Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password:
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: Il mio angioletto mai nato

Il mio angioletto mai nato 04/10/2013 15:23 #142237

  • Samufra
  • Avatar di Samufra Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 11
  • Ringraziamenti ricevuti 7
Ed eccomi anche io qui...come tutte le persone che scrivono in questo forum, il mio primo pensiero è che avrei voluto essere lontanissima da questo sito... a godermi la mia gravidanza... purtroppo invece anche io sono qui.. in cerca di un aiuto per sopportare il dolore che porto dentro...
il 6 ottobre fa un mese esatto da quando ho perso il mio Samuele per interruzine di gravidanza alla 23 settimana...il mio amore aveva una grave malformazione cerebrale.. encefalocele occipitale... nn so nemmeno se l'ho scritta bene.. sto solo cercando di dimenticare questa parola che per noi due è stata una condanna.... che ha spazzato via tutti i progetti magnifici che avevo per lui.. quello piu grande di tutti era di vederlo nascere per donargli il mio amore...ti aspettavamo tutti Samuele... e ora tu ci guardi da una stella lassu...spero con un sorriso.. perche tutto questo dolore che provo lo accetto solo se penso che lui ora è felice...
Ringraziano per il messaggio: lory792010, mari78, Carmen e Ste

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima Modifica: da Samufra.

Re: Il mio angioletto mai nato 05/10/2013 02:48 #142274

  • Samufra
  • Avatar di Samufra Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 11
  • Ringraziamenti ricevuti 7
ho cercato a lungo un posto dove potermi rifugiare e trovare qualcuno che conoscesse il mio dolore, per nn sentirmi cosi sola e disperata e avere la mano di qualcuno che sa cosa si prova ogni giorno a nn sentire piu quel movomento cosi dolce nel proprio ventre...
il mio è un grido di aiuto.. c'è qualcuno che puo sentirmi..??
Ringraziano per il messaggio: Carmen e Ste

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 05/10/2013 04:17 #142278

  • Carmen e Ste
  • Avatar di Carmen e Ste
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 216
  • Ringraziamenti ricevuti 209
Cara Francesca, conosco il tuo dolore... Ho perso le mie bambine 10 mesi fa a causa di grave preeclampsia, il dolore è cambiato, ci sono giorni in cui riesco a respirare, ma ci sono anche giorni in cui il dolore ritorna e mi lascia senza fiato...
Qui troverai tante mamme che ti daranno la mano e ti aiuteranno ad affrontare questo dolore tremendo.
Un abbraccio forte ed un pensiero al piccolo Samuele
Carmen con Linda e Francesca nel cuore
Ringraziano per il messaggio: Samufra

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 05/10/2013 07:12 #142284

  • FrancescaConCelesteEdEmma
  • Avatar di FrancescaConCelesteEdEmma
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 14
  • Ringraziamenti ricevuti 16
Cara Francesca
Ti sono vicina e ti abbraccio forte!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 05/10/2013 16:36 #142289

  • marzia83
  • Avatar di marzia83
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 4
  • Ringraziamenti ricevuti 2
ciao sono marzia anche io tra qualche giorno sarei diventata mamma per la prima volta di un bellissimo bimbo,ma il suo cuore ha smesso di battere a fine del quinto mese e ha fine maggio ho dovuto partorire,traumatico,ad oggi ancora non ho una risposta del perche' non ce l ha fatta,visto che dagli esami era sano,il solo pensiero di non sapere il perche' mi tormenta ogni giorno,la mia forza e' mio marito che mi e' stato accanto anche lui con un forte dolore nel cuore e solo cosi' vado avanti aspettando un altro miracolo...
Ringraziano per il messaggio: monik_79

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 05/10/2013 20:40 #142294

  • FrancescaConCelesteEdEmma
  • Avatar di FrancescaConCelesteEdEmma
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 14
  • Ringraziamenti ricevuti 16
carissime mamme speciali,
Il vostro dolore e' ancora recente e vi capisco con tutta l'anima.
Oggi il mio bimbo avrebbe compiuto due anni, ma invece l'ho perso alla sedicesima settimana e anche io l'ho partorito il giorno di pasqua di due anni fa.
Avrei voluto morire anch'io e per mesi ho cercato una ragione, un senso. Mi sembrava di impazzire. Invece che vita, il mio bimbo aveva trovato in me morte.
Poi piano piano ho cominciato a pensare a lui come un angelo, venuto sulla terra e volato in cielo troppo presto, per darmi amore, coraggio e consapevolezza.
Il senso della sua perdita non l'ho trovato ... O forse si'. Il 5 ottobre 2011 era la data presunta parto di Celeste ma è stata anche la data ultima mestruazione della gravidanza che mi ha dato Emma, che ora ha quindici mesi.
Io so che è stato il mio angelo a farmi questo meraviglioso regalo.
Mi ha insegnato che la vita offre seconde possibilità. Devo essere una persona migliore per lui ... Devo vivere la mia vita anche per lui.
Voglio darvi un messaggio di speranza perché, in base alla mia esperienza, posso dirvi che la vita può essere ancora generosa e che i miracoli possono succedere!
Ringraziano per il messaggio: mari78, monik_79, Samufra, marzia83

