La me senza pancia

  • laura75
  • Avatar di laura75 Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 277
  • Ringraziamenti ricevuti 349

laura75 ha creato la discussione La me senza pancia

A circa un mese e mezzo dal giorno del ricovero, dal giorno in cui la mia bimba mi ha lasciata, mi chiedo "come sono"?Si, perchè è strano vedersi come "prima" della gravidanza, guardarsi allo specchio e accorgersi che piano piano i vestiti che non riuscivo più a portare iniziano a starmi di nuovo bene. Ma sentirsi completamente diversa. Diversa dalla me di sempre, di prima che restassi incinta, e diversa da quando avevo la pancia. Mi sento un'altra. L'altro giorno per la prima volta ho alzato la voce a lavoro. Una collega urlava al telefono e io anzichè cercare di calmarla facendola ragionare, ad un certo punto ho alzato la voce più di lei (io che parlo sempre a voce bassa!)..e l'ho fatta calmare con la forza.
Sono meno tollerante con tutti, non ho voglia di passare sopra a niente, non ho voglia di capire le ragioni degli altri, voglio pensare solo a me, alla mia bambina che non c'è più, a come sarebbe dovuta essere la mia vita adesso e a come invece è. Al perchè sia successo tutto questo.
Da un lato mi sembra di essere diventata più forte. Dall'altro lato so che qualcosa si è spezzato e che non è facile riuscire ad andare avanti. Mia sorella mi invita ad una festa di famiglia ad Aprile e io dopo aver chiuso il telefono scoppio a piangere perchè Aprile sarebbe stato il mese in cui sarei dovuta andare in maternità. Avrei dovuto avere il pancione. Aprile. Ci saranno tanti bambini. Vorrei esserci ma allo stesso tempo non so se me la sento.
Mi mancano tutte le sensazioni della gravidanza. Persino l'acidità. Mi manca l'attesa. Mi manca quella speranza nel futuro. Mi manca la mia piccolina che si muove sul monitor. Odio questa sensazione di "blocco", come se tutto si fosse fermato a quell'attimo in cui lei non si muoveva più. Mi detesto per non aver capito quello che stava succedendo, mi dico che sono proprio una gran testa di c..., che sarei dovuta correre in ospedale, e forse lei sarebbe ancora qui.
Mi sono trasferita in una nuova città, proprio subito dopo l'accaduto, e a volte mi sembra che questa città per me non abbia alcun significato. Non ha nulla a che fare con me, non ci sono le mie radici. Penso che forse se fossi rimasta nella mia casa e nella mia città di sempre, non avrei perso la mia bimba. Mi sembra che tutto sia sbagliato.
#74083
Ringraziano per il messaggio: ele73, maggie4444, luci, annalisa72, Ste77, Laura79, Steffie, Doris, franci81, dany78.com@gmail.com e 1 altre persone hanno anche detto grazie.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 2020
  • Ringraziamenti ricevuti 3552

claudia ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

Laura,
ti leggo e mi rivedo.
Ti leggo, e sento di nuovo quello squarcio esattamente tra il diaframma e il cuore, il buco nero, che è stato con me per molti mesi.
Ti leggo e penso: vorrei essere lì con te, muta, a guardarti agire per non affondare, a sollevare un pezzettino di questo grande bagaglio pesante che tuo malgrado ora devi portare.
Vorrei, con il mio solo essere con te, sospingerti con tenerezza a guardare la tua piccolina non come un'occasione mancata e mancante, ma come un'occasione compiuta, nel suo tempo, e nella sua maniera.
Ti abbraccio forte.

Claudia
Che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio e la forza per cambiare quelle che posso cambiare e la saggezza per conoscere la differenza tra le une e le altre e intravedere le scelte dove pensavo non ce ne fossero\"
#74091
Ringraziano per il messaggio: ele73, maggie4444, annalisa72, Ste77, carmen76, Laura79, laura75, Steffie, Doris, franci81 e 3 altre persone hanno anche detto grazie.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 548
  • Ringraziamenti ricevuti 1880

Doris ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

La me senza pancia.
La me cambiata.

Laura, siamo noi.

Tante storie diverse, lo stesso buco nero.

