Iniziare a ricostruire i ricordi

  • Posts 22
  • Ringraziamenti ricevuti 2

Stefi6595 ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

Cara Claudia,
la mia storia è stata forse un po? meno tragica delle altre perché la mia piccola Margherita è morta alla 24ma settimana di gravidanza.
Durante un esame ecografico mi era stata comunicata la mancanza di battito. La dottoressa che mi stava facendo l?esame non aveva il coraggio di dirmelo. Sono stata io, nel vedere il corpicino della mia creatura tutto rannicchiato e privo di movimenti, a dirle: ?Non c?è più battito, vero?? e lei mi ha risposto: ?In effetti si muove poco?. Poco? Era semplicemente morta!
Questo medico era talmente in panico da voler evitare qualsiasi contatto con me in quel momento. Aveva telefonato ad un ginecologo di turno per chiedergli di visitarmi e di farmi un?ecografia di conferma. Ricordo le sue parole mentre uscivo in lacrime da quella stanza: ?Vedrà, andrà meglio la prossima volta. Avrà avuto un handicap molto grave?. Io sono uscita piangendo tutte le mie lacrime. Fuori c?era ad attendermi mio padre che non aveva parole per consolarmi. La disperazione era molto forte anche per lui.
Avevo allora telefonato al mio ginecologo per riferirgli dell?accaduto e lui mi aveva detto che sarei dovuta andare immediatamente in ospedale per sottopormi ad un esame del sangue ed escludere un?eventuale setticemia. E così ho fatto. Nel frattempo era arrivato mio marito che assisteva alla mia disperazione con gli occhi pieni di compassione. Dato che gli esami erano negativi, i medici mi avevano consigliato di tornare a casa per stare in compagnia di mio figlio e di presentarmi la mattina successiva per l?induzione al parto.
Quella notte non avevo chiuso occhio, ovviamente. Continuavo a non credere a quello che mi era stato detto. La mattina successiva mi sono presentata in ospedale e alle 7.30 mi hanno messo la prima candeletta. Verso le 14.00 ho iniziato il vero travaglio che è durato per oltre 2 ore con dolori molto forti. Alle 16.30 ho avvisato l?ostetrica per dirle che avevo tantissimo male e sentivo il bisogno di spingere. Non appena mi sono sdraiata sul letto, lei ha cercato di visitarmi, ma era troppo tardi perché Margherita in quel momento è uscita. L?ostetrica ha preso il corpicino della mia bambina e l?ha messo in una ?padella?, senza proferire parola, senza nemmeno uno sguardo di conforto. Ha chiesto anche a mio marito se preferiva uscire, ma lui ha risposto che voleva rimanere lì a soffrire con me. Margherita ci è stata portata via immediatamente, di nascosto e noi non abbiamo avuto mai modo di vederla.
Dopo circa un mese ho trovato tra tutte la documentazione che mi era stata rilasciata in ospedale un foglio di ricevuta da parte del reparto di anatomia patologica. Ho cercato il numero e ho telefonato, chiedendo di poter parlare con il medico che aveva eseguito l?autopsia. Al telefono era proprio lui, una persona gentilissima che ha voluto soddisfare qualsiasi mia curiosità sull?aspetto della mia bambina e sulle sue caratteristiche. Avevo chiesto a questo medico se poteva restituirmi il corpicino della mia bambina, ma mi aveva risposto che lei aveva solo 175 giorni e quindi era considerata ancora come materiale abortivo e quindi sarebbe stata bruciata insieme con altre parti del corpo prelevate per l?esame istologico. Quanto piangere di fronte a quella notizia. Quanta disperazione nel sapere che non avrei mai avuto un luogo sul quale piangere la mia creatura.
Di lei conservo solamente il referto dell?autopsia e qualche immagine ecografica. Non dimenticherò mai quei piedini lunghi 3 cm e il suo nasino all?insù...
Stefania
#733

