Destina anche tu il 5x1000 a CiaoLapo Onlus
Destina anche tu il 5x1000 a CiaoLapo Onlus

Con il tuo 5X1000 puoi aiutare CiaoLapo ad aiutare le 150.000 coppie che ogni anno si confrontano con una perdita peri-natale. Donare il 5X1000 è semplice, non comporta alcun costo aggiuntivo per il contribuente e può fare la differenza per molte persone! È sufficiente inserire lì il Codice Fis...

Fiori nel Deserto Cosenza - Servizio TG
Fiori nel Deserto Cosenza - Servizio TG

Intervento di Claudia Ravaldi al telegiornale di Tele Europa Network Calabria, in occasione del convegno 'Fiori nel Deserto' organizzato a Rende (Cosenza) il 1 Ottobre 2016 dalla Associazione Mammachemamme e da CiaoLapo Onlus.

Prevenire le morti in utero evitabili - The Lancet Series 2016
Prevenire le morti in utero evitabili - The Lancet Series 2016

Presentazione della serie 'Ending Preventable Stillbirths' di The Lancet e conferenza stampa presso la Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi di Firenze. Claudia Ravaldi e Alfredo Vannacci, CiaoLapo Onlus

Mettiamoci la Faccia 2015
Mettiamoci la Faccia 2015

Raccontare attesa, dolore e speranza. Una sfida culturale e psicosociale che ci siamo posti fin dal 2006. Questo video è frutto di un lavoro condiviso da quasi 200 famiglie italiane colpite da lutto perinatale, che hanno deciso di metterci la faccia. Di raccontare a se stessi e agli altri una parte...

#babyloss2015 - Basilicata
#babyloss2015 - Basilicata

Servizio di approfondimento su TRM h24 network, in Basilicata sul babyloss awareness 2015. Con Laura Colombo, volontaria di CiaoLapo Onlus.

#insiemepossiamomolto - Il video dei volontari di CiaoLapo per il #Babyloss2015
#insiemepossiamomolto - Il video dei volontari di CiaoLapo per il #Babyloss2015

I volontari di CiaoLapo Onlus vi invitano al loro babyloss awareness day 2015. Vi aspettiamo! #insiemepossiamomolto

Settembre ...la data presunta del parto

  • Irelio
  • Avatar di Irelio Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 24
  • Ringraziamenti ricevuti 20