Io nei miei vestiti di prima non ci entro ancora; quegli otto chili che "tanto li smaltisco allattando" sono ancora lì. Nello specchio ci sono io, ma non come avrei voluto vedermi, non - in questo momento - col seno gonfio di latte e Ettore in braccio. E devo imparare a guardarmi di nuovo, devo ricominciare da questa me. Ed è così faticoso...

Un abbraccio
Doris
#74116
Ringraziano per il messaggio: claudia, ele73, Giuseppa e Giuseppe, maggie4444, Ste77, Laura79, laura75, Steffie, Azcaanbe, Mamma di un sedanino volato via

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 290
  • Ringraziamenti ricevuti 160

Sarita72 ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

Cara Laura - Aprile, il mese del mio compleanno.....e sarebbe stato anche l'ultimo mese della mia 3 gravidanza. Tre gravidanze, tre stelline in cielo.

Io la pancia non l'ho avuta....le tre stelline mi hanno lasciato entro le 12 settimane. Ma capisco tanto le tue parole quando dici della poca tolleranza verso gli altri, i tanti 'ma, forse, se' che hanno occupato la mia mente per troppi lunghi mesi. La prima gravidanza mi chiesi se la persi perche' andavo ancora in moto, la seconda e la terza perche' forse presi l'aereo per visitare i miei genitori.........E invece i medici mi dicono che e' stato il CASO, tanta sfortuna....mah.... anche quella una 'pillola' tanto dura da digerire......

Carissima, ti abbraccio forte forte e spero che un giorno - non troppo lontano - tu possa trovare un pochino di pace nel tuo cuore.

Sara
:kiss:
#74128
Ringraziano per il messaggio: laura75

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Irma
  • Avatar di Irma
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Ciascuno vede ciò che si porta nel cuore. Goethe
  • Posts 216
  • Ringraziamenti ricevuti 389

Irma ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

Ti capisco..., ti sento...
Anche io come te mi trovo in una città diversa ed è qui che il mio bambino ha cessato il suo percorso il mese scorso.
Qui, per via di questa attesa interrotta, sta andando tutto a rilento: il mio lavoro, i miei contatti... Qui non conosco nessuno se non il mio compagno e la sua piccolissima famiglia un po' estranea e che per paura di ferirmi mi ha lasciata sola nel mio dolore.
Tutti e tutto mi sembrano non appartenere a me...
Qui stanno tornando i fantasmi del passato e quel vecchio dolore che credevo ormai essersi consumato con le lacrime.
I miei tre angeli ...
E adesso cosa faccio?
Dove vado?
A nulla serve che tutti mi dicano "hai una figlia in vita che ha ancora bisogno di te..."...
Lo so... lo so... lo so.......

Ti sento...si. Sento la tua rabbia. E mi viene voglia solo di restare in silenzio a lungo e guardarci lentamente riprendere la vita in mano....

Ciao Laura.

Figli miei... Io vi amo...
#74132
Ringraziano per il messaggio: maggie4444, Laura79

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 828
  • Ringraziamenti ricevuti 1148

Cinzia65 ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

Eppure anche se non ho cambiato città .... le miei amiche si sono allontanate...la mia vita mi ha lasciata... sono un vuoto a perdere... e le parole degli altri... su hai altri figli tirati su... come se in tutto questo tempo non hai mai badato a loro e non hai mai pensato di alleviare anche a loro le pene che gli altri tre fratelli che dovevano essere ricchezza di vita ... non ci sono più...

la persona solare e forte e allegra.... non c'è più....

un abbraccio a tutte
Cinzia
#74151
Ringraziano per il messaggio: laura75

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 370
  • Ringraziamenti ricevuti 495

cate.a ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

cara laura, io mi sto facendo dei sensi di colpa immensi per aver perso il mio bambino anche se razionalmente (ma chi è più razionale dopo un lutto del genere!) mi dico che non potevo farci proprio niente. ti prego non fare anche tu come me, è un loop da cui è difficile uscire. dobbiamo tenerci per mano e guardare avanti, facciamo sì che il nostro dolore ci unisca. se uscirne da soli ci sembra impossibile, forse insieme si può fare. oggi per me è una giornata ancora più difficile, l'ufficio dove lavoro è in festa per la nascita del bimbo di un collega, ed io mi sento morire...non riesco ad essere felice per loro, anche se non ne provo invidia, sento solo il vuoto, il dolore e tanta voglia di piangere...ti abbraccio forte con viola in terra e mauro lassù, caterina
#74164
Ringraziano per il messaggio: ele73, maggie4444

