizzare che nascesse.. non riuscivo ad immaginarmi con lei in braccio.. Non davo peso a questo ..
Sapevo che non avrei mai partorito a termine gravidanza..
Una mattina guardando la tv in una puntata di "grees atony" (si scrive così?) vedo che una mamma partorisce un bimbo senza vita e penso.. "io non ce la farei mai!!" Ho pianto quel giorno..
Il giovedì sera ho avuto dei rapporti con il mio compagno poi la pancia ha cominciato ad indurirsi e mi ricordo che gli ho detto "qua abbiamo messo in moto qualcosa.."
Dal venerdì i movimenti sono diventati radi.. ho passato tutto il pomeriggio con le mani sulla pancia.. ma poco o nulla.. avevo l' ansia.. presa per i preparativi per l' arrivo di mia figlia.. valigia, tutine, creme, cremette...
Al sabato ero fuori di testa per l' ansia e decido di andare all' ospedale.. l' ostetrica mi tiene la mano e mi dice che sono in ansia per il parto e per quello che la bimba non si muove.. io faccio un pianto nel frattempo arriva mia sorella e mi sostiene psicologicamente..
Durante l' ecografia l' ultimo movimento di Ambra, la pancia si muove penso un calcio.. L' ostetrica e la gine vedono anche loro e allora mi dicono che forse è arrivato il momento e che è normale con non sento + i movimenti.. la pancia è dura per le contrazioni e mi impediscono di sentire i movimenti..
Io torno a casa con l' ansia.. Tutti mi dicono che non ho una bella cera e che sarà arrivato il momento..
durante la notte le prime contrazioni.. all' ora di pranzo mi reco in ospedale convinta che prima di sera avrei visto la mia bimba.. io e Ivano scherziamo in corridoio.. poi.. non c' è battito...
Subito il rammarico di aver avuto il rapporto con il mio compagno.. "ecco cosa ho fatto??" e mille altre colpe.. perchè non sono andata in un' altro ospedale? è difficlie non adossarsi colpe..
Mia sorella (che è un pò streghetta) da poco mi ha detto che riguardo la mia gravidanza si sentiva in ansia..
Scusate se sono stata lunga.. ma ogni volta ripenso a tutto questo e anche di più..
Lucia
#59592

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 918
  • Ringraziamenti ricevuti 150

jenny72 ha risposto alla discussione Re:Un ricordo delicato

grazie di questo post claudia.