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 66
  • Ringraziamenti ricevuti 0

simona ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

Ah Stefania, leggere le tue parole mi ha riportato indietro al 23 Marzo. Il percorso della ns storia é quasi simile. Tutto é ancora molto chiaro nella mia mente, le azioni, le parole che in quei 2 giorni all'ospedale pensavo di non aver registrato. Anch'io, dall'eco mi sono resa conto da me che la mia piccola era morta, se ne stava distesa, lunga lunga, si vedeva lo scheletro, non aveva la posizione a ranocchietto, una speranza sfumata e tante lacrime. 17 settimane sono poche ma sufficienti per innamorami di lei. Riguardo le eco e mi sembra che abbia il naso del mio compagno e uno strano sorriso malizioso. Almeno quelle ci sono.
Il travaglio é stato lo stesso, un po meno doloroso del tuo ed ho fatto in tempo ad arrivare in sala parto. Quando é uscita, l'ostetrica l'ha presa in braccio e le ho chiesto di farmela vedere. \"E' sicura?\" mi ha risposto. Se non fossi stata sconvolta gliela avrei strappata di mano. Che ingiustizia non considerarli bambini.
Simona
#736

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • claudia
  • Avatar di claudia Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Posts 2020
  • Ringraziamenti ricevuti 3552

claudia ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

\"lei aveva solo 175 giorni e quindi era considerata ancora come materiale abortivo e quindi sarebbe stata bruciata insieme con altre parti del corpo prelevate per l?esame istologico. Quanto piangere di fronte a quella notizia. Quanta disperazione nel sapere che non avrei mai avuto un luogo sul quale piangere la mia creatura\"

\"che ingiustizia non considerarli bambini\"

Care Stefania e Simona, queste vostre riflessioni son le stesse che hanno spinto me e Serafina a pubblicare l'editoriale sulla legge della lombardia in merito alla sepoltura dei feti.
A settembre pensavamo di fare una raccolta firme per rendere questa modifica della legge regionale attuabile anche in altre regioni (potremmo cominicare dalle nostre).

Vi abbraccio forte.

PS
5 settimane, 10, 17 o 26 non fa differenza per una mamma che perde suo figlio, il dolore è lo stesso, anche se le modalità sono diverse.

Claudia
Che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio e la forza per cambiare quelle che posso cambiare e la saggezza per conoscere la differenza tra le une e le altre e intravedere le scelte dove pensavo non ce ne fossero\"
#737

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 28
  • Ringraziamenti ricevuti 13

Katia ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

Mi associo vivamente a ciò che ha detto Claudia, non importa l'epoca gestazionale, è sempre un figlio amato che non nascerà, a qualsiasi epoca gestazionale esso sia andrebbe considerato come essere umano e degno del riscontro dei genitori, ma sopratutto del riconoscimento da parte degli operatori (che molto spesso scadono in frasi banali e criticabili) della sua vita e dell'importanza che egli ha rivestito per quella coppia di genitori.
Mi dispiace molto del trattamento che avete subito.
Mi associo per la petizione della legge e sulla raccolta delle firme
#738

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 214
  • Ringraziamenti ricevuti 35

Syl ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

ok. Li ho i ricordi di me e Matteo. Allora provo a scriverli qui e a sistemarli meglio nel mio cuore...

