Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

  • Posts 800
  • Ringraziamenti ricevuti 253

margherita66 ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

posso solo quotare in pieno le vostre riflessioni?
#98262
Ringraziano per il messaggio: Beatrice

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Irma
  • Avatar di Irma
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Ciascuno vede ciò che si porta nel cuore. Goethe
  • Posts 216
  • Ringraziamenti ricevuti 389

Irma ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

Il bello è che siamo diversi.
Io mamme non sono capace a dire mai più.
Forse non sono pronrta o forse sono egoista. Non lo so.
So che ogni giorno mi alzo con la consapevolezza che è un altro giorno e che non so bene cosa può accadermi.
So che sento ancora il profumo di bimbo. So che amo il mio uomo e padre dei miei ultimi due angeli..., ma non so proprio dire mai più.
Ma avete ragione e vi ringrazio. Perchè parlarsi e confrontarsi è quello che mi ha aiutata a superare la fine dei miei tre angeli .
So che sono grande, tanto grande.. troppo grande... E che la mia grandezza fa un po' conflitto con il mio desiderio di riprovarci ancora. Così dice la letteratura e le percentuali statistiche...
40 45 50... è giusto? E' sbagliato?
Io mamme non lo so e non riesco a capire questo perchè tutte le volte che ho programmato qualcosa nella mia vita è stato tutto il contrario di tutto... E' giusto perdere un bambino alla 39esima a 23 anni?
Ne parlavo l'altro giorno con un mio caro amico... Lui a giugno ha perso la mamma di 48 anni più grande di lui... Mi dice: che dirti? Mi manca ma ho passato dei momenti indimenticabili perchè era bella come una mamma e saggia come una nonna...
Ho pianto...
Domenica invece una mia collega di corso mi dice: mia cugina era sicura di essere entrata in menopausa.. 47 anni. ha perso tre bambini... e anche la speranza di averne quando non ha più visto il ciclo...Ora ha 50 anni e una bimba di 3.
Mia nonna ha avuto 21 figli ... sette dai 40 ai 45 con due parti gemellari...

Mamme forse vi ho irritato dicendovi questo e perdonatemi .. ma io proprio non riesco a dire mai più.
Ma sono felice di ogni giorno che arriva perchè la dove non dovessi riuscire nell'eventualità... ho trovato voi.. ciaolapo e grazie a questo i miei bambini in cielo che dal dolore interrotto avevo lasciato portarmeli via dal cuore....

Vi abbraccio

Irma con Stefano e due stelline nel cuore e Lucia in terra.

Figli miei... Io vi amo...
#98278
Ringraziano per il messaggio: labruse, Beatrice, Doris, Lina78, Azcaanbe, Butterfly68, CieCi, Kevin

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Beatrice
  • Avatar di Beatrice Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 188
  • Ringraziamenti ricevuti 76

Beatrice ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

Cara Irma,
non mi irrita affatto quello che scrivi....
Il bello di Ciaolapo è per me proprio questo, il potersi confrontare e confortare, ognuna con il suo bagaglio di dolore ed esperienza che ci rende al tempo stesso così diverse eppure così simili.....
Penso che ognuna di noi abbia il diritto di cercare la serenità dove più la trova, così come penso, e non so dirlo bene come Claudia...non sono brava con le parole, che una nuova gravidanza non sia la cura assoluta ed unica per il nostro dolore.
Ti auguro con tutto il cuore di realizzare il tuo desiderio....così avrò un altro/a nipote da amare !!!
#98280
Ringraziano per il messaggio: labruse, Doris

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Irma
  • Avatar di Irma
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Ciascuno vede ciò che si porta nel cuore. Goethe
  • Posts 216
  • Ringraziamenti ricevuti 389

Irma ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

Grazie per le tue parole Beatrice. Ho avuto un po' di timore nel rispondere a questa discussione... Anche se vi sento tutte molto vicine e con Cinzia in particolare ho un rapporto un po' speciale.. E' la mia amica di penna!
No .. purtroppo una gravidanza non è una cura.. e non potrà mai esserlo...
Lucia (che ha 19 anni) non si è portata via il dolore per la perdita di suo fratello... E anzi se avessi trovato conforto e aiuto 22 anni fa... non l'avrei caricata forse di ansia e malinconia per questa perdita che mi porto dietro da così tanto tempo...
Mi piace sognare Beatrice... e del mio sogno che diventi o non diventi una realtà io so che comunque vada non sarò mai più sola...