non so da dove iniziare........perchè il presentimento che qualcosa sarebbe andato male l'ho sempre avuto in tutte le 28 settimane, ma tentavo di scacciarlo. ho iniziato a crederci un pochino verso il 5 mese, poi la sentenza della flussimetria alterata e il rischio di avere una gestosi non mi ha più fatto stare tranquilla, e puntuale alla 26 sett. la gestosi è arrivata.
terapia data telefonicamente, la pressione che non scende, sono state le due settimane più angoscianti della mia vita. avevo il terrore a misurarmi la pressione che era arrivata addiritura a 105 110 di minima, e il gine per tel mi diceva di stare tranquilla che era ancora presto per danni fetali, in effetti thomas stava crescendo bene.
la domenica prima della morte di thomas, ho bisticciato con mia nonna ma per una cavolata,ero già stressata e ho dato il peggio di me, non oso pensare la pressione a quanto mi sia andata. il martedì mi sveglio e sento una serie di calci forti a ripetizione e poi silenzio per tutta la giornata.
entro in panico, ho paura e non dico niente a nessuno. continuo a non sentirlo.
il giorno dopo, mercoledì non lo sento, percepisco solo dei leggeri movimenti che alla fine non capisco se sia lui o sia immaginazione.
chiamo piangendo il mio compagno e gli dico che non lo sento da ieri.
arriva a casa poco dopo e comincia a parlare a thomas, dopo qualche minuto si muove, almeno così sembra.
quindi il mio compagno mi dice: vedi che si è mosso devi stare più tranquilla.
cerco ma è difficile. al giovedì mattina vado dall'ecografista (no mio gine)che mi doveva fare il cd della tridimensionale che la settimana prima non era riuscito.
ho paura ad entrare e scoprire che thomas non ci potrebbe essere più.
appoggia la sonda......thomas è vivo il cuore batte ma io non lo sento muovere, mi fa il cd ma non l'eco che avevo già fatto qualche giorno prima.
esco dovrei essere contenta che il cuore batte, ma non lo sono. sto male so che qualcosa non va. thomas continua a non muoversi e so che quando i bimbi non si muovono vuol dire che sono in sofferenza fetale ma scaccio il pensiero, vado a casa e faccio vedere il cd ai miei genitori, faccio vedere tutte le cosine che mi avevano regalato per lui e i miei non avevano ancora visto. alla notte decido di andare all'ospedale, sono le 6 di venerdì mattina
mi alzo mi preparo, non saluto thomas come facevo sempre quando mi svegliavo. non riesco a parlare ne a pensare. arriviamo all'ospedale gli racconto alle ostetriche che ho la pressione alta e non lo sento muovere.
mi attaccano il monitoraggio........nulla........loro hanno capito io no.
mi dicono che la dottoressa mi aspetta a fare l'eco perchè a volte è normale che non si senta il battito nel monitoraggio. andiamo nella stanza dell'ecografia lo sguardo della dottoressa parla da solo ma non capisco ancora, non voglio capire. mi fa sdraiare sul lettino e appoggia la sonda........da li inizia un film, un incubo che solo grazie a questo sito sono riuscita a superare.
il senso di colpa mi ha perseguitato per alcuni mesi, il mio thomas stava lentamente morendo e io non ho fatto nulla per salvarlo., se fossi andata prima all'ospedale magari si accorgevano che soffriva e lo facevano nascere, ho incolpato mia nonna per quel litigio assurdo. poi ho capito che probabilmente non avrei potuto fare niente. thomas è morto per ipossia cronica, placenta infartuata.
l'ultimo saluto di thomas sono stati quei calcetti in serie che non scorderò mai il martedì. credo che thomas sia morto tra la notte del giovedì e venerdì, la dottoressa ha detto che era morto da poco, e io so che 24 ore prima era vivo.
fa ancora tanto male ripercorrere quei momenti che ricordo perfettamente in ogni particolare, ma aiuta a condividerli con chi li ha vissuti come te.
grazie claudia e grazie a tutte le mamme.
ale con leoncino 24 sett. e thomas nel cuore.

DAL CIELO IN TERRA VOLAI, ERA PIU BELLO IL CIELO E LI RITORNAI

quando guardo il cielo cerco te, distrattamente guardo il cielo e cerco te.......e mi sollevo ........su con te. (giorgia)

al mio piccolo thomas n.m il 27/02/2009
al mio piccolo nicholas n. il 25/11/2010
m. il 10/12/2010
#59847

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 1325
  • Ringraziamenti ricevuti 338

spilla75 ha risposto alla discussione Re:Un ricordo delicato

Cara Claudia mi rispecchio molto in quello che dici . Anche io sapevo, anche io avevo capito che c'era qualcosa che non andava prima e che non sentivo più nulla poi, anche io ricordo l'ultimo calcio di Cesare che mi ha fatto sussultare e mi ha fatto capire che era successo qualcosa al mio amore. Ma non ho fatto nulla!, certo non sarebbe cambiato niente se non che avrei appreso della sua morte un pò prima, ma se ci ripenso mi sento una stupida. Una parte di me quindi aveva capito, sapeva , ma io l'ho soffocata facendo compere, lavando i sui vestitini, montando il lettino per poi portrlo nella cameretta....ecc, non volevo, non riuscivo a dare ascolto a ciò che sentivo perchè non poteva essere vero, non poteva essere morto,era un pensiero troppo lancinante, troppo innaturale. Per tanto il ricordo degli ultimi giorni con Cesare, il mio comportarmi come se nulla fosse, come se tutto fosse ok, mi ha fatto sentire in colpa quindi, anche se con la consapevolezza che purtroppo non avrei mai potuto salvarlo. Anche io come racconti tu, dopo ore e ore in cui non sentivo Cesare, mi sono accontentata di quell'unico, e ahimè ultimo, calcio!, per poi convincermi nelle ore successive che non lo sentivo perchè stava dormendo, e invece :( . Ancora oggi, spt in questi momenti quando ripercorro con la mente gli ultimi giorni, non posso fare a meno di sentirmi un pò in colpa.....avevo capito che non c'era più....ma non ho voluto accettare quella realtà e non ho fatto nulla!...avevo capito che stava male, ma non ho fatto nulla!....anche Cesare è morto per asfissia, insufficienza placentare cronica, placenta infartuata......Ho continuato così fino al parto, mi hanno comunicato che non c'era più il battito, confermato dall'ecografia, mi hanno indotto il parto, ma ricordo che una voce dentro di me continuava a staccarsi dalla realtà e continuava a dirmi....non è morto, non può esserlo...vedrai adesso nasce e piange!....e invece non ha mai pianto.....piccolo dolce e bellissimo Cesare, sei e sarai sempre il mio primo capolavoro, ti amo e ti amerò per sempre......
Un bacino tesoro mio , la tua mamma, e il tuo fratellino Davide
#59949