Durante il travaglio ho detto all'ostetrica che volevo vederlo. E lei mi ha detto: \"ma è sicura?\" - come... sono sicura? Cazzo sì che sono sicura! E' mio! E' il mio bambino e io voglio vederlo!
Poi mi hanno portata in sala parto e io ho detto: \"mio marito entra con me\" e l'ostetrica: \"E' sicuro?\" - ma come??? Certo che è sicuro! E' mio marito e abbiamo sognato tanto questo momento insieme e ora... nel dolore che cosa dovrebbe fare, lasciarmi sola???
Ricordo molto bene la sala in cui ho partorito e le 5 spinte con le quali mio figlio è uscito da me. L'ho sentito uscire da me... è stato bello sentirlo passare attraverso di me. Poi il ginecologo accanto a me mi ha automaticamente stretto la mano e ha detto: \"Sembra vivo...\". Ho pensato: \"Forse è vivo!!\" ma il doc. stava dicendo che sembrava vivo da quanto era bello.
In quel momento sono una femmina che ha partorito il suo piccolo... e la prima cosa che ho detto è stata: \"per favore me lo dai?\" e l'ostetrica mi ha detto: \"Aspetta, prima lo laviamo\". Poi mi portano in una stanzetta e ad un certo punto arriva il mio piccolino dentro la culletta avvolto in un telo bianco. Io piango, lo guardo con un senso di amore immenso. Finalmente ti vedo amore mio... quanto sei bello... sei perfetto... sei sereno... sembra che dormi. Lo bacio. Gli metto la mano sotto la testina - Dio che sensazione meravigliosa tenere la tua testa appoggiata sulla mia mano e sollevarla... mi giro verso mio marito in piedi accanto a me: \"per favore fagli una foto!\" lui ne fa due. Due bellissimi primi piani. Lo bacio... voglio sentire il suo odore ma non lo sento perchè piango... è caldo e morbido... gli apro gli occhi perchè voglio vedere il colore... lo guardo tutto ed è così bello e l'abbiamo fatto io e mio marito...
Poi mi portano in camera. Piango ma sono orgoliosa di lui e di me.
La mattina dopo dolorante con mio marito andiamo in camera mortuaria. Piango tanto ma sto con lui più tempo ora. Mi siedo accanto alla culletta e lo abbraccio... vorrei portarlo via con me... poi lo guardo con calma. Ha le mie mani e i miei piedi. Ha le labbra del papà e il mio naso. Le gambe e anche la finsonomia del viso sono del papà. Gli faccio un'altra foto. Quanto è bello!
Il giorno dopo gli fanno l'autopsia e io e mio marito andiamo di nuovo a vederlo. Non è più bello come prima ma non vogliamo che passi un solo giorno lì dentro tutto solo.. è vestito con il completino che gli avevo scelto io. E poi ancora il giorno del funerale andiamo a guardarcelo per l'ultima volta... con noi i miei parenti stretti che lo baciano e lo toccano con molto amore e naturalezza. Io mi sento orgogliosa di lui e sono contenta che lo abbiano visto... Ora le persone che lo hanno visto con me (i miei cari) sono quelle che capiscono più profondamente il mio dolore. Lo ricordano con me tutte le volte che ne ho bisogno e si arrabbiano con chiunque abbia con noi l'atteggiamento del tipo \"nessuno lo ha visto = non è mai esistito\".
Ora lo capisco. I ricordi sono importanti. E sempre di più sento il bisogno di scrivere di lui e di riordinarli...
#1108

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 87
  • Ringraziamenti ricevuti 4

Monica ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

\"che ingiustizia non considerarli bambini\"

\"5 settimane, 10, 17 o 26 non fa differenza per una mamma che perde suo figlio, il dolore è lo stesso, anche se le modalità sono diverse.\"

Sono d'accordo.
Come posso essere d'aiuto?

Un abbraccio
Monica

Mamma di Andrea e di Sofia
Mamma speciale di Nicolò (n.m. 26/04/07) e di quattro stelline.
Zia speciale di Leonardo (n 23/07/06 - m 27/07/06)
#1176

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 601
  • Ringraziamenti ricevuti 97

serafina ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

Invito tutte le mamme ed i papà a leggere sul sito all'interno del Menu \"leggi le novità\" l'argomento \"la sepoltura dei feti\" dove io e Claudia parliamo proprio di questo argomento, che per noi è veramente importante!

Noi siamo mamme a tutti gli effetti, non solo dal punto di vista biologico ma sopratutto psicologico, e occorre da parte della autorità sanitarie il rispetto del frutto del concepimento sia a poche settimane che al termine della gravidanza. Per noi sono e saranno sempre i nostri figli, tanto amati e desiderati.
Serafina
#1195

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 17
  • Ringraziamenti ricevuti 0

