Avviso
  • Il forum è in modalità di sola lettura.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password:
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Giornata di studio Ottobre 2007

Giornata di studio Ottobre 2007 22/10/2007 15:09 #1666

  • claudia
  • Avatar di claudia Autore della discussione
  • Offline
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Messaggi: 2028
  • Ringraziamenti ricevuti 3586
Ciao a tutti, utenti e associati/e.
In questo post vorrei che chi era presente scrivesse le sue impressioni su come è andata e se è stata un'esperienza utile dal punto di vista del \"genitore\". Io non so essere obiettiva, perchè avendolo pensato io e organizzato io, sono ovviamente di parte. E quella mattina c'erano troppe cose a cui pensare (compresa l'aria condizionata partita autonomamente!) quindi io non ho che qualche piccola riflessione da fare, sicuramente non sufficiente a tirare le somme per poi partire a progettare gli eventi futuri.
Quello che mi è piaciuto:
unire professionisti e genitori, che insieme cercano di parlare costruttivamente di argomenti che li riguardano entrambi, e cioè le nostre gravidanze e i nostri bambini;
dare modo ad altre associazioni attive nel settore e seriamente impegnate nell'aiuto sociale di farsi conoscere, per collaborare insieme;
incontrare anche per la prima volta mamme iscritte, papà e addetti ai lavori che vogliono collaborare con noi nelle loro città;
avere tra i partecipanti un vecchio saggio di 70 anni che professa la \"buona vita\" e la buona assistenza, un bambino di tre mesi, un 4enne scorrazzante e molte pance;
conoscere NORMA e SERENA dopo mesi di contatti virtuali;
avere nel pubblico numerosissime studentesse e giovani ostetriche e psicologhe (aria nuova, formazione,nuove coscienze...);
sentire che con calma si smuovono anche le montagne (con calma, devo ricordarlo bene).
NON mi è piaciuto:
la sensazione che è mancato il tempo, poteva essere interessante aprire spazi di discussione...Magari la prossima volta...
Un saluto
Claudia
Che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio e la forza per cambiare quelle che posso cambiare e la saggezza per conoscere la differenza tra le une e le altre e intravedere le scelte dove pensavo non ce ne fossero\"

Re:Giornata di studio Ottobre 2007 22/10/2007 18:56 #1671

  • serena
  • Avatar di serena
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 0
beh claudia, non sono obiettiva neanche io..che avendolo vissuto come prima reale presentazione dell'associazione IL DONO ai medici..lo considero un punto di partenza importantissimo.
però posso dire la mia o almeno provarci..
mi è sicuramente piaciuto in ordine:
conoscerti e conoscere norma e ilaria ..nonchè conoscere i tuoi giovanotti e alfredo davvero un gentiluomo che ringrazio infinitamente di tutto.
conoscere i prof. Righetti e Casadei, coautori del nostro libro...ci tenevo tantissimo;
poter presentare l'associazione..perchè per noi è una cosa complicatissima entrare negli ospedali: nessuno è realmente pietoso nei confronti di chi perdere un figlio l'ha scelto.
capisco la tua sensazione di mancanza di tempo perchè gli interventi erano davvero pregnanti..se avessimo dovuto esaurire gli argomenti che per quanto sia, sono stati appena accennati..ci sarebbe voluto ben più di una giornata!
mi è dispiaciuto avere poco spazio per il confronto e per quello che è venuto fuori sarebbe sicuramente stato interessante.
mi è dispiaciuto non aver tempo per conoscere più gente perchè alla fine è tanta l'ansia di chi ti stava magari aspettando di poter dire quello che senza guardarti in faccia ancora non era riuscito..che presentarti pure a tutti gli altri..mancano le ore!! ma questo sarebbero mancate anche ne avessi avute a disposizione 12 solo per le pubbliche relazioni.
Nel complesso il mio giudizio è più che positivo: davvero per noi è stata un'occasione importante, di cui ti ringrazio. Spero sia la prima di una serie e che per te sia stato anche buono averci ..tra i piedi! :D Sì è vero mi scrivo anche io che serve la calma ..(spè che me lo appunto subito eh..) e che si possono smuovere anche le montagne.
ciao!