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 514
  • Ringraziamenti ricevuti 101

vitanuova ha risposto alla discussione Re:Un ricordo delicato

Io ho questi dolci ricordi della mia negazione ? la negazione di quella certezza che fosse successo qualcosa. Devo averlo già scritto sparpagliato qua e là ? ma mi fa molto piacere mettere tutto in ordine in questo topic.
:blush: Per Animabella qualche giorno prima di quelle maledette perdite ho fatto questo sogno: io cercavo di partorire,spingevo sul lettino ma non usciva nessun bambino. Alzo gli occhi e seduto su un mobiletto ci sei tu: golfino verde di lana e sorriso sdentato come il mio nonno paterno che mi saluti. Non diedi particolare importanza al sogno se non che dissi a mio marito: ho sognato il bambino, forse sarà un maschietto perché aveva il volto di mio nonno. Rielaborando il lutto ogni tanto mi cullavo in questo ricordo perché la data coincideva con la presunta interruzione naturale della grvidanza. Poi con la gravidanza della Maddi lo accantonai. Il suo ricordo tornò e mi ghiacciò la mente quando entrai in sala parto per far nascere Maddalena: era la stessa stanza del sogno ? solo molto dopo ho capito perché mi sono sempre rifiutata durante il parto della Madda di salire sul lettino (ho partorito per terra e spinto in piedi ?. :blink: ).
:blush: Per i gemelli la sensazione che ci fosse un problema cominciò qualche giorno dopo essere stata al funerale di mia nonna a Firenze. Telefonai alla gine e ricordo perfettamente che le dissi: <<Mi puoi fare un controllo, non mi sento tranquilla la pancia non cresce .. siamo quasi a metà gravidanze e io non aumento ? :blink: >> Durante la visita fu molto scrupolosa e mi disse di stare tranquilla, uno era poco poco più piccino ma visto che dopo 10 giorni avevo la morfologica potevo aspettare quel controllo. Mi diede il permesso di fare una breve vacanza col camper ?<<non mi chiedere di andare alle terme di Merano, vai più vicino dai?>>. Questo il venerdì. La domenica dovevo andare al pranzo per il compleanno di mia mamma ma rimasi a casa per la forte nausea e due linee di febbre. Il giorno dopo non avevo più niente e pensai che fosse la tensione che per altri motivi c?era stata in casa. Preparai le cose da caricare sul camper. Mi sentivo stanchissima e la pancia sembrava un macigno, sentivo i lievi movimenti sempre e solo da una parte della pancia, ma erano così piccini che mi sembrò normale. Partimmo il mercoledì per la vacanza: a Pisa mi feci coraggio e facemmo qualche foto con la pancia (le uniche ? :S ). La sera del giovedì mentre mi coricavo ricordo perfettamente che dissi a Marco: forse abbiamo girato troppo?non sono riuscita a sentirli oggi. Poi mi coricai e mi tranquillizzai sentendone il peso dentro di me mentre mi sistemavo. Al mattino prima di fare la morfologica(siamo al martedì successivo sono passati 10 gg) andai al supermercato e vidi una crema per il corpo in un bel barattolone: annusai il profumo e mi dissi che visto che non mi dava fastidio l?odore perché non comprarla? ricordo come fosse adesso che rimasi col braccio teso danti allo scaffale :dry: e ci misi una gran dose di coraggio ma alla fine la infilai nel carrello. Davanti alla porta dell?ambulatorio della morfologica mentre aspettavo con mio marito (che per fortuna aveva insistito per venire) campeggiava una cartello con la spiegazione della sindrome TTS nelle gravidanze monocoriali. Lessi tutto molto attentamente e poi pensai: beh .. certo monocoriali :blink: ? ma ancora io non so se lo sono ?uno è maschio l?altro non si sa e anche per le altre due bimbe ci han messo un po? a capire che erano femmine ... magari sono anche diversi??. ecco mi chiamano :woohoo: !
? Solo quando partorii la placenta e mi dissero che era evidente la TTS mi vennero davanti agli occhi le immagini del cartellone e fu grazie a quello che riuscii a parlare di cosa era a chi me lo chiedeva e a ricercare altre informazioni su internet
Alla morfologica mi dissero che erano già morti da almeno una settimana ma ci misi del tempo per razionalizzare il tutto: quel peso,quasi un ?tonfo? sordo sentito sul camper, non era un movimento ma i miei bambini che galleggiavano dentro di me ?? quella febbriciattola con ogni probabilità era la reazione del mio corpo alla morte di Michele ? i lievi movimenti solo da una parte dovuti alla vita ancora per poco solo di Tommaso