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • laura75
  • Avatar di laura75 Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 277
  • Ringraziamenti ricevuti 349

laura75 ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

Carissime tutte, grazie per le vostre parole che mi fanno sentire meno sola in questa città in cui sola..lo sono per grande parte della mia giornata..non sono una che ha mai avuto paura di restare in silenzio, di godere dei propri spazi, ma quella che vivo ora è una vera solitudine di quelle buie, grigie..per cui grazie a tutte di averla rischiarata un pò. Claudia: quello squarcio è nel mio petto, a volte mi sembra che lentamente si stia riemarginando ma poi mi sembra che invece la ferita stia diventando meno visibile ma molto molto più profonda. Mi sforzo di agire, di fare qualcosa, per uscire da questa bolla in cui tutto è immobile. Doris: leggendo questo forum mi sono resa conto che il mio dolore è il dolore di tante donne e sento che le vostre parole non sono parole di consolazione dette tanto per dire..ma che sono parole di vera partecipazione. Dobbiamo certo ripartire dalle nuove persone che siamo; ci sono momenti in cui mi sembra d'invecchiare giorno per giorno. Scusa l'ottimismo! Ma si, è la fatica che mi fa sentire così. Sarita: mi dispiace tanto per le tue tre stelline. Anche io sai mi sono detta: forse il viaggio, forse quel movimento brusco, forse avrei dovuto smettere di lavorare..Non so, però al caso non credo. Un abbraccio anche a te. Irma: stai vivendo un'esperienza come la mia. E' dura perdere il proprio figlio e, contemporaneamente, la propria città, la maggior parte dei propri legami. Ci sono momenti in cui la mia rabbia mi spaventa. E A volte riverso il mio malessere proprio su questo posto nuovo, sui nuovi colleghi e ti giuro che se potessi farei le valige e tornerei sui miei passi. Ma dobbiamo andare avanti, grazie! Cinzia, ciao. E' difficile essere solari in un momento di dolore così intenso. Però, oltre a chiedermi "come sono", mi chiedo " è così che voglio essere?", perchè la mia me di ora ha bisogno di qualche cambiamento importante..un pò di sole ce lo meritiamo e col tempo spero arriverà. Cate,ci consoliamo a vicenda dicendoci che non dobbiamo avere sensi di colpa e la ragione lo sa. Ma quei pensieri tornano, come tornano le lacrime, come torna il peso sul cuore. Non possiamo essere ancora felici al 100% quando si festeggia un bambino, io penso che anche per la mia bimba ci voleva una bella festa. Ed ecco, torno a piangere. Come hai fatto a stare lì in ufficio? Sei stata forte!
Un abbraccio a tutte
#74222

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 370
  • Ringraziamenti ricevuti 495

cate.a ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

eh, come ho fatto!mi sono rintanata nella mia stanzetta a piangere come una fontana!e pensare che il giorno prima, il 9, erano esattamente due mesi da che mauro è volato via...l'errore più grosso che ho fatto è stato tornare al lavoro così presto, mi son lasciata convincere invece avrei dovuto tener duro e prendermi ancora un po' di tempo per coccolarmi.ormai la frittata è fatta, cerco di evitare alcuni colleghi, quelli che hanno sempre le cose più idiote da dire, e frequento di più altri che mi aiutano, anche se a dirla tutta preferirei lavorare sola. sono stufa di sentirmi dire che devo tirarmi su e smettere di pensarci e di piangere. per me bisogna fare l'esatto contrario, pensare a mauro e piangere e disperarmi mi aiuta ad elaborare il lutto, nascondere la testa sotto la sabbia non risolve nulla è solo un rimandare. le riflessioni le devo fare, se non penso a ciò che è successo non posso superare proprio niente. ricordare il mio bambino è triste ma anche bello, lui c'è, c'è stato e VOGLIO ricordarlo. so che son pensieri contorti e che non mi spiego molto bene a parole, perdonami. ti abbraccio forte forte, cate
#74250
Ringraziano per il messaggio: ele73, maggie4444, Doris

