Come reagiscono i vostri mariti e compagni?

  • ari980
  • Avatar di ari980 Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 17
  • Ringraziamenti ricevuti 2

ari980 ha creato la discussione come faccio con mio marito?

ciao a tutte spero tanto che riusciate ad aiutarmi, perchè non so proprio come fare.. da quando è accaduta la perdita di nostro figlio, ho cercato di parlargli gli ho fatto vedere il vostro sito per fargli leggere la lettera iniziale ed altre cose sull'argomento, ma lui non capisce fino in fondo cosa provo non mi sta vicino in alcun modo, per lui sto facendo le cose più gravi di come sono, e questa cosa mi porta a non sopportarlo non ad odiarlo perchè lo amo ma comunque a volte non riesco a sopportare la sua presenza perchè so che è distante lui pensa sempre alle solite cose ed invece io sento un'angoscia in petto che non va via, gli ho parlato e non è servito a niente ora mi chiedo cosa devo fare per fargli capire il mio dolore? e sentirlo più vicino? perchè più di lui ora non voglio nessun altro vicino a me..
#2811
Ringraziano per il messaggio: MyNicole

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 129
  • Ringraziamenti ricevuti 14

Raffy ha risposto alla discussione Re:come faccio con mio marito?

Cara amica

gli uomini reagiscono diversamente da noi donne e spesso non è facile trovare un punto di incontro. I papà speciali sviluppano un forte senso di protezione verso le compagne, cercano di evitare di mostrarci il loro dolore ma soffrono come noi.
Posso raccontarti la mia esperienza...mio marito subito dopo la perdita di nostro figlio, chiedeva a tutti di non parlarmi del bambino o di quello che era successo. Io invece volevo esattamente il contrario e questo ha creato una forte incomprensione che abbiamo superato piano piano affrontando insieme il dolore tremendo che stavamo provando. Abbiamo pianto insieme, ci siamo abbracciati nei momenti più brutti. Ho capito che il suo atteggiamento non era dovuto al voler \"dimenticare\" quello che era accaduto, ma solo un suo modo di evitarmi ulteriori sofferenze...lo amo ancora di più perchè ha anteposto me ai suo dolore!
Prendetevi tempo e cerca di fargli capire, senza insistere troppo, che tu hai bisogno di lui, hai bisogno di parlare del vostro bambino. Non escludetevi a vicenda, ma cercate di condividere tutto, poco alla volta.
Ti abbraccio forte
Raffy
#2814

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 227
  • Ringraziamenti ricevuti 4

Elo ha risposto alla discussione Re:come faccio con mio marito?

Cara Ari. la mia esperienza assomiglia a quella di Raffy. Credevo anch'io che mio marito non volesse parlarne e in effetti mi ha detto poi che preferiva evitare l'argomento, nonostante il suo dolore. Anch'io mi sono sentita sola ed è per questo che ho preso contatto con un'associazione dove ho il mio spazio di parola. Paolo ed io ci siamo rispettati; io ho cercato di non invaderlo di parole, anche se avrei voluto farlo e nello stesso tempo sentivo la sua vicinanza nel non giudicare le mie scelte. Scelta di partecipare forum di ciaolapo o a delle conferenze, scelta di andarmene a passeggio da sola etc. I tempi e i modi sono diversi tra uomo e donna; poi lui ha sentito spontaneamente il bisogno di chiedermi o di dirmi come si sentiva. A volte bastava una frase tipo \"sabato andiamo al cimitero\" e io capivo che anche lui si porta nel cuore Sebastiano. Capisco che tu voglia appoggiarti solo a lui, è naturale, ma forse lui ora non è pronto a capire il tuo dolore; sta forse cercando solo di convivere con il suo. Ti abbraccio forte. Eloisa
#2824

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 214
  • Ringraziamenti ricevuti 35

Syl ha risposto alla discussione Re:come faccio con mio marito?

Ciao Ari,
ti racconto anche la mia di esperienza.
Anche io per i primi tre/quattro mesi mi sono sentita tanto sola. Avevo la sensazione che lui non soffrisse come me e che io stessi \"esagerando\" la cosa. Lui non veniva al cimitero e non piangeva mai e si comportava come se la vita fosse come prima. Ero tanto arrabbiata con lui e mi sentivo distante come non mai. Poi nel nostro caso, io stavo scrivendo la nostra storia con tutto quello che avevo provato durante la gravidanza e dopo, e ad un certo punto l'ho letta anche a lui. Da quel momento in poi lui ha capito profondamente quello che stavo provando e ha avuto modo anche lui di dirmi come aveva vissuto le varie fasi chiedendomi di aggiungere \"i suoi pezzi\" alla nosta storia. E piano piano ci siamo ri-sintonizzati sulle nostre emozioni. Io ho capito che anche lui aveva sofferto molto e stava soffrendo ma che lo esprimeva poco.
Ora andiamo insieme al cimitero e lui è attento al nostro bimbo e al suo ricordo almeno quanto me.