BABY ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

IN QUESTI GIORNI OGNI OMENTO \"LIBERO\" LO DEDICO ALLA SCOPERTA DI QUESTO MERAVIGLIOSO SITO.....
COME è DIFFICILE PENSARE A COME è FINITA QUESTA MIA ULTIMA ESPERIENZA; SOLO 14 SETTIMANE......
RISPETTO ALLE ALTRE VOLTE QUESTA GRAVIDANZA ERA \"BELLA\" NIENTE NAUSEA, NIENTE PERDITE, NIENTE DOLORI.....
IO, CHE PER NATURA, O PER LE MIE PASSATE VICISSITUDINI, SONO ANSIOSA CERCAVO COMUNQUE DI STARE SERENA...TUTTO VA BENE; TUTTO ANDRA' BENE!
NON MI ASSILLO COME PER AGATA O COME NELLA GRAVIDANZA PRECEDENTE A FARE OGNI SETTIMANA UN'ECOGRAFIA, PER ESSERE SICURA CHE LUI C'E'. MI SFORZO DI CREDERE CHE LUI E' SANO E SERENO E CHE IO NON LO DEVO \"DISTURBARE\" PIU' DEL DOVUTO.
FISSO L'ECOGRAFIA DI ROUTINE A 12 SETTIMNE (PER SCARAMANZIA?!) TUTTO BENE! E' PIU' GRANDE DEL PREVISTO! SI VEDE GIA': E' UN MASCHIETTO! POI LA SETTIMANA SUCCESSIVA FACCIO LA TRANSLUCENZA NUCALE: E' UN PO' PIGRO, NON SI VUOL GIRARE....MA TUTTO O.K....
IO PENSO FORSE QUESTO DORMIRA'???!!!
POI I CRAMPI....IL VENERDI' MATTINA LE PRIME PERDITE.
CHIAMO LA MIA GINECOLOGA, CHE MI DICE DI NON PREOCCUPARMI, DI STARE UN PO' A RIPOSO....
LE PERDITE AUMENTANO, I DOLORI ANCHE!
VADO A CAREGGI ALL'ORA DI PRANZO DOVE DOVREBBE ESSERCI LA MIA GINECOLOGA, CHE INVECE SRTA FACENDO LEZIONE....NESSUN PROBLEMA MI VISITA UN GINECOLOGO NOVELLINO, CHE PERO' E' CARINO E DOPO L'ECO (TUTTO REGOLARE IL BATTITO C'E' SI MUOVE E' GRANDE E' UN MASCHIETTO) CHIAMA UN COLLEGA PIU' ESPERTO PER AVERE LA CERTEZZA SULLA POSIZIONE DELLA MIA PLACENTA....
TUTTO O.K. SIGNORA STIA A RIPOSO NON SI PREOCCUPI, LE PERDITE SONO LIEVI, IL BIMBO STA BENE! PFISSANO PER TELEFONO I PANINI PER IL PRANZO....TUTTO SEMBRA NORMALE ED IO PIENA DI FIDUCIA ESCO DA LI, SALUTO L'INFERMIERA E LE DICO:
\"SPERIAMO DI VEDERCI SOLO AL MOMENTO DEL PARTO!\"
VADO DA MARCO, CHE MI HA ASPETTATO FUORI, CERCO DI TRANQUILLIZZARLO....
MI ACCOMPAGNA A CASA E TORNA A LAVORO...MIA SORELLA VA A PRENDERE AGATA AL NIDO E ME LA PORTA.
\"TE LA SENTI? CE LA FAI?\"
STO BENE! IL MIO BAMBINO STA BENE! SOLO UN PO' DI RIPOSO.
POI ALLE UNA DI NOTTE I DOLORI DIVENTANO IMPOSSIBILI DA SOPPORTARE. CRAMPI FORTISSIMI.
LA PAURA MI STRINGE LA GOLA. IL TERRORE MI PARALIZZA....NON SO COSA FARE.
CHIAMO MIA SORELLA PER NON LASCIARE AGATA DA SOLA, HA SOLO 2 ANNI...
PPIANGO IN MACCHINA NON DAL DOLORE, MA DALLA PAURA! MARCO E' SILENZIOSO.
ARRIVIAMO AL PRONTO SOCCORSO A PRATO, SEMBRA GIORNO DA QUANTA GENTE C'E'!
MI FANNO PASSARE QUASI SUBITO.
ARRIVO IN GINECOLOGIA...IL DOTTORE NON C'E': CI VUOLE PAZIENZA, TANTO NON CAMBIA NEINTE....
IL GINECOLOGO MI VISITA, MI FA L'ECOGRAFIA. TUTTO O.K. IL BAMBINO E' VIVO, NON SI VEDE NIENTE...FORSE IO SONO ESAGERATA? NO IL DOLORE E' FORTISSIMO! SONO CONTRAZIONI! IO LE RICONOSCO! MI PRESCRIVE ANTIDOLORIFICI ED IO CHIEDO SE POSSANO ESSERE DANNOSI PER IL BAMBINO. LUI MI RISPONDE CHE A QUEST'EPOCA GESTAZIONALE ESISTE SOLO LA MAMMA! MI TENGONO IN OSSERVAZIONE: PUO' ESSERE UNA COLICA RENALE O UNA COLICA INTESTINALE O UNA COLICA OVARICA...
IL SABATO IL DOLORE SEMBRA PIU' LIEVE.