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • laura75
  • Avatar di laura75 Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 277
  • Ringraziamenti ricevuti 349

laura75 ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

Invece ti spieghi benissimo Cate, ti capisco perfettamente. Io penso che non solo è impossibile dimenticare ma, anche se fosse possibile, io non voglio farlo. Perchè dovremmo dimenticare? Fare finta che niente sia successo? Non c'è niente di peggio che sentirsi dire dagli altri cosa dovremmo pensare o non pensare rispetto a quello che ci è successo. La mente non ha un interruttore. Mauro è comunque dentro di te e non è facendo finta di niente che riusciresti ad accettare quello che è successo ed andare avanti. Tu dici: ricordarlo è triste ma è anche bello. Pensare che si possa dimenticare mi fa paura e il solo immaginare che ci sia questa possibilità mi fa sentire ancora più forte quel dolore al centro del petto. Perchè la mia bambina non deve e non può essere dimenticata, come se non fosse mai esistita. Posso evitare di parlarne, per ora, ma non posso evitare di pensarla e di volerle bene.
Subito dopo il ricovero non riuscivo neanche a mangiare senza piangere. Poi piano piano l'umore è un pò migliorato. Ma adesso mi sembra di stare peggio di prima. Piango in macchina quando vado a lavoro, piango se sento una bella canzone, piango la sera a letto. Ci sono momenti in cui mi sembra di essermi persa.
#74367
Ringraziano per il messaggio: ele73, maggie4444, Doris

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 30
  • Ringraziamenti ricevuti 14

Steffie ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

laura75 ha scritto: Invece ti spieghi benissimo Cate, ti capisco perfettamente. Io penso che non solo è impossibile dimenticare ma, anche se fosse possibile, io non voglio farlo. Perchè dovremmo dimenticare? Fare finta che niente sia successo? Non c'è niente di peggio che sentirsi dire dagli altri cosa dovremmo pensare o non pensare rispetto a quello che ci è successo. La mente non ha un interruttore. Mauro è comunque dentro di te e non è facendo finta di niente che riusciresti ad accettare quello che è successo ed andare avanti. Tu dici: ricordarlo è triste ma è anche bello. Pensare che si possa dimenticare mi fa paura e il solo immaginare che ci sia questa possibilità mi fa sentire ancora più forte quel dolore al centro del petto. Perchè la mia bambina non deve e non può essere dimenticata, come se non fosse mai esistita. Posso evitare di parlarne, per ora, ma non posso evitare di pensarla e di volerle bene.
Subito dopo il ricovero non riuscivo neanche a mangiare senza piangere. Poi piano piano l'umore è un pò migliorato. Ma adesso mi sembra di stare peggio di prima. Piango in macchina quando vado a lavoro, piango se sento una bella canzone, piango la sera a letto. Ci sono momenti in cui mi sembra di essermi persa.


Cara Laura, leggo le tue parole e paiono scritte da me...
non so cos'altro aggiungere a quello che hanno già scritto le altre mamme speciali.
Possiamo solo vivere questo dolore, le nostre piccole ci sono e ci saranno sempre in noi.
Ti abbraccio forte
Stefania

Stefania, mamma di una stellina in cielo 30/7/2009 alla 9+3, di Gaia, volata su un raggio di sole il 29/11/2010 alla 22+1 e del LittleTwin, novembre '12 alla 9.
Mamma in terra del terremoto Riccardo, 8/6/2012..arrivato a sorpresa per riempirci i cuori.
#74478