Un abbraccio e un bacio soffiato alla tua piccola...

Irma

Figli miei... Io vi amo...
#98284
Ringraziano per il messaggio: labruse, Beatrice

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 828
  • Ringraziamenti ricevuti 1148

Cinzia65 ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

No Irma, come ci si può irritare, siamo in rilfessione....

mai si potrebbero levare i sogni a qualcuno.... i sogni fanno parte anche delle nostre vite, della mia vita che è sempre stata in salita e il mio regalo lo chiamo così è Virginia, arrivata a 44 anni ....
solo che adesso forse non sono più quella di prima (al dolore per la perdita di Virginia ho aggiunto altro dolore) e in altri topic ho riflettuto su quello che mi capita adesso ....è il poco "coraggio" per la paura e so' anche io che ne sono sopraffatta e non mi ci riconosco ma è quello che sento....

la realtà per me è che non riuscirei ad affrontare un'altra malattia (perchè i miei piccolini ultimi erano malati e li ho amati accompagnandoli sino alla fine)
e penso ai miei sogni e hai ragione tu mia cara amica ed è per questo che Irma cara ti ammiro

un abbraccio e un saluto a Beatrice
Cinzia
#98323
Ringraziano per il messaggio: Beatrice, Irma, Lina78

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • labruse
  • Avatar di labruse
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Sei meteore, Giulio e Lidia in terra
  • Posts 2845
  • Ringraziamenti ricevuti 2968

labruse ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

Irma,
come puoi pensare di irritarci?
Io stessa ti confesso che, mentre scrivevo la parola "rinunciare" ho avuto un moto di repulsione: rinunciare a cosa??? Al dono più bello dell'universo, un figlio??? Giammai!!
Sono ancora ben lontana, credimi, dal rinunciare completamente.

Condivido tutte le tue sensazioni, anch'io desidero sentire odore di neonato (a volte mi pare di essere drogata, assuefatta, da ricovero!) e alla fine non posso spegnere questo desiderio o ignorarlo...c'è. C'è, prorompente, che io lo voglia o no, fa parte di me come i miei capelli, non lo posso sradicare.

Auguriamoci il meglio per tutte noi e per i nostri figli, soprattutto, quelli in terra e quelli che (speriamo) arriveranno,
Laura

Non c'è montagna più alta di quella che non scalerò.
#98435
Ringraziano per il messaggio: Beatrice, Irma, Lina78

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 620
  • Ringraziamenti ricevuti 709

Lina78 ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

.. ed invece io sono "irritata" ;) ebbene sì... da chi con un MAI PIU si preclude una gioia..da chi si rifiuta di vedere che .. nella vita capitano cose che non prevedi.. cose che non speri.. e che pensi accadano solo "nei film".
Mia cugina sposata da 6 anni..non riusciva proprio ad avere una gravidanza.. così hanno adottato una bimba.. e poco dopo gli hanno affidato anche un altro bimbo.. e dopo 3 anni..due figli adottati.. a quasi 40 anni è rimasta incinta ed ora è mamma per la terza volta.
Tuttavia capisco che certi dolori possano segnarti così tanto..che ti imponi di dire "mai più" per evitare di sperare.. di credere.. di gioire e poi cadere... ma è davvero bellissimo leggere di mamme come voi.. che guardano alla vita con il sole in viso!
Lina con Chiara.
#98439
Ringraziano per il messaggio: Beatrice

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • labruse
  • Avatar di labruse
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Sei meteore, Giulio e Lidia in terra
  • Posts 2845
  • Ringraziamenti ricevuti 2968

labruse ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

Lina,
concordo con l'entusiasmo e il pensiero di portare avanti il coraggio e di non precludersi la gioia, ma anche le riflessioni di Beatrice sono un bene prezioso per noi,
e poi ciascuna ha la sua storia e di conseguenza le sue scelte (o non scelte),
non sta a noi giudicare.