Re:Giornata di studio Ottobre 2007 22/10/2007 19:53 #1672

  • Norma
  • Avatar di Norma
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 70
  • Ringraziamenti ricevuti 2
:dry: cosa mi è piaciuto? Prima di tutto Guglielmo, :P
conoscere Claudia e Serafina per prime è stato...;) e poi..tutte quelle belle persone...tutte insieme, quasi mi mancava il fiato; \"riconoscere\" Lucia ed Amanda poi.. che belle \"culle\" portano, ad Antonella il mio abbraccio speciale,
Passiamo ai \"lavori\", un vero \"inno alla vita\", e... cammin facendo...arrivò Serena eeeehh:evil: ed entrata \"là\", (spesso si parla ma non si \"entra\"), sconvolge la quiete, ed ...Alfredo, che, da gentiluomo quale si presenta E', (grande Alfredo ), mette a posto i \"paletti\", onde evitare \"tentativi di suicidio\" (scherzo):evil:
Splendida giornata ricca di argomenti, interessanti, istruttivi, toccanti, dai quali poter trarre spunti per il futuro.
Importante esperienza dalla quale trarre profitto, sperando sia solo la prima di una lunga serie volta ad imparare ed a insegnare.
Come dice Claudia (che forte:silly: ), c'è tanto cammino da fare, ma importante è aver iniziato, e passo dopo passo, anche se lentamente..proseguire:)
Grazie Claudia ed Alfredo, grazie a tutte le persone che hanno collaborato perchè questa giornata sia potuta esistere
Ed tutte le persone che ho incontrato, conosciuto ed abbracciato, va il mio grazie, per le emozioni:blush: profonde che mi hanno creato in una giornata che porterò per sempre nel mio cuore
Con tutto l'affetto che posso:kiss:
Norma
ps: E' valsa proprio la pena il ritardo del mio aereo (arrivo a Cagliari alle 00.20 anzichè alle 22.00):woohoo:

Re:Giornata di studio Ottobre 2007 22/10/2007 20:42 #1674

  • giulia
  • Avatar di giulia
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 28
  • Ringraziamenti ricevuti 0
Cara Claudia, ti avevo scritto un messaggio privato ieri ma non so se ti è arrivato, volevo dirti che io e Stefano siamo stati veramente contenti di aver partecipato al convegno e di avervi conosciuto. Ci ha fatto inoltre tanto piacere avere incontrato anche alcune delle altre mamme speciali. Mi è piaciuto tanto e mi ha anche commosso l'intervento della dott.ssa AITE, nonchè l'intervento del Prof Righetti, con quelle tenere immagini ecografiche.
Per noi vedere la panciona di Amanda e il vostro piccolo Guglielmo ha rappresentato una SPERANZA, speranza un giorno di poter essere di nuovo felici e speranza della vita che va avanti con i nostri angeli che ci guardano dal cielo.
Un abbraccio grandissimo a tutte le mamme e i babbi speciali e un ringraziamento a voi, Claudia e e Alfredo che avete organizzato questo evento, un bacione ai vostri bellissimi bambini e un bacio speciale a Lapo che forse ora sarà accanto al nostro Davide.
Giulia e Stefano

Re:Giornata di studio Ottobre 2007 22/10/2007 23:15 #1676

  • serafina
  • Avatar di serafina
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 601
  • Ringraziamenti ricevuti 66
La giornata di studio del 20 Ottobre 2007 ha rappresentato per me una tappa importante del mio percorso. Già lo scorso 20 marzo ero pronta mentalmente a lasciare la provincia di Milano per quel di Firenze, ma emotivamente no. Sentivo il bisogno di incontrare quei genitori che per mesi leggevo sul forum, ma che non avevo mai avuto il coraggio di contattare, e quale occasione migliore sarebbe stata la giornata di studio ma come ho detto in precedenza emotivamente non me la sentivo. Troppe emozioni si sarebbero scatenate dentro di me e non so se le avrei rette. A distanza di 7 mesi invece mi sono ritrovata insieme ad un gruppo di mamme speciali che hanno voluto condividere in questa giornata pensieri, emozioni e ricordi sui loro figli e sulle loro esperienze di genitori speciali. Oltre ad un bel gruppetto di mamme c'erano alcuni papà ed è stato veramente bello vederli comunicare. Questa giornata alla fine è stata sugellata da una bella foto di gruppo delle mamme, queste mamme straordinarie che lottano ogni giorno per essere sempre più serene. Un grazie a tutte le mamme partecipanti, in ordine come da foto:Laura, Simona, Antonella, Norma, Barbara, Raffy, Giulia, Ilaria, Daniela, Elisa, Amanda, Claudia e Lucia.