Sapevo che la gravidanza era a rischio e non era scontata ma era come una informazione esterna a me ? nel mio cuore non ho mai creduto potessero morire davvero, ero come anestetizzata: vedevo e pensavo ai problemi come se si parlasse della gravidanza di qualcun?altro.
Oggi sono questi i ricordi ? e forse fra qualche anno riuscirò a razionalizzare qualcos?altro che adesso non vedo ? intanto questi li ho scritti!
;)

Quelli che ci hanno lasciato non sono assenti, sono invisibili, tengono i loro occhi pieni di gloria fissi nei nostri pieni di lacrime. S.Agostino
#59981

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Maria
  • Avatar di Maria
  • Offline
  • Moderatore
  • Moderatore
  • 37 settimane di puro amore
  • Posts 2632
  • Ringraziamenti ricevuti 1960

Maria ha risposto alla discussione Re:Un ricordo delicato

Cara Clau mi aggiungo al coro ed anche se avrò raccontato un milione di volte questa storia, ma ogni volta è sempre come se fosse la prima
Tutta la giornata del sabato 24 Nov 2007 l'ho trascorsa a fare le mie solite cosine tra l'altro la ddp si stava avvicinando ( 16 dicembre) e quindi bisognava rifinire la cameretta. Dal mattino io e mio marito ci siamo messi di buona lena ed abbiamo attaccato la fascia, gli adesivi, deciso dove dovesse andare la culla. In serata ci prepariamo ed andiamo a casa di amici, fa freddo una pizza a casa loro in compagnia va bene lo stesso non abbiamo voglia di andare in giro. Ci mettiamo a vedere un film e Maria è sempre più agitata, io con la mia mano sul pancione sento tutti i suoi movimenti. Verso la mezzanotte eravamo ancora sul divano di questi amici a chiacchierare del film quando sento un calcio fortissimo sotto una costola, faccio un balzo. '' Bebè mi ha sferrato un calcione mi ha fatto davvero male!'', dopo una mezzoretta andiamo a casa, ci mettiamo a letto per risvegliarci solo al mattino dopo. Quando mi sveglio al mattino mi ritrovo tutta bagnata ''ma porcaccia miseria penso io, sono diventata incontinente per via del peso, ora che esci facciamo i conti :angry: !''. La domenica trascorre all'insegna sempre dei preparativi per la cameretta e mio marito che ogni tanto mi chiede se bebè si muove, ma io non sento nulla e non mi allarmo ''starà dormendo penso io''( anche io come Claudia mi sono odiata per questo, non sono stata capace di capire che mia figlia fosse finita già dalla sera prima), il giorno dopo è il compleanno di Lello lo convinco a non andare in ufficio e piuttosto andiamo a scegliere la culla, che gioia si sta avvicinando il grande momento, finalmente sapremo se bebè è un Lui o una Lei. Il martedì mi reco a fare il tracciato e da lì il baratro ??NON C?E? BATTITO?? ci sono volute 12 ore di travaglio per mettere al mondo la mia bimba esanime. I sentimenti che si sono susseguiti in quei giorni sono stati tutti forti e tutti l?uno diverso dall?altro, sono passata dalla gioia al dolore , dall?ignoranza alla consapevolezza, dalla vita alla morte
Rossella

Nessuna Notte e' tanto lunga da non permettere al Sole di sorgere ancora...
#60353

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 257
  • Ringraziamenti ricevuti 60