Un abbraccio
#2828

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • ari980
  • Avatar di ari980 Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 17
  • Ringraziamenti ricevuti 2

ari980 ha risposto alla discussione Re:come faccio con mio marito?

grazie al vostro aiuto ieri sono riuscita a parlare con il cuore a mio marito e lui mi ha capita a suo modo ma ha capito come mi sento, dopo è stato dolcissimo e cerca di essermi vicino come può, cosi forse oggi sto cercando di migliorare il mio stato d'animo speriamo che continui
#2844
Ringraziano per il messaggio: mammacuoreferito

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 227
  • Ringraziamenti ricevuti 4

Elo ha risposto alla discussione Re:come faccio con mio marito?

Sono contenta per voi! Un abbraccio Eloisa
#2876

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 815
  • Ringraziamenti ricevuti 1002

farfalla ha risposto alla discussione Come reagiscono i vostri mariti e compagni?

Ho aperto questa discussione per capire come vivono il dolore della perdita di un figlio i vostri mariti e compagni. Il mio vuole essere un confronto costruttivo con voi, senza cercare di colpevolizzare nessuno, perchè il lutto è vissuto da tutti in modo diverso.
Mio marito non lo vive sostanzialmente o quanto meno questo è quello che lascia vedere esternamente, va anche detto che caratterialmente siamo diversi, lui introverso io estroversa e forse per queste caratteristiche contrastanti troviamo un equilibrio. Forse per un uomo che non può vivere fisicamente una gravidanza, tutto viene recepito in modo diverso, o forse nel mio caso il fatto di non averlo visto quando è nato o perchè è nato morto, lo porta a vivere in un modo diverso il non essere nuovamente padre. Mi chiedo se per lui sarebbe stato diverso se Massimo, nostro figlio, fosse nato vivo e poi morto. Comunque parteciperà ai gruppi AMA dove ci saranno anche altri mariti, in questo modo avrà un confronto con altri uomini, perchè la mia sensazione è che lui allontani il dolore per non doverlo affrontare.
#80845

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 683
  • Ringraziamenti ricevuti 557

DANI81 ha risposto alla discussione Re: I vostri mariti e compagni

Cara Farfalla
questo è per me un argomento un pò difficile, causa di varie discussioni con mio marito.
Lui si rifiuta quasi completamente di parlarne, se non in occasione dei vari esami e colloqui che abbiamo fatto con i medici per capire la causa della perdita della nostra bambina.
Ho capito che se lo forzo gli faccio solo del male e quindi rispetto il suo modo di superare il nostro lutto. Il suo dolore non può essere minore o diverso dal mio, è solo un modo diverso per superarlo.
Era la nostra prima figlia, tanto desiderata da entrambi, era così felice e fiero della sua amatissima bambina, tanto da volerla chiamare proprio come lui Alessandra, mi diceva mia figlia dovrà portare il mio nome!
Il fatto che con lui non posso parlare di nostra figlia mia fa stare male, ma lo rispetto, rispetto il suo dolore come lui fa con me.
Mio marito è molto estroverso, al contrario di me, è un bambinone, ama tanto ridere scherzare e non lascia in pace nessuno......,
Questo suo carattere mi ha aiutata tanto a superare i momenti peggiori, penso che senza di lui non ce l'avrei fatta. Mi ha sempre spronata dal primo giorno a reagire ed ha riprenderci in mano la nostra vita. Penso anche che se lui non avesse reagito così, ma come me, non ne saremmo mai venuti fuori, dalla tempesta che ci ha travolti, invece piano piano ci stiamo riuscendo, ed è soprattutto merito suo, me ne sto rendendo conto sempre di più.
Mi dice sempre non voglio vederti soffrire........
Daniela
#80889
Ringraziano per il messaggio: paola81, MyNicole