Irelio ha creato la discussione Settembre ...la data presunta del parto

Settembre è arrivato e sapevo in cuor mio che sarebbe stata dura. È il mese in cui, se fosse andato tutto bene, sarei diventata mamma di una bellissima bimba. È il giorno, oggi, della Data Presunta del Parto. Una data che, appena comunicata dal ginecologo, e' diventata da subito per me un meraviglioso traguardo, ma che dal 23 Aprile si e' purtroppo trasformata in un momento di sofferenza. Ho immaginato tante volte il suo arrivo quando la mia bimba era ancora con me, dentro di me: sarebbe nata nello stesso ospedale dove mio marito a sua volta è nato...ho immaginato come sarebbe stato il travaglio, il ritorno a casa, la vita a 4...invece in quella che oggi dovrebbe essere una settimana festosa mi ritrovo a fare sedute dal dentista, a fare la spesa, a pulire casa per l'ennesima volta... oggi mi trovo a piangere perché lei non è più con me, perché oggi più che mai mi sento sola e vuota. Dopo quasi 5 mesi dalla nostra separazione posso dire che mi sento infinitamente triste. Non sono neanche più tanto arrabbiata come qualche tempo fa per l'ingiustizia della morte di mia figlia. Mi sento solo tanto, tanto triste. Ho avuto alcuni momenti in cui mi sono svagata con la testa. Ma li ho vissuti con il senso di colpa perche' ho pensato per un attimo di essere una cattiva madre...semplicemente perche' sono andata a mangiare una pizza oppure ho bevuto un caffe' con amici. Ma lei era sempre con me, la pensavo e la penso tutti i santi giorni, specialmente la sera quando dico le mie preghiere per lei. In questi mesi fatti di tappe ho dovuto per forza tirarmi su... e l'ho fatto essenzialmente per mio figlio che ha tre anni e mezzo. Lui non si merita una mamma sempre depressa, bensì una mamma presente, che giochi con lui... Questi 5 mesi sono stati mesi di "sforzi": Mi sono sforzata di uscire fuori anche quando non avevo voglia di fare nulla, mi sono sforzata a trovare la voglia di vedere quest'estate i nostri amici che volevano salutarci, mi sono sforzata a non soffrire vedendo donne incinte in giro o bimbi di altri che mi ricordavano puntualmente ciò che non ero più e ciò che mi era successo...insomma ho fatto sforzi continui e faccio del mio meglio per sembrare normale. Una mia amica ieri al telefono mi diceva "tu sei tanto forte!", ma io in realta' mi sono scoperta tanto fragile dopo questa tragedia. Mi sento molto insicura, ho paura dentro di me... ero convinta di avere un corpo forte e sano per accogliere una nuova vita e invece mi sono riscoperta tanto fragile, fisicamente oltre che psicologicamente. Devo ancora "riappacificarmi" con Dio...proprio io che mi sono sempre affidata a lui. Sempre. Ma in quel letto di ospedale, quando ho perso mia figlia, in quel momento buio della mia vita, mi sono sentita per la prima volta abbandonata. Non so quale sia la fase successiva che mi aspetta per vivere questo dolore, non so se sia veramente normale passare in cosi' pochi mesi tutti questi "stadi" dell'animo, ma di una cosa ne sono certa: questa tristezza di fondo mi accompagnerà sempre perché ormai fa parte di me, di quello che sono diventata.. una persona fragile ma che pian piano sta riacquistando lucidità nel vedere le cose..ho capito quanto la vita sia dura a volte e quanto siamo impreparati e disarmati di fronte a tragedie simili. E che questo dolore (come scritto da altre mamme su questo forum) è davvero come un'onda: arriva prepotente quando meno te lo aspetti...ci sono momenti in cui si "respira" per un attimo, si prende fiato, altri in cui si viene travolti da un'onda di tristezza, dolore, solitudine, amarezza, rabbia...e ci si abbandona al pianto. La mia bimba oggi mi manca come l'aria. È e resterà dentro di me, è nei miei respiri. Il mio cuore è suo.
#158919
Ringraziano per il messaggio: LucyA, Kevin, MartinD, AlmaImmensoAmore, Mamma di Elia, AnnaB, auri18

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 6
  • Ringraziamenti ricevuti 7

reset4985 ha risposto alla discussione Settembre ...la data presunta del parto

La mia data ancora non è arrivata, non è passato neanche un mese dalla morte della mia Anita.
Se n'è andata ad agosto, a novembre sarebbe stata qui.
A chi mi dice "sei forte", ho imparato a rispondere che questa tragedia mi ha insegnato proprio il contrario.
Ho capito che siamo deboli, e che non possiamo controllare tutto. Che dobbiamo imparare a vivere comunque.
Mi manca lei nella pancia, mi manca lei nei desideri, mi manca lei nei pensieri sul futuro che non ci sarà.
Dobbiamo andare avanti però, questo buco nero non si riempirà mai e le lacrime ci coglieranno quando meno ce lo aspettiamo, ma possiamo scegliere di vivere appieno nel ricordo e nel rispetto di quella felicità che vivevamo quando loro erano con noi.
Fallo per te, per il tuo compagno, per il figlio che il mondo ti ha dato il privilegio di avere tra le braccia e per quella che hai nel cuore. Le mamme sono coraggiose, anche il nostro coraggio tornerà. Ti abbraccio.
#158921
Ringraziano per il messaggio: LucyA, Irelio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 908
  • Ringraziamenti ricevuti 438

LucyA ha risposto alla discussione Settembre ...la data presunta del parto

Ciao Irelio, mi ricordo di te, sono andata a rileggermi i post che ci siamo scritte questa primavera.........
Infatti mi ricordavo, come me anche tu hai un bimbo più grande e in lui hai trovato la forza per andare avanti........ Per me sono passati più di 6 anni, mi sembra di rileggere quello che facevo io i primi tempi, quando mi sforzavo per il bimbo grande di essere una mamma "normale" mentre dentro di me ero devastata.........
Mi raccomando non sentirti in colpa per i gelati e le pizze, è normale che ci sembri strano fare cose spensierate dopo un lutto, ma questo non ti rende certo una cattiva madre, anzi tutt'altro!
Diciamo che dopo tanti anni ci si rende conto che la nostra vita va avanti (come possiamo), ma senza mai dimenticare i nostri bambini e le nostre bambine tra le stelle!

Un abbraccio,

Lucy

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.



Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

#158923
Ringraziano per il messaggio: Irelio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Irelio
  • Avatar di Irelio Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 24
  • Ringraziamenti ricevuti 20

Irelio ha risposto alla discussione Settembre ...la data presunta del parto

Care mamme, grazie per le vostre parole...tra mamme come noi forse non è nemmeno necessario stare lì a spiegare cosa proviamo..lo capiamo solo noi e ci capiamo tra di noi. È con gli altri che dobbiamo spiegare i dettagli di come ci si sente, pur sapendo che è un lavoro spesso inutile...non lo capiranno mai veramente. Sono consapevole che il tempo che passa ci aiuterà a guardare avanti, ma lo faremo credo sempre con un velo di tristezza nel cuore. I miei impegni di mamma e gli esami medici (ci sono ancora dentro) mi occupano le giornate, i pensieri...si va avanti perché si deve e lo si fa anche attraverso insignificanti gesti quotidiani (un giro in bici, compere, un caffè fuori, provare una ricetta nuova per mio marito e mio figlio) altrimenti si rischia davvero di cadere giù. A volte mi dico che è inconsciamente il mio cervello a darmi una spinta per stare meglio facendo queste cose banali. Di sicuro ho tanta paura per il futuro, di cercare un'altra gravidanza... Ma se ci saranno le condizioni fisiche proverò ancora...perché la mia paura è forte quanto il mio desiderio di diventare di nuovo mamma. Lo devo alla mia bimba. Un grande abbraccio
#158924
Ringraziano per il messaggio: MartinD

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 36
  • Ringraziamenti ricevuti 27

Michele ha risposto alla discussione Settembre ...la data presunta del parto

Cara mamma,
le tue parole sono la tua forza per andare avanti.
La strada è dura, tanto dura, alle volte impossibile, ma anche arrancando si resta in piedi.
La quotidianità sembra quasi irreale, perchè tutto poteva essere ma non quella quotidianità, senza i nostri bambini, i nostri figli...
hai scritto bene, devo farlo per lei, se avrai la forza riprovaci! Fa paura immaginare una futura gravidanza, in questo momento io non mi sento pronta, ho un grosso buco nero della mia testa, devo lasciare ancora spazio al dolore, ma questo non significa (spero) che prima o poi voglia riprovarci anche io.
Ho proteso la mano verso di te..aggrappati a me e percorriamo insieme questa strana, insieme sarà meno dura.
Un bacio..
Lara
#158927
Ringraziano per il messaggio: Irelio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Irelio
  • Avatar di Irelio Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 24
  • Ringraziamenti ricevuti 20

Irelio ha risposto alla discussione Settembre ...la data presunta del parto

Cara Lara,
Grazie per le tue parole...fanno sempre bene al cuore quelle dette dalle mamme di questo forum. Sono come una terapia per chi, come me, non ha altro aiuto per affrontare questa strada del dolore tutta in salita. Ma quanto è dura...e lo sappiamo solo noi. Combattiamo tra lo star male per la perdita che abbiamo avuto, i desideri, le mille paure che ci bombardano la testa e la speranza che qualcosa di bello arriverà anche per noi. ..quest'ultima cosa mi dà un pochino di forza ...ti abbraccio!
#158938

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 66
  • Ringraziamenti ricevuti 61

AlmaImmensoAmore ha risposto alla discussione Settembre ...la data presunta del parto

Cara mamma, sono Elena la mamma di Alma,una meraviglia nata in silenzio il 24/06/18 perduta prima di averla tra le braccia.
Ti sono vicina e mi unisco al tuo dolore, che è il mio, per la tua bambina che non ha potuto vivere.. ho letto le tue parole, lucide e consapevoli, sui 5 mesi trascorsi senza di lei, e mi ci ritrovo..storie diverse ma lo stesso vuoto sterminato in cui dobbiamo camminare. Il tempo non passa mai, è da riempire di un senso che però non trovo.. ho una nuova consapevolezza, uno sguardo più vero sulla realtá: c'è la morte dietro la vita.. c'è un immensa fragilità dietro la nostra presunta sicurezza, che vuole controllare tutto. Le onde di dolore mi continuano a travolgere, e quando si ritirano mi guardo intorno incredula di essere sopravvissuta ancora una volta..sono su una spiaggia sconosciuta costretta a rialzarmi, e cercare di sopravvivere al naufragio della mia vita, dei miei sogni spazzati dalla furia della vita che non avuto pietá.
Quello che voglio condividere è la straordinaria capacità di noi madri di resistere a queste ondate, di rialzarsi ogni volta, e vedere che non si è più cosí spaesate, il dolore si puó conoscere, e conviverci..quando ritira la sua marea possiamo respirare, vivere, e continuare a sperare. È un nostro diritto.
Ti abbraccio forte, vicina a te per affrontare tutto quello che ancora ci aspetta.. vivere la vita riempiendola di amore, e della bellezza sconfinata delle nostre figlie per sempre al nostro fianco.
#158943
Ringraziano per il messaggio: Irelio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Irelio
  • Avatar di Irelio Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 24
  • Ringraziamenti ricevuti 20