Un abbraccio a tutte,
Laura

Non c'è montagna più alta di quella che non scalerò.
#98465
Ringraziano per il messaggio: Beatrice, Lina78

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 6
  • Ringraziamenti ricevuti 17

Scriccia ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

carissime nuove compange di viaggio, sono nuova, vi sto leggendo da pochi giorni ed eppure non mi sentivo in sintonia cosi' da tanto tanto tempo con gli altri. Sono incuriosita nel vedere quanto siamo in sintonia di pensieri, ne ho letti cosi' tanti di voi da chiedermi piu' volte come e' possibile che anche altre donne hanno sentito, elaborato, vissuto situazioni o esperienze o riflessioni o paure simili alle mie! Io non so quando ci sara' un limite per me, l'unica cosa importante che mi fa alzare la mattina per ora e' non darmelo. Ho accettato che faccio parte di un grande disegno a cui piu' volte ho dovuto chiedere il perche' ma c'e' sempre stato poi sempre una spiegazione. Sono stata abbandonata, ed eppure or posso dire che ho trovato una famiglia adottiva eccezionale che ha mi ha permesso di essere cio' che sono ora, sono rimasta in cinta inconsciamente a 20 anni e fin dall'inizio ho capito quanto quanto sia il miracolo della vita, e' stato il dono piu' grande ....e ora devo ancora capire le ultime mie tre perdite.....oltre al lutto anche la vergogna di difendere questo mio desiderio davanti agli altri che mi giudicavano male per questo accanimento. Quante volte mi sono sentita dire ma hai gia' i tuoi figli, cosa cerchi, mi sentivo fuori posto, di chiedere e pretendere troppo, una ginecologa mi ha pure giudicata insensibile, che non si creano vite umane in questo modo, che senso ha continuare, sono uscita da quello studio con in mano un anticoncezionale e una pacca sulle spalle sentendomi ricordare di stare ben attenta da ora.....quanto ho pianto, quanta insensibilita' c'e' in giro. Come si puo' giudicare se non si conosce il trascorso, le motivazioni .......siamo noi che capiamo quando siamo pronte, quando decidere di parlare, quando riniziare a respirare, solo noi possiamo ed e' giusto cosi', dobbiamo imparare a difendere le nostre emozioni.....se ci spinge l'amore ogni scelta e' quella giusta. anche io mi sono trovata piu' volte a riflettere sulle eta' dei miei figli e sulla mia .... anche io non penso continuero' per tanto tempo questa strada, ho figli adolescenti, ho una madre non giovane sulla sedia a rotelle, non penso di voler dare un fratello ai miei figli quando saranno adulti....per loro non voglio, mi sentirei troppo egoista pure io, cosi' come non vado avanti in visite o analisi. Lascio la mia vita in mano a chi sa ....... gliela affido tutta, sono certa che ci sara' un domani e in questo domani potro' voltarmi e capire questi anni cosi' bui. E' cosi' importante avere un luogo dove poter scrivere le parole del nostro cuore......che fortuna avervi trovate.
#98500
Ringraziano per il messaggio: labruse, Beatrice

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 239
  • Ringraziamenti ricevuti 347

GIORGIA ha risposto alla discussione Re: Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