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 325
  • Ringraziamenti ricevuti 244

francescas ha risposto alla discussione Re: I vostri mariti e compagni

Carissima,
bello questo topic e molto utile per tutte, credo.
Che dirti, mio marito ed io abbiamo attraversato insieme i primi giorni di dolore devastante, dopo aver perso Maria. Per un periodo l'ho sentito davvero vicino. Poi lui ha girato pagina, mentre io la piango ancora.
Per farti un esempio, una volta che all'areoporto, vedendo una bimbetta che aveva più o meno l'età che avrebbe avuto lei, gliel'ho fatta notare, mi ha risposto talmente duramente che mi sono dovuta nascondere per non far vedere al mio bambino "grande" che stavo piangendo. E la piccola non la nomina mai.
Lui ha superato, ha metabolizzato il lutto, aiutato dal fatto di essere un uomo. Lui può dire "non era un figlio, avrebbe potuto esserlo, ma non è andata così". Per me, lei è la mia bambina e nulla potrà cancellare questa realtà.
Quindi non ne parliamo, non siamo nemmeno mai stati al cimitero. Di più, lui è contrarissimo anche a Ciaolapo, perchè dice che stare qui mi blocca nel dolore e non mi fa guardare avanti. Io, senza Ciaolapo non avrei mai imparato ad accettare di dover vivere il mio dolore e nella gravidanza che mi ha regalato il mio secondo bimbo in terra credo che sarei impazzita....
francesca
#80904

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 815
  • Ringraziamenti ricevuti 1002

farfalla ha risposto alla discussione Re: I vostri mariti e compagni

Il fatto che anche i vostri mariti hanno reagito in modo diverso rispetto a voi, mi conforta perchè sono convinta ad esempio che il mio proprio non abbia realizzato. Penso che lui abbia utilizzato la tecnica, occhio non vede cuore non duole, ma se anche i suoi occhi non hanno visto Massimo Maria quando è nato e non hanno visto quella bara bianca, sono convinta che da qualche parte questo lutto per lui esiste, infatti credo nell'efficacia dei gruppi AMA proprio perchè il confronto è tra persone alla pari, dove esprimere il proprio dolore dopo aver ascoltato quello di un altro, diventi più facile, quanto meno è quello che spero.
Cara Francesca mio marito sa dell'esistenza dell'associazione e dei gruppi, ma non sa che esiste il forum, perchè credo che non lo gradirebbe molto.
#80913

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 316
  • Ringraziamenti ricevuti 152

miky75 ha risposto alla discussione Re: I vostri mariti e compagni

Cara farfalla,per quanto mi riguarda anche mio marito ha reagito in modo completamente differente da me...
Per me ogni giorno il mio bimbo è nella mia mente,nei miei pensieri,vorrei parlarne in continuazione,per poterlo sentire sempre vicino a me,per dire c è!
Lui invece,dopo i primi giorni di dolore devastante ha ricominciato il lavoro,la vita quotidiana,mentre io rimanevo a casa e non facevo che piangere e chidermi perchè..poi abbiamo parlato,perchè sembrava quasi che lui avesse voltato pagina e non ci fose piu il pensiero del nostro bimbo.Invece no...anche lui soffre,in maniera diversa,ma soffre tanto,non lo da a vedere al mondo esterno e il fatto che io pianga e voglia sempre parlare di Maty lo fa stare ancora piu male,quindi negli ultimi periodo ho proprio cercato di evitare di continuare a parlare del nostro piccolo con lui..oggi va meglio.so che lui,me l ha proprio detto,Maty è il suo bimbo e lo rimmarrà per sempre anche se non è qui in terra con noi,se qualcuno come c è stato dice l opposto si arrabbia e difende il suo piccolo ne parliamo il giusto perchè ha fatto comunque parte della nostra famoglia e per la mia cucciolona di 8 anni è pur sempre suo fratello oltre che nostro figlio e cosi viene trattato..so però che piu di tanto non posso insistere ma finalmente in questo abbiamo trovato un armonia..
penso che gli uomini reagiscano (non tutti)in maniera differente dalla nostra,anche perchè non l hanno portato in grembo e quindi non c è stato quel rapporto unico che solo la mamma col suo bimbo ha...ma soffrono anche loro.
un abbraccio Miky
#80959