Irelio ha risposto alla discussione Settembre ...la data presunta del parto

Cara Elena, grazie per le tue parole. Ho letto la tua storia tempo fa e dalle tue parole esce tutto il tuo dolore, che io capisco e mi fa piangere assieme a te.Hai proprio ragione quando parli della nostra fragilità. ..è vero, siamo immensamente deboli e questa è una delle cose che mi ha "insegnato" questa tragedia: noi siamo esseri troppo piccoli e presuntuosi nel credere di controllare tutto. Non dipendono da noi cose così grandi come il determinare la nascita dei nostri piccoli. Possiamo certamente fare del nostro meglio per custodire questo bene preziosissimo, eppure a volte non basta. A 36 anni ho capito che la gravidanza è un momento sì magico, ma anche estremamente delicato. Che 1+1 non fa per forza 2. Diventare oggi madri è un vero atto di coraggio. A volte, pensando a quanto è bello diventare mamma, mi sono resa conto di aver "perso tempo", nel senso che avrei potuto avere bimbi molto tempo prima...invece ho aspettato. ..ho aspettato prima di finire di studiare, poi di cercre un lavoro e cose simili. ..questo è il mio rimpianto a volte...perché la cosa che metto al primo posto nella mia vita sono i figli. ..ti abbraccio forte
#158946
Ringraziano per il messaggio: AlmaImmensoAmore

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Posts 13
  • Ringraziamenti ricevuti 10

auri18 ha risposto alla discussione Settembre ...la data presunta del parto

Ciao irelio, non ci sono davvero parole per spiegare il dolore che proviamo, ma non ti devi sentire in colpa per il caffè o la pizza presa con gli amici, la tua piccola sarà sempre con te e fai bene a reagire.
in questi mesi che mi hanno separato dalla mia piccola Aurora ho capito che la vita è davvero appesa ad un filo, basta davvero poco per cadere in depressione, quindi bisogna reagire e come dici tu "sforzarsi".
Le prime volte che uscivo e stavo in mezzo alla gente mi sentivo un macigno nel petto e tutti mi dicevano che ero brava perché ero forte...ma non sapevano quanto mi costava essere così forte.
Ti sono vicina e ti abbraccio.
#158957
Ringraziano per il messaggio: Irelio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Irelio
  • Avatar di Irelio Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Posts 24
  • Ringraziamenti ricevuti 20

Irelio ha risposto alla discussione Settembre ...la data presunta del parto

Cara mamma di Aurora...è vero quello che dici...siamo come un puntino infinitesimo in quello che pare sia un disegno incomprensibile più grande di noi. E hai ragione quando dici che ci vuole poco a farsi travolgere completamente da questo dolore...io ho pensato di impazzire all'inizio e subito dopo di ammalarmi di depressione. Vedevo tutto nero. Già di mio sono un tipo che si abbatte facilmente. Al mio carattere già di per sé "debole" si e' aggiunta questa terribile perdita che mi ha resa una persona ancora più fragile emotivamente e molto insicura. Ho la fortuna di avere accanto a me un marito che mi aiuta a guardare avanti, con la razionalità che ancora purtroppo mi manca. Mi aiuta ad affrontare le cose un passo alla volta, soprattutto il percorso "medico" che ancora sto facendo per capire se c'è qualcosa in me che ha eventualmente inciso sulla perdita della mia piccola. È quest'ultimo "pezzo" di questo percorso che mi angoscia tanto perché ho il terrore di avere io qualche problema di salute che possa essere la causa di questa tragedia. Ti abbraccio tanto e grazie per le tue parole
#158958
Ringraziano per il messaggio: auri18

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.123 secondi