grazie Beatrice e mamme speciali....... nel mio cammino del lutto ogni tanto mi trovo a leggere topic che non avevo mai visto( o meglio che forse non ero pronta fino ad ora a vedere!!!!!!!).forse quello che sto per scrivere non centra nulla con quello che avete detto e vi prego non criticatemi per questo, ma leggendovi ho sentito il grande bisogno di spiegarvi il mio passaggio.....
io mi trovo in un momento di transizione: sono tra "il non dolore atroce" e "il non benessere"...... navigo in questo stato di mezzavia.
l'ipotesi di una nuova gravidanza è sempre stata presente fin dalla morte di Annalia, anche a me come per altre mamme il desiderio di riempire il buco della pancia e il vuoto delle braccia sembrava il modo più veloce per riempire anche la voragine del cuore.
abbiamo aspettato 3 mesi e poi abbiamo lasciato al caso( anche io mi arrabbiavo quando leggevo che era bene aspettare almeno 6 mesi........ che senso aveva!!???)
infatti il destino ha fatto capire, anche ad una mamma caparbia come me, che l'esperienza fa saggezza!!!!!!!!
sono rimasta dopo 3 mesi incinta di Stellina.............la paura ha fatto da padrona per tutte le 9 settimane della sua vita, ho pianto all'infinito e continuavo a dirmi che ero una mamma senza cuore ed egoista, non potevo far nascere un figlio, la mia gioia più grande, con ancora così tanto dolore dentro .
continuavo a dire al mio compagno che era troppo presto che la mia nuova creatura non meritava di crescere in una mamma non serena, infatti il suo cuoricino non ha mai iniziato a battere....... e l'abbiamo perso.....
subito dopo la sua perdita mi sono fatta aiutare da una terapista e mi si è di nuovo riaperto il cuore.............
il suo passaggio mi è servito a capire che il tempo serve........ che posso di nuovo rimanere incinta( mia grande paura senza senso) e che per affrontare una nuova gravidanza senza cadere nel panico e farmi condurre dalla paura più folle bisogna elaborare il lutto già esistente.
Franci mi ha reso una grande chiarezza quando dice che un bambino "nuovo" non ci deve curare le ferite e nemmeno riempire vuoti e i bisogni...... siamo noi mamme a dover essere pronte a soddisfare i suoi bisogni e a prenderci cura di lui.
lo possiamo fare solo dopo aver elaborato il lutto che ci ha colpito, dopo aver trovato un filo di serenità e di integrità..... dove il nostro cuore ferito continui a battere non solo per automatismo ma perchè siamo vive... e vogliamo esserlo.
ho capito in questi ultimi 2 mesi che posso pensare ad una nuova gravidanza solo ora che ho cominciato di nuovo a sorridere e a non sentirmi troppo in colpa se lo faccio....ora che il mio desiderio si è attenuato e che non mi servono più le braccia piene per continuare a vivere.
con il mio compagno abbiamo deciso di dare questa "responsabilità spirituale a chi arriverà", io credo che i figli siano già nostri prima del loro concepimento e resteranno tali fino alla nostra morte, che siano in cielo o in terra......quindi alla mia terza creatura affido la scelta del tempo della sua venuta, io mi sento una mamma quasi pronta, forse completamente pronta non lo sarò mai...... la paura mi accompagnerà sempre, ma una nuova gravidanza non è ora l'unica mia felicità e scopo di vita, sono viva comunque e l'amore dei miei figli in cielo e quello del mio adorato compagno ne sono la prova..........

per quanto riguarda il MAI PIU' anche io la penso come Lina e Laura, non si dovrebbe mai precluderci nulla e lasciare che il nostro destino scelga un pò per noi......
ma non posso giudicare, quella di Beatrice è una grande scelta d'AMORE, dove il futuro di un figlio che potrebbe arrivare ora è piu' importante del desiderio di diventare di nuovo mamma...... come giudicare?????? io non mi sento all'altezza, solo il cuore può portare alla scelta giusta........ e mi sembra che Beatrice ne abbia uno enorme


grazie mille per il vostro aiuto ed ascolto......
scusate se mi sono dilungata molto ma ne avevo bisogno, mi sono fatta una grande chiarezza
con il cuore
Giorgia con Annalia e Stellina in cielo
#112942
Ringraziano per il messaggio: Maria, Doris, Nico79, Betty81, Mamma di un sedanino volato via

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 4
  • Ringraziamenti ricevuti 6

Elecrè ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

Cara Beatrice,
leggo CiaoLapo da meno di un mese, da quando, anche io, ho perso la mia Anita, ed è la prima volta che scrivo. Ho voluto farlo perchè mi sono sentita in sintonia con te e con quello che hai scritto, ma soprattutto perchè la mia bimba si chiama come la tua. Anita è nata nata silenziosamente alla 39a settimana, dopo una gravidanza perfetta. Insomma, volevo augurare ai nostri 2 angioletti omonimi di incontrarsi e di vegliare sui genitori che le ameranno sempre.
#154195