Anlie ha risposto alla discussione Re:Un ricordo delicato

Cara Claudia
non so se può essere vero o mi sono influenzata... ma io ho avuto sensazioni strane da quando ho saputo di essere incinta. Sono tornata dal viaggio di nozze a luglio del 2009 e ops ;) credimi forse non ero pronta o non me l'aspettavo così velocemente, che ho iniziato a vivere la gravidanza non molto bene....anzi diciamo che l'avevo presa proprio male.... Nascondevo la pancia, non parlavo con la bimba e la cosa strana non permettevo di farlo anche a mio marito.... Io mi dicevo che lo facevo per scaramanzia (da buona napoletana) ma poi ho iniziato ad avere sensazioni negative da fine agosto...ogni notte facevo incubi in cui cercavo di prendere il mio bimbo (allora non sapevo che era una femminuccia) e non riuscivo a trovarlo....chiunque mi chiedeva come stavo ero insofferente e rispondevo male non volevo che parlassero della gravidanza, mia sorella (anche lei mamma speciale) ma allora finalemte anche in terra ;) voleva inizare a ricamare copertine ed altro ed io mi arrabbiavo immensamente, faceva progetti con mio marito sulla cameretta ed io li zittivo....ho iniziato a pensare che la bimba non stesse bene (sai sia io che mio marito abbiamo avuto un intervento al cuore risolutivo!) e così mi dicevo stai calma dopo l'amniocentesi andrà tutto bene...e così vivevo con l'ansia di questo esame.. perchè finalmente potevo vivere serena la gravidanza...Ricordo benissimo che un mese prima di fare l'esame ho accompagnato mia sorella a fare spese x mia nipote e nel negozio ho preso dei depliant per le camerette...credimi non appena sono arrivata a casa li ho aperti e dopo due secondi li ho buttati nella spazzatura dicendo <<se succede qualcosa non voglio avere ricordi>> lo giuro ho detto proprio questo.
La stessa notte ho sognato che ero in ospedale e avevo tra le braccia la mia bimba (allora non sapevo ancora il sesso) era bellissima ma mentre la cullavo ha iniziato a soffocare tra le mie braccia ed io mi sono messa a correre nel corridoio dell'ospedale dicendo aiuto mia figlia è morta.... la mattina ho capito che aspettavo una bimba ma ho capito anche che c'era qualcosa che non andava. La settimana dopo il mercoledì 21 ottobre mi reco a fare l'amnio e dico al medico <<dottore lei ha mai avuto problemi con l'amnio?? >>e lui <<annalisa non mi scocciare...non è mai capitato nulla stai tranquilla>> quel giorno ne aveva fatte prima di me 7...tutto bene amnio perfetta.... battito del cuore post perfetto...finalmente anche il medico mi dice che è una bimba io strafeliceeeee.... torno a casa giovedì sento muovere la piccola....io ferma immobile nel letto.... il venerdì febbre a 41 tutti dicono, anche il medico, è l'influenza A stai tranquilla ma io nel delirio della febbre so che la bimba non sta bene..... sabato mattina mi alzo mi vesto con tutta la febbre a 41, e dico a tutti mi dovete portare a fare un 'eco...e poi arrivata allo studio le parole ...<<mi dispiace non c'è battito>> ilinutile dirti che quando sono arrivata in ospedale la mia stanza era quella che avevo sognato e il corridoio era lo stesso. Stella Maria mi ha lasciato definitivamente dopo 14 ore di travaglio... il 25 ottobre 2009 alle 4 del mattino a 20 settimane e purtroppo non saprò mai cosa è effettivamente successo hanno dimenticato di fare l'autopsia.... Dopo mi sino sentita fortemente in colpa...mi dicevo che mia figlia mi aveva lasciato perchè non ero riuscita a volerle subito bene...che avevo vissuta gravidanza con stati d'animo contrastanti...ma con il tempo e la terapia ho capito che dentro di me chissà forse sapevo e così ho cercato di difendere il mio istinto di sopravvivenza...certo è che dall'inizio ho sempre sentito che c'era qualcosa che non andava...chissà l'istinto di mamma.....
Ho letto le storie delle altre mamme è incredibile che tutte noi in un modo o nell'altro avevamo capito qualcosa.....
Annalisa
#60358