ALLE 17 RIPRENDONO I DOLORI E MI FANNO UN'ALTRO BUSCOPAN.
NESSUNO MI CONSIDERA MOLTO, TUTTE SONO \"PIU' GRAVI DI ME! TUTTE SONO PIU' AVANTI DI ME! E' LUGLIO FA CALDO...SEMBRA DI VIVERE UN FILM. SEMBRA CHE TUTTO QUESTO NON SIA REALE.
DOPO IL PASSO DELLA SERA RIPRENDONO I DOLORI, CHIEDO ALL'INFERMIERA SE POSSO FARE ANCORA DEL BUSCOPAN. MI DICE DI NO! CHE L'HO GIA' FATTO.
I DOLORI AUMENTANO! SONO SOLA! LE ALTRE DORMONO O FANNO FINTA! IO PINGO MI CONTORGO NEL LETTO, I DOLORI SONO FORTISSIMI. CHIAMO L'INFERMIERA CHE MI DICE DI AVERE PAZIENZA, LA DOTTORESSA E' OCCUPATA CON ALTRE CARTELLE.
ASPETTO, PIANGO, I DOLORI SONO ISOPPORTABILI,;: CHIAMO DI NUOVO E L'INFERMIERA SCOCCIATA!!! MI DICE CHE DEVO AVERE PAZIENZA! IO STO MALE!!!!!!! SONO SOLA!
SENTO UNA BOTTA! LE ACQUE SI ROMPONO!
IO PINGO IN SILENZIO: SO CHE E' TUTTO FINITO! MI DISPERO CHIAMO DI NUOVO!
QUANDO ARRIVA L'INFERMIERA CON LA DOTTORESSA (FINALMENTE) IL MIO LETTO E' TUTTO BAGNATO!
LE ALTRE CONTINUANO A DORMIRE...
PRENDONO L'ECOGRAFO...VEDO PER L'ULTIMA VOLTA IL SUO BATTITO, POI UNA SPINTA E..........LUI ESCE DA ME! NON SONO RIUSCITA A TRATTENERLO! NON CE L'HO FATTA A FARLO DIVENTARE FORTE ED AUTONOMO....MI HA LASCIATO! E' COLPA MIA NE SONO CERTA! L'INFERMIERA DA \"SCOCCIATA\" PRENDE IL TELO INANGUINATO CON DENTRO IL MIO BAMBINO E LO PORTA VIA PER SEMPRE.............
IO NON L'HO VISTO! MI CHIEDO COME SAREBBE STATO! NON HO LA FORZA DI CHIEDERGLI DI FARMELO VEDERE.
MI PREPARANO PER IL RASCHIAMENTO! SONO LE 2 DI NOTTE! E' TUTTO ASSURDO! CHIEDO ALLA DOTTORESSA CHE FACCIANO DEGLI ACCERTAMENTE (PER L'ALTRO ABORTO NON FURONO FATTI E MI DISSERO CHE SAREI STATA IO A DOVERLI CHIEDERE!) ARRIVO IN SALA OPERATORIA, CHIEDO AL GINECOLOGO DI FARE GLI ACCERTAMENTE; LUI FREDDO E DIRETTO MI DICE CHE FAREI MEGLIO A FARE IO DEGLI ACCERTAMENTI PERCHE' IL BAMBINO NON AVEVA NIENTE, LA CAUSA DELLA SUA MORTE SONO IO!!!!!!!
MI ADDORMENTO DISPERATA!
MI SVEGLIO PIANGENDO! E' TUTTO FINITO! CHIAMO MIO MARITO CHE E' A CASA CON LA MIA BAMBINA: SONO LE 3,15....PIANGIAMO IN SILIENZIO. LA DISPERAZIONE CI RENDE MUTI!
LA MATTINA LUI ARRIVA PRESTO E MI ABBRACCIA: PIANGIAMO INSIEME!
TUTTE SI DOMANDANO COSA SIA SUCCESSO LA NOTTE!
HO PERSO IL MIO BAMBINO! NON E' GIUSTO! MA SO CHE LA VITA PUO' ESSERE ANCORA PIU' CRUDELE! CERCO DI NON FARMI PRENDERE DALLA DISPERAZIONE....CI SONO STORIE PEGGIORI DELLA MIA; CI SONO MAMME PIU' SFORTUNATE DI ME! CI SONO BAMBINI MALATI....LO STRAZIO MI DISTRUGGE ED IO CERCO DI REAGIRE PERCHE' HO PAURA CHE LAMENTANDOMI POSSA SUCCEDERE QUALCOSA DI ANCORA PEGGIO....IO SONO FORTUNATA! HO LA MIA PICCOLA A CASA CHE MI ASPETTA.
CHIEDO DI TORNARE A CASA SUBITO, VENGO DIMESSA NEL POMERIGGIO...
LA DOTTORESSA CHE AVEVA FATTO LA NOTTE PASSA DAVANTI ALLA PORTA DELLA MIA CAMERA, SI AFFACCIA, MI GUARDA ED IO INIZIO A PIANGERE DI NUOVO..............
NON HO ANCORA AVUTO I RISULTATI DELLE ANALISI, FORSE IL MIO PICCOLO NICCOLO' E' ANCORA IN ANATOMIA PATOLOGICA O FORSE E' GIA' STATO BRUCIATO!
NON POSSO NEANCHE PENSARCI!
LUI NON E' UN PEZZO DI CARNE! LUI E' IL MIO BAMBINO!
BABY
#1224