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 65
  • Ringraziamenti ricevuti 69

omblau ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

Mamme speciali,
ho letto le vostre parole, mi hanno fatto riflettere molto, mi hanno fatto pensare....ma non possono cambiare quella inesorabile sentenza che a 45 anni mi obbliga a dire "mai più".
E' un mai più che non viene dall'anima...non viene dal cuore...il desiderio di questa maternità è forte, intenso, ormai inciso a fuoco sulla mia pelle...ma ciò che il cuore desidera e dice, non collima con il quadro medico e con il mio orologio biologico.
Debbo dire basta mio malgrado, anzi è la vita, la sorte, che ha detto basta per me...e mi ha lasciata così, a 45 anni con le braccia vuote e un cuore sanguinante.
#154374

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 12
  • Ringraziamenti ricevuti 19

betty ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

Ciao Mamme speciali,
come state? E’ tanto che non vi scrivo, sappiate però che vi penso sempre e penso sempre al mio piccolo in cielo. Domani saranno tre anni che Leo non c’è più. Tre anni, 36 mesi . Nonostante il tempo trascorso sembri tantissimo, appena ripenso a quel maledetto giorno tutto appare come appena successo. Le immagini e i ricordi sono talmente nitidi e vivi da sconvolgermi e rattristarmi. Penso che questo dolore non passerà mai, la ferita ci sarà sempre. La presenza di Matteo che ormai ha 22 mesi mi ha sicuramente aiutato. La sua vivacità, la sua spensieratezza e la sua innocenza sono un ottimo antidoto. A volte, guardando lui, mi chiedo come sarebbe stato Leo, sarebbe stato riccio con gli occhi azzurri come Matteo, sarebbe stato furbetto come lui. Sono domande che non hanno risposta. Rimarranno sempre senza una risposta. Reagisco a questa mancanza stringendo Matteo a me. Spero che Leo possa sentire tutto il mio amore ovunque sia.
Un forte abbraccio a tutte.
Betty
#154517
Ringraziano per il messaggio: Kevin, alessandra050516

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 214
  • Ringraziamenti ricevuti 276