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 12
  • Ringraziamenti ricevuti 3

paolina ha risposto alla discussione Re:Un ricordo delicato

ciao Claudia, ti ringrazio anch'io nel darci la possibilità di confrontarci sugli ultimi indimenticabili momenti della gravidanza.
momenti indelebili nella mente di tutte le mamme speciali.
siamo al 4 agosto dopo cena a 38 settimane e 3 gg. mi sdraio sul divano a contare i movimenti di Alessia da comunicare via telefono al mio ginecologo: n.16.
li dovevo contare dopo colazione, dopo pranzo, e dopo cena. totale movimenti + di 40. perfetto! mi dice lui è una bimba vivace. poi passeggiata con mamma, fratellone e cane. nel frattampo la pancia si faceva dura dura per via delle contrazioni. gelatino davanti alla tv poi nanna. fin qui niente di nuovo. dormo tutta notte ( cosa assai strana, perchè difficilmente riuscivo a dormire per tutta notte senza mai svegliarmi). al mattino mi sono svegliata di soprassalto con un terribile pensiero: è da ieri sera che non sento la mia bimba...ho iniziato a chiamarla ripetutamente...muovo la pancia...la imploro di farsi sentire per tranquillizzarmi....nulla.
aspetto sul divano il mio compagno che smontava dal turno di notte. insieme la chiamiamo...niente.
mah..vedrai che sta dormendo ancora...mi dice Danilo.
mi preparo per andare in ospedale per fare il colloquio per la donazione del sangue del cordone ombelicale.
io sono una persona solare, sempre pronta a scambiare 2 parole anche con persone che non conosco...ma quella matina non ho aperto bocca.
silenzio durante il viaggio verso l'ospedale, silenzio in ascensore, silenzio in sala d'attesa del ps.....
non c'è niente da fare..il mio cuore di mamma lo aveva già capito.
paola con Alessia nel cuore.
#60950

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 261
  • Ringraziamenti ricevuti 76

lory76 ha risposto alla discussione Re: Un ricordo delicato

anche per me questo argomento è molto delicato.....io purtroppo non mi sono accorta di niente ed anche così è molto doloroso perchè mi sono sempre sentita in colpa per non aver capito...ho rotto le acque in piena notte, (quasi al 100% Asia era ancora viva x' il liquido era trasparente, limpidissimo!!!) mi sono alzata, vestita con una grinta sorprendente....ho fatto il viaggio in macchina con mio marito provando una felicità che non riesco nemmeno a spiegare talmente era tanta...ci mancava poco che in quei 30 minuti di viaggio iscrivessi la mia bambina a scuola....facevo fiumi e fiumi di pensieri diversi in pochi secondi....
è stato come schiantarsi a 300 all'ora contro un muro quando mi hanno detto "il cuore ha cessato di battere"...sto ancora aspettando un mi dispiace o qualche parola in più di conforto e di spiegazione...da ignorante non sapevo che potesse succedere una cosa del genere...per me ormai quella notte la mia bambina era già nata...dovrei cercare di pensare che negli ultimi momenti della sua vita mi ha dato una gran felicità (penso di non essere mai stata così felice e al settimo cielo in vita mia!!) ma mi viene molto meglio pensare al dolore che ho provato e al vuoto che mi ha lasciato...

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.



Lory con Maela e la nostra grande stellina in cielo Asia.....
#60964

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 261
  • Ringraziamenti ricevuti 76

lory76 ha risposto alla discussione Re: Un ricordo delicato

ringrazio anch'io claudia per questo post...mi ha scosso molto non ho nemmeno dormito molto bene questa notte..parlarne fa ancora male come se fosse appena successo e i sensi di colpa sono sempre lì pronti a riaffiorare....

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.



Lory con Maela e la nostra grande stellina in cielo Asia.....
#61043

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 863
  • Ringraziamenti ricevuti 450