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 54
  • Ringraziamenti ricevuti 0

Marcoforever ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

Carissima
ti abbraccio stretta.
Non ho parole che possano cancellare il tuo dolore, non ho parole di fronte alla freddezza dei comportamenti di chi dovrebbe, anzi deve avere una sensibilità maggiore, dovuta anche ad una formazione culturale oltre che alla propria indole personale......il chè \"dovrebbe\" essere nel DNA di una società evoluta e civilizzata.

Il mio affetto possa giungerti integralmente

Mariella
#1237

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 111
  • Ringraziamenti ricevuti 0

neve ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

ciao cara mamma distrutta, non ci sono parole per poterti consolare da questo immenso dolore ma non pensare che il probelma del tuo bambino sei stata tu vuol dire che era destino cosi. Anche io pensavo questo quando è morta la mia piccola mi sembrava di morire dalla disperazione e i sensi di colpa poi non ti dico ma poi mi sono dovuta fare coraggio mi ha aiutato il pensiero comunque che lei è sempre qui con me vai avanti fallo anche tu piano piano per lui e per la tua Agata.
Un bacio Neve

A Greta

Il dolore di averti persa
non ci farà mai dimenticare
la gioia di averti avuta!
#1239

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 455
  • Ringraziamenti ricevuti 146

Barbara ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

Cara Baby leggere il tuo racconto mi ha fatto male, male per la freddezza con cui ti hanno trattata, male perchè non hai avuto un sostegno, una parola di conforto da chi invece avrebbe dovuto. Come dice Mariella viviviamo in una società che non sa affrontare il dolore e molto volte lo sminuisce per non prenderlo in considerazione! Un abbraccio fortissimo a tutta la famiglia.
Barbara
#1243

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 70
  • Ringraziamenti ricevuti 2

Norma ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

ciao Baby,
ho DOVUTO leggere alcune volte il tuo racconto... perchè pensavo...
no... forse è qualcosa che ha letto, tratta da qualche storia così..
NOOOOO, è la tua storia, sconvolgente, dolorosa storia
Vorrei urlare, a quelle persone... \"ma chi siete\", chi credete d'essere, per poter trattare le persone in questo modo, noi, i nostri bambini! Siamo esseri umani..\" E mi infurio:evil:
Già glielo vorrei proprio dire, ma... loro non sanno cos'è UMANO tanto meno ESSERE, ed allora la mia furia si placa e arriva un'ondata di compassione... poverini, com'è misera la loro vita, com'e sterile, pensano di sapere tanto, forse e vero, ma... non sanno tutto. Soprattutto non sanno quali sono le cose che fanno di una persona un \"ESSERE UMANO\".
Rispetto ed Amore
Questo devi avere per te stessa e per Niccolò, Baby, questo devi esigere, rispetto, non colpa, in questo dolore non ci puo essere colpa.
Rispetto ed Amore per voi
Questo è quello che provo
Un abbraccio:kiss:
Norma
#1245