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 178
  • Ringraziamenti ricevuti 71

giuly74 ha risposto alla discussione Re: I vostri mariti e compagni

Mah....
E' un argomento che ho cercato di affrontare e sviscerare in mille modi.:S
Mio marito mi è stato vicino a modo suo che non era come avrei voluto io, ma questo è un discorso lungo e complesso.
Diciamo che ad oggi lui forse è riuscito a voltare pagina, tanto che desidera un altro figlio, io invece penso la mio piccolo ogni giorno e non riesco ad essere quella di prima.
Una notte però mi ha svegliata e mi ha detto: "Giuly mi maca il piccoletto!"
E io ero mezza addormentata e pensavo si riferisse a Leo e gli ho risposto: "E' lì nel lettino!"
La mattina però mi sono ricordata delle sue parole e gli ho cheisto cosa gli fosse passato per il cervello elui mi ha detto che si era svegliato in preda all'ansia per il nostro bimbo morto.
A me ha fatto molto piacere questa cosa.
Quindi magari apparentemente non ci pensano, ma poi l'inconscio fa capolino...
Un bacio grande
#81321

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 52
  • Ringraziamenti ricevuti 46

ANIA08 ha risposto alla discussione Re: I vostri mariti e compagni

Dopo 3 anni ancora non sono riuscita a capire se la perdita di nostra figlia abbia avvicinato o allontanato me e mio marito. Nei momenti di crisi (più o meno ciclici) penso davvero che l'allontanamento ci sia stato in modo irreparabile non solo con lui ma con la vita in generale. Il nostro modo di vivere il lutto è stato diverso e spesso solitario (credo sia nella nostra indole).
Punto importante di scontro, incontro e scambio sulla nostra perdita sono stati i pochi gruppi AMA ai quali siamo riusciti a partecipare.
Ciao Flavia
#81559

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 177
  • Ringraziamenti ricevuti 235

Eri ha risposto alla discussione Re: I vostri mariti e compagni

ciao dolce farfalla....bellissima l'idea di creare un argomento del genere....
mio marito mi è stato vicinissimo fortunatamente!!!!io credo che in tante situazioni quello che è successo li angosci a tal punto che preferiscono evitare...evitare perchè magari credono che parlandone con noi ci possano far soffrire una volta ancora,evitare perchè non ci si puo permettere di scoppiare tutti e due insieme ma un po a turni in modo che ci sia sempre uno dei due pronto a sostenere l'altro!!!
non so io credo però che a volte sia questa la motivazione per cui sembrano più distanti.per proteggerci forse!!!!!con me è stato così
ora dopo 10 mesi dalla nascita in cielo della ma bambina però mio marito mi ha detto che è arrivato il momento di pensare a lei ma anche a altro,di voltare pagina pur tenendola stretta stretta al mio cuore,,,mi ha chiesto di parlarne in casa con lui se voglio ma di evitare con gli amici di far finire il discorso li!!!!a me non sembra di parlarne sempre ma se mi ha chiesto questo favore e dato questo consiglio un motivo ci sarà....però posso dire che la morte della nostra principessa,se mi volto e guardo i passi fatti,ci ha sicuramente uniti di più....
un bacio grande a tutte voi e uno in cielo
eri e LLUVIA nel cuore
#81563

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 630
  • Ringraziamenti ricevuti 883

Annina ha risposto alla discussione Re: I vostri mariti e compagni

Che bello questo topic....
Io e mio marito siamo "freschi" di dolore...

il dolore quello "prima" della perdita (nelle due settimane passate all'ospedale) l'abbiamo assolutamente condiviso, addirittura ci sono stati momenti in cui ero io a sostenere lui, che era devastato...
ci siamo anche molto avvicinati, ci siamo aperti i nostri cuori completamente, cosa che era da tanto che non facevamo!

Durante e subito dopo la perdita lui è sempre stato li' con me... anche nei giorni immediatamente successivi...

Poi lui ha ripreso a lavorare (io no) e quindi penso che mentre io ho potuto dare libero sfogo al dolore, anche grazie a CL, lui invece ha dovuto forzatamente "contenerlo"...

Tante volte lui mi dice che non mi fa bene tutto questo indugiare sul dolore, e non ho neppure il coraggio di mostrargli questo forum perche' so gia' che non sarebbe d'accordo...

Non gli ho neppure detto di avere chiesto (inutilmente) all'ospedale per riavere Fratellino... lui vede questi come gesti di autolesionismo!
Io invece vorrei affondare completamente in questo dolore, per poter dire di averlo sentito tutto, e riuscire piano piano a ritornare a galla...

Il mio compagno di viaggio, mio figlio, il mio maestro.

Daniele, 11-4-2011
#81603
Ringraziano per il messaggio: francescas, franci81

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.279 secondi