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • laura75
  • Avatar di laura75 Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 277
  • Ringraziamenti ricevuti 349

laura75 ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

Cara Stefania, oggi sono a casa, nella mia città e mi sento meglio. Almeno non ho pianto. Anche se ovviamente il pensiero va sempre a quanto è accaduto. Penso in che settimana dovrei essere,penso che avrei dovuto fare la morfologica, che la bambina starebbe crescendo.. e via dicendo. E' come una sorta di mondo parallelo in cui la gravidanza prosegue, la pancia cresce, tutto va come sarebbe dovuto andare e a Giugno partorirò e tornerò a casa con la bambina. Nel mondo parallelo la mia me con la pancia è andata in ospedale e con un farmaco sono riusciti ad evitare il peggio. Ma in realtà, leggendo le vostre storie, so che l'ospedale non sempre riesce ad evitare il peggio. Purtroppo. Noi non possiamo controllare tutto. E forse davvero i nostri figli dovevano compiere "quel" percorso, e noi con loro. Non lo so. Un bacio.
#74506
Ringraziano per il messaggio: Steffie, Doris, Annina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 548
  • Ringraziamenti ricevuti 1880

Doris ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

Come ti capisco cara Laura.
Ettore se ne è andato 10 giorni prima del cesareo (in programma perché sapevamo che senza un pacemaker l'aritmia di cui soffriva poteva essergli fatale) e sei settimane prima del termine. Per quelle sei settimane ho continuato a ripetermi: io non dovrei essere così, io dovrei essere ancora incinta. Il 15 gennaio, il giorno in cui sarebbe dovuto nascere, sono arrivata qui a raccontare la mia storia. Ora quella sensazione di pancia che manca si è affievolita e mi sembra di riuscire ad accettare meglio i segni della gravidanza sul mio corpo (il pavimento pelvico ancora molle, la pancia non tonica, i chili di troppo, ecc. ecc.), una gravidanza che mi ha portato Ettore, un bambino prezioso che non è qui, non come avrei voluto; il suo destino non era nelle mie mani.

Ti abbraccio e abbraccio la tua città che ti fa star meglio
Doris
#74536
Ringraziano per il messaggio: ele73, laura75, Steffie

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 1043
  • Ringraziamenti ricevuti 1275

piccolo cuore ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

La me senza pancia è una donna che ha perso le sue radici,
una donna che non ha voglia di andare avanti,
una donna a terra che lotta per rialzarsi,
una donna con tanto amore ma con le braccia vuote,
una donna che teme il futuro,
una donna che non capisce,che si chiede perchè,che non trova risposte.
La me senza pancia è una mamma che ama un figlio senza vederlo,senza sentirlo piangere,senza coccolarlo nella speranza,un giorno,di poterlo prendere fra le sue braccia.
Ti sono tanto vicina
cri
#74566
Ringraziano per il messaggio: ele73, Ste77, laura75, Steffie, Doris, mari78, Arianna75

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 30
  • Ringraziamenti ricevuti 14

Steffie ha risposto alla discussione Re: La me senza pancia

laura75 ha scritto: Cara Stefania, oggi sono a casa, nella mia città e mi sento meglio. Almeno non ho pianto. Anche se ovviamente il pensiero va sempre a quanto è accaduto. Penso in che settimana dovrei essere,penso che avrei dovuto fare la morfologica, che la bambina starebbe crescendo.. e via dicendo. E' come una sorta di mondo parallelo in cui la gravidanza prosegue, la pancia cresce, tutto va come sarebbe dovuto andare e a Giugno partorirò e tornerò a casa con la bambina. Nel mondo parallelo la mia me con la pancia è andata in ospedale e con un farmaco sono riusciti ad evitare il peggio. Ma in realtà, leggendo le vostre storie, so che l'ospedale non sempre riesce ad evitare il peggio. Purtroppo. Noi non possiamo controllare tutto. E forse davvero i nostri figli dovevano compiere "quel" percorso, e noi con loro. Non lo so. Un bacio.


è vero, non possiamo controllare tutto. I sensi di colpa (e se fossi andata a controllarmi prima? e se fossi stata stesa anzichè seduta, e se..e se..) non servono a nulla, purtroppo non siamo onnipotenti.
Ti abbraccio

Stefania, mamma di una stellina in cielo 30/7/2009 alla 9+3, di Gaia, volata su un raggio di sole il 29/11/2010 alla 22+1 e del LittleTwin, novembre '12 alla 9.
Mamma in terra del terremoto Riccardo, 8/6/2012..arrivato a sorpresa per riempirci i cuori.
#74584
Ringraziano per il messaggio: laura75

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.285 secondi