stesa77 ha risposto alla discussione Re: Un ricordo delicato

Era il 17 dicembre ,quando con mia mamma mi sono recata all'ultima visita dal mio gine....sono a 39 settimane ,battito del bimbo alto ma ok,collo dell'utero al 50%......tutto bene ,pressione ,ultimi esami,io sono stanca ,veramente pesante ....ma sento che Sasha non ha ancora voglia di nascere,non ho contrazioni,non ho l'impulso di pulizie casalinghe,la data era per il 21 dicembre,ma io pensavo che sarei arrivata quasi a capodanno proprio perchè sentivo che non voleva uscire.Passa un giorno ,a dire il vero non mi ricordo se i movimenti erano tanti ,erano sicuramente molto lenti,ma il 19 invece incomincio ad allarmarmi,lo dico a mirco ,alla mamma,non sento Sasha ,ma tutti mi tranquillizzano,vedrai si muove poco ...ormai è grosso !!!!!
Passo l'ultima notte con Sasha nella pancia....una notte da incubo,continuo a muovere la pancia,lo chiamo ,sono agitata,mi sveglio varie volte....e continuavo a leggere un 'articolo su uno di quei giornali sulla gravidanza,riguardo ai movimenti fetali dovevano essere almeno 10 di seguito.....alla fine stremata ,canto una ninna nanna ,lo coccolo e coccolo anche me.
La mattina del 20 dicembre ,mi sveglio ormai in panico totale ,voglio andare in ospedale ,faccio colazione,faccio la doccia....ma non ho voglia di una sola parola,gli altri in famiglia non capiscono ,sono in ansia ,ma non pensano minimamente a...... mirco dice ,dai stai tranquilla ,magari oggi divento papa'.......faccio quel viaggio in silenzio .....sasha era gia' accanto a me e io lo sapevo ,ma non potevo crederci.....
Poi l'arrivo in ospedale......è un ricordo troppo doloroso....quanto male fa ancora...la notte del 21 all'una nasce il mio bellissimo bambolotto addormentato.
Ma una cosa molto particolare mi è successa durante il corso preparto,che mi fa pensare molto........quasi alla fine del corso cantavamo una di quelle ninne nanne sciocche....beh per farla breve ad un certo punto dice ...quando saro' grande comprero' per te,tante cose belle come fai per me........e li scoppiai a piangere,non riuscivo a trattenermi e mi vergognavo.......come mai?? non so ,forse era solo emozione o forse intuivo qualcosa.......
#61274

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 1554
  • Ringraziamenti ricevuti 844

luci ha risposto alla discussione Re: Un ricordo delicato

Noi mamme percepiamo che qualcosa non stà andando per il verso giusto.. e io che non ho dato mai tanto retta al mio istinto da quando Ambra non c'è più ho cominciato ad ascoltarlo..
Le ultime ore che hai vissuto con Sasha nella pancia sono molto simili alle mie...... Mi dispiace così tanto per i nostri piccoli e per noi mamme... Il nostro è un tipo di rapporto molto profondo ma platonico..
un bacino :kiss: :kiss: :kiss: :kiss: :kiss: a Sasha e alla sua mamma
Lucia
#61283
Ringraziano per il messaggio: stesa77

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • claudia
  • Avatar di claudia Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Posts 2020
  • Ringraziamenti ricevuti 3552

claudia ha risposto alla discussione Re: Un ricordo delicato

...alla domanda della commessa di Calzedonia se volevo i calzini per il nascituro, oltrechè per Giulio, io ho risposto "no grazie, meglio aspettare..." (ero a 38 più 1).
Non sono mai riuscita a chiudere l'ambulatorio (diversamente da ciò che ho fatto per Giulio e poi per Guglielmo, sono uscita il 7 di Marzo dallo studio dicendo "semmai sto a casa qualche settimana...".
Quando ci ho pensato dopo....mi è sembrato così chiaro...ed io così sciocca, a non voler vedere, a non voler capire...sono stati momenti molto duri, quelli.

Claudia
Che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio e la forza per cambiare quelle che posso cambiare e la saggezza per conoscere la differenza tra le une e le altre e intravedere le scelte dove pensavo non ce ne fossero\"
#61302

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • claudia
  • Avatar di claudia Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Posts 2020
  • Ringraziamenti ricevuti 3552

claudia ha risposto alla discussione Re: Un ricordo delicato

stesa77 ha scritto: Ma una cosa molto particolare mi è successa durante il corso preparto,che mi fa pensare molto........quasi alla fine del corso cantavamo una di quelle ninne nanne sciocche....beh per farla breve ad un certo punto dice ...quando saro' grande comprero' per te,tante cose belle come fai per me........e li scoppiai a piangere,non riuscivo a trattenermi e mi vergognavo.......come mai?? non so ,forse era solo emozione o forse intuivo qualcosa.......

...UN BACIO GRANDE, alla mamma di sasha e a tutte voi, mamme belle. Grazie per le vostre storie.
GRAZIE.

Claudia
Che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio e la forza per cambiare quelle che posso cambiare e la saggezza per conoscere la differenza tra le une e le altre e intravedere le scelte dove pensavo non ce ne fossero\"
#61303
Ringraziano per il messaggio: stesa77

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.285 secondi