maryd29 ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

Mi rifugio in questo post... perchè sono piena di dubbi, malinconia, tristezza, rabbia, dolore, confusione. Chi più ne ha più ne metta. E non so perchè ma non me la sono sentita di scrivere nello spazio dedicato al mio tommasino, come se non volessi far vedere tutte queste fragilità al mio bambino...che pensiero contorto lo so..
Sono stati dei giorni ancora una volta pesanti, totalmente insonni, pieni di pensieri, di ricordi, come se fosse successo tutto ieri, quando invece sono passati più di 13 mesi da quel giorno. Da quel maledetto giorno. Troppi se e troppe domande senza risposta. Questi crolli hanno ormai cadenza mensile, sempre in concomitanza con il ciclo. E dire che questa volta la mia testa era mille volte convinta, è assurdo quanto parta la testa da sola se crede così tanto in una cosa. Non ho aspettato nemmeno un giorno di ritardo per fare il test, perchè io già "lo sentivo". Sentivo tutto quello che si poteva sentire. E già facevo i conti, già pensavo alle visite, già stavo annullando l'aereo per andare in vacanza. E i miei occhi hanno sbagliato persino a interpretare il test talmente ero frastornata, Per quasi 30 secondi (sembrano pochi ma sono davvero tanti) ho pensato che il test fosse positivo, mi vedevo già a mostrarlo al mio compagno, in lacrime speranzose. Poi la lucidità. Ricontrollo il foglio delle istruzioni e realizzo che ho sbagliato su tutto. E così anche se allo specchio ho fatto "spallucce" senza nemmeno piangere, tutto il dolore ha trovato terreno fertile per tornare a scavare, a distruggere quello che di buono avevo ricostruito, a togliermi ancora una volta il respiro, a farmi "ricordare" cosa è successo. Due giorni in cui ha scavato e in cui ho cercato di resistere. Ho conosciuto la nipotina russa di mia suocera sabato sera: una bambina di quasi 3 anni, dolce come poche, a cui ho cercato di resistere non so nemmeno per quale motivo. Eppure lei, che non capiva nemmeno una parola di quello che dicevo, continuava a cercarmi, a prendermi per mano, a voler stare in braccio a me. Nemmeno due ore e già mi ero affezionata. E poi è andata via. A godersi il mare con i suoi nonni. E il pensiero è stato che loro avrebbero dovuto essere i nonni di tommasino anche. E così tutta notte quell'artiglio maledetto ha scavato e riscavato ancora, senza farmi chiudere occhio. Ieri mattina mi sono alzata, non sono voluta uscire, marco è andato al lago, e io sono rimasta in casa, a "consumarmi" un altro po'. In attesa che il ciclo arrivasse a questo punto. Che scacciasse una volta per tutte anche quelle ultime speranze che si trattava di un falso negativo. Decido quindi di guardarmi IL FILM, quel film che rimando da mesi ormai. Return to zero. E finalmente piango, ancora, tutte queste lacrime che sembrano infinite, accumulate per cercare di andare avanti nonostante tutto. Quelle parole, quella visita fatta purtroppo da sola, quell'ecografo che "poteva essere rotto e allora andiamo a usare quello dell'ospedale e vedrai che non è niente". Quella vita, la nostra, la mia vita interrotta, in attesa, che respira ma non vive più da quel momento. Che si lascia guidare dalle persone che ama perchè da sola non saprebbe dove andare. Lo stesso dolore di quella donna. Ma non lo stesso percorso, come è giusto che sia.
Vorrei tanto che ci fosse una guida su come uscire da tutto questo dolore, come si fa a "guarire" e a tornare a vivere e non solo a respirare, a smettere di sentire quest'odore di morte dentro di te, a smettere di provare fastidio tocando quella pancia dove prima c'era tommasino e ora è solo cicca vuota.
Leggendo tutte le vostre parole lo capisco razionalmente che anche se dovessi finalmente stringere tra le braccia un bambino vivo il dolore non sparirà nel nulla, non mi sentirò più una mamma e basta, ma una mamma che avrà sempre le braccia mai totalmente piene. Tutto questo razionalmente lo so. Ma poi c'è la voglia di avere un ottimo motivo per tirare fuori tutte ma proprio tutte le forze per tornare a vivere, una speranza di avere qualcosa di così meraviglioso dalla vita da farmi pensare che la vita può tornare a essere bella.
Vi abbraccio tutte care mamme
Mary, la mamma di Tommasino
#155141
Ringraziano per il messaggio: Kevin, marislux, alessandra050516, Mamma di un sedanino volato via

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 166
  • Ringraziamenti ricevuti 148

Tra cielo e terra ha risposto alla discussione Riflessioni sullo spazio e il percorso del lutto..

Cara amica, noi tutte abbiamo il diritto di essere felici ma dobbiamo essere coscienti che non saremo mai complete su questa terra. I nostri bimbi sono passati e andati via lasciando in noi un segno indelebile che accompagnerà per sempre la nostra esistenza..così giovani siano state messe davanti alla prova più difficile, ma se siamo state scelte e' perché siamo in grado di superare le avversità di questa vita..
Sono convinta che un bimbo arcobaleno ci aiuterebbe a spostare l'attenzione, a perderci nella gioia di essere mamma vive, a completare quel percorso di famiglia che si è interrotto senza un perché, ad alleviare quel vuoto che è radicato in noi..ma sono convinta anche che non siamo padrone di queste mondo e che purtroppo i doni speciali arrivano quando meno li aspettiamo.
Non può piovere per sempre ed è dopo il peggior temporale che potrai vedere l'arcobaleno più bello!
Coraggio
Un bacio

"Non devo dimenticarti per essere felice..devo portarti dentro per essere più forte "
Viola nell'anima
#155150
Ringraziano per il messaggio: maryd29, stefer, alematteo2015

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.310 secondi