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 214
  • Ringraziamenti ricevuti 35

Syl ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

Ciao cara Baby,
che dolore nel leggere le tue righe di racconto... che rabbia all'idea di quanto spesso il personale medico non si renda conto di ciò che possono o non possono fare per aiutare tutte noi mamme in quei momenti così terribili! E' pazzesco che all'immenso dolore che ci troviamo ad affrontare... un evento per il quale nessuno può fare niente... molte di noi hanno dovuto aggiungere anche quello del comportamento del personale ospedaliero!!! Sono arrabbiata!!! Perchè in quei momenti noi siamo fragilissime e una frase sbagliata e un atteggiamento del cavolo possono farci un male immenso... e questo dolore aggiunto è gratuito e ingiusto.

Spero tanto, più avanti, di poter contribuire anche attivamente con Ciaolapo a diffondere più \"cultura\" intorno a me su cosa fare (e non fare) per poter aiutare chi come noi ha dovuto sperimentare un'esperienza così dura.

Ti abbraccio forte e ti sono vicina.
Silvia
#1251

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 66
  • Ringraziamenti ricevuti 0

simona ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

Barbara,

ho letto solo ora la tua storia. Ed ho pianto, quanto é simile alla mia. E' pigra non si gira., sta seduta sull'utero. Ho saputo solo con l'autopsia che era una bambina. Anche lei era piú grande rispetto all'ultima mestruazione. La corsa in ospedale, va tutto bene, il cuore c'é si muove, il sacco é chiuso. Mi hanno trattenuto. In 24 ore il cuoricino non c'era piú e lei era distesa nella mia pancia. Non dimenticheró mai il suo scheletrino visto all'ecografia tutto disteso, segno inconfodibile che non viveva piú. Io sono riuscita a vederla appena partorita, era giá grande, piú testa che corpo, ma era la mia piccola, e se li per li mi ha fatto un po effetto, adesso mi dispiace non averla tenuta un momento in braccio.
E la colpa, la colpa... non c'é colpa, c'é solo da cercare di capire il perche (se c'é) e che loro, i medici, facciano il loro dovere con coscienza. Scusa lo sfogo, ma la mia vecchia gine senza approfondire dette la colpa all' amniocentesi ma da controlli successivi mi hanno trovato stafilo e streptocco. Probabilmente c'era o ci sarebbe comunque stata l'infezione anche senza l'amniocentesi. Ma questo non lo sapró mai.
Un abbraccio.
Simona
#1253

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 17
  • Ringraziamenti ricevuti 0

BABY ha risposto alla discussione Re:Iniziare a ricostruire i ricordi

Care mamme,
scusate se non vi ho risposto prima, ma per ragioni di lavoro sono stata assente e troppo incasinata per farlo!
Accanto a voi non mi sento solo; sono sepre distrutta dal dolore e, soprattutto dalla freddezza che sento ancora dentro al mio cuore quando ripenso a quella lunga notte.........
mi sento ancora i singhiozzi dentro che mi dilaniavano dentro; non solo il dolore fisico, ma e soprattutto la consapevolezza di essere SOLA e di non avere ALCUNA possibilità di salvare il mio bambino!
io ero meno importante di \"altre cartelle\" e dovevo \"AVERE PAZIENZA\"!
Sono consapevole che il lavoro del medico o delle infermiere non è semplice, ma penso che se una persona lo sceglie dovrebbe avere un dono dentro e una predisposizione all'empatia con le persone.....
Evidentemente questo non è sempre vero e spero che in futuro, anche con l'aiuto di Claudia e Alfredo, il personale medico sia più preparato ad affrontare queste ed altre esperienze con più umanità.
Grazie ancora per le vostre parole.
Barbara:kiss:
#1327

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.280 secondi