Per quanto riguarda gli interventi professionali della giornata nulla da eccepire. Ho preso appunti a non finire e volevo sottolineare alcuni aspetti trattati dai professionisti :
- il prof. Pannuti ha sottolineato l'importanza della difesa della dignità delle persone oncologiche in fase terminale; e come parallelismo io evidenzierei l'importanza che gli operatori sanitari (dopo un parto per mef) devono dare ai nostri figli, consideradoli e dando loro ogni attenzione come se fossero bambini nati vivi, perchè noi mamme, noi genitori vogliamo che i nostri figli nati morti fossero trattati in egual modo come se fossero vivi (ad esempio puliti, lavati e vestiti come se dovessero essere presentati al mondo, non nudi e coperti del telo verde della sala parto ed a volte nemmeno lavati);
- la dott.ssa Pasquini ha evidenziato bene gli aspetti legati alle malattie in gravidanza, ma ha dimenticato di dire quanto spesso e volentieri però le mamme che affrontano una gravidanza sono lasciate sole nel loro percorso decisionale verso un aborto terapeutico o verso il proseguimento di una gravidanza patologica;
- il dott. Righetti ha coinvolto emotivamente i partecipanti dimostrando attraverso l'ecografia quanto un feto/bambino inizi fin dalle prime settimane di vita ad interagire con la madre;
- il dott. Mello ha spiegato molto bene le malattie fetali, ma troppo velocemente credo per tutte quelle mamme partecipanti che pensavano di approfondire questa tematica;
- la prof.ssa Martinetti ha spiegato molto bene quali sono gli aspetti psicologici del lutto nei genitori che affrontano un'interruzione della gravidanza;
- la dott.ssa Aite ha suscitato in me un'emozione forte ed intensa quando ha spiegato quali sono le emozioni suscitate nei genitori a seguito di una diagnosi di malformazione...alla fine ciò che accade ai genitori che hanno una diagnosi prenatale infausta accade ai genitori che subiscono una mef: evento cataclismatico, frattura esistenziale, sofferenza, paura, confronto con la perdita, angoscia, difficoltà di fare progetti, paura che la vita non prevalga, shock, negazione, rabbia, senso di colpa, livello di convivenza e di rassegnazione. Ma soprattutto ha evidenziato che gli operatori devono essere in grado di comunicare un evente così nefasto, sia di malattia che di morte. E' importantissimo il come lo si dice, come si comunicano le cose. Tutte le mamme tutte, nessuna esclusa, si ricordano come fosse oggi come è stato comunicata la morte del proprio figlio o la sua malattia. E da li scopriranno l'esistenza di un'umanità oppure dell'indifferenza, scaturendo un sentimento di solitudine;
- anche Serena, mamma dell'associazione il Dono, ha suscitato in me forti emozioni e mi ha fatto riflettere su un argomento così delicato come l'interruzione volontaria della gravidanza a seguito di una diagnosi di malattia. Mi hanno colpito le sue parole così vere e allo stesso tempo devastanti: se fai l'interruzione ti seguono, se prosegui la gravidanza sei sola...e che bisogna ancora oggi chiedere una cultura attiva dell'ascolto...pensavo fosse ormai di prassi!

Cosa aggiungere, questa giornata di studio, la seconda, è stata una giornata importante per l'associazione e tu Claudia, come mamma speciale di Lapo innanzitutto, e come professionista sei stata in grado di evidenziare tutti quei bisogni ed attenzioni di cui necessita un genitore che ha appena subito un lutto perinatale e di cui i medici, gli ostetrici e gli altri operatori che vengono a contatto con i genitori devono tenere bene in mente per poter essere dei bravi professionisti. Nulla deve essere dettato dal caso o dal buon senso o dalla sensibilità di un professionista. La formazione è importantissima e l'associazione è questo messaggio che voleva lanciare ai professionisti partecipanti di vecchia e nuova generazione.

Serafina
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.229 secondi