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 06/10/2013 01:22 #142298

  • Samufra
  • Avatar di Samufra Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 11
  • Ringraziamenti ricevuti 7
care mamme
prima di decidermi a scrivere ho letto alcune delle vostre storie.. e il dolore se pure con storie diverse alle nostre spalle è lo stesso... un dolore che una madre mai e poi mai dovrebbe provare... una madre nn dovrebbe mai seppelire il proprio figlio..
purtroppo le mie emozioni di questi giorni sono cosi stridenti tra loro.. un giorno mi sveglio e sembra che il dolore si sia attutito un pò ma l'attimo dopo un pensiero, uno sguardo e tutto lo strazio si riapre... e mi trovo come d'improvviso con lacrime che scendono giu senza fermarsi...
Oggi tra l'altro finalmente dopo quasi un mese è arrivato il capoparto.. e questo nn mi fa bene, ma mi ricorda che Samuele è andato veramente via... nn è piu dentro me...
il miracolo della sua presenza che mi avva salvato dall'abisso è svanito...
quando ho scoperto di essere incinta, mi ero appena ripresa da un aborto spontaneo che mi aveva travolto lasciandomi senza fiato... e Samuele mi sembrava il dono di Dio per ripagarmi della mia creaturina che avevo perso quasi subito..
mi sono fatta i primi mesi della gravidanza con la certezza che il mio bimbo questa volta sarebbe nato e io lo avrei potuto abbracciare finalmente... e tutto sempbrava andare bene... invece nn ho fatto nememno in tempo a scoprire che era un maschietto che si è aperta una voragine... nn dimentichero mai lo sguardo della dottoressa che nn parlava meditabonda... ho subito capito che c'era qualcosa che nn andava e nn vedevo l'ora che spegnesse l'ecografo.. i suoi sguardi sembravano quasi volermi levare mio figlio....e cosi in un tagico pomerigio ho scoperto che nel mio pancino c'era Samuele... Da li lotte interminabili per combattere contro quella malformazione che ogni volta invece di sparire diventa sempre piu minacciosa... fino a dovermi arrendere e accettare il fatto che l'unico gesto d'amore che potevo fare per lui era lasciarlo scivolare via da me... facendo si che almeno lui tra noi due sia felice lassu.. e che tutto il dolore me lo porti io sulle spalle... è a questo che servono le mamme, no? a evitare ai propri figli di soffrire...
E cosi il 6 settembre il mio bimbo è volato via, dopo quasi tre giorni di travaglio... li in sala parto ho pensato sto morendo... nn uscirò mai viva da questo inferno....
E il sei settmbre era la data presunta per la nascita del mio primo cucciolo scappato via da me troppo infretta....

E oggi anche io cerco una ragione Francesca, per capire il senso che ha tutto questo per me e la mia famiglia...
Mi auguro davvero che un giorno il miracolo possa accadere per tutte noi ma pra ho cosi tanta rabbia dentro e cosi tante paura di dover riaffrontare questo immenso dolore di nuovo...mi sento svuotata dalla gioia e dalla forza di andare avanti...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 06/10/2013 06:09 #142303

  • FrancescaConCelesteEdEmma
  • Avatar di FrancescaConCelesteEdEmma
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 14
  • Ringraziamenti ricevuti 16
Cara Francesca capisco la tua rabbia perché il tuo bimbo arcobaleno ti è stato strappato da un'atroce destino.
So che il dolore ti bracca come un animaletto indifeso e che hai un vuoto enorme dentro di te ... Più passa il tempo e più non vuoi lasciare andare il tuo bambino. il capoparto e' una mazzata perché è il tuo corpo che sta cominciando a tornare come prima e tu non vuoi tornare come prima perché così è come se il tuo bimbo non fosse mai esistito.

La tua esperienza è stata davvero dura ed è normale sentirti una bomba ad orologeria pronta a scoppiare. Stai cercando le forze per elaborare il tuo lutto e so che in questo momento non ci sono parole per consolarti perché sei l'essenza stessa della sofferenza.

Purtroppo ci tocca arrivare proprio in fondo al dolore, guardare in faccia uno ad uno i nostri demoni, piangere tutte le nostre lacrime, non ci sono sconti né palliativi.
E' un percorso faticoso e altalenante e gli unici che possono darci la forza sono proprio i bimbi che sono volati in cielo.
Non arrenderti per Samuele e per l'amore che lui ha portato nella tua vita.
Ti abbraccio fortissimo!
Ringraziano per il messaggio: Samufra

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 06/10/2013 17:13 #142304

  • sab
  • Avatar di sab
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 14
  • Ringraziamenti ricevuti 14
Ciao Francesca,
ho vissutola tua stessa tragica, violenta, incomprensibile esperienza. La mia Margherita l'ho lasciata andare via il 5 giugno e il prossimo martedì (8 ottobre) sarebbe nata per vivere tra le mie braccia.
Non c'è. Non è qui con me e martedì non ci sarà. E' tremendo e ogni giorno il vuoto sembra essere enorme e doloroso. Quello che so è ch equi troverai il modo di non sentirti sola in questo immenso dolore. C'è una vicinanza speciale e tra poco ppotrai sentire la presenza del tuo angioletto accanto a te. A me all'inizio faceva paura, adesso la cerco disperatamente. Dici bene, abbiamo preso tutto il dolore noi. Ed è un dolore non umano...
Ti abbraccio forte e un bacino soffiato lassù.
Ringraziano per il messaggio: Samufra

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 06/10/2013 19:46 #142311

  • Samufra
  • Avatar di Samufra Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 11
  • Ringraziamenti ricevuti 7
Sapevo che qui sarei stata capita.. qui il mio dolore e la mia rabbia non sono cose sconvenienti di cui non parlare...
a parte mio marito, la mia famiglia si comprta come se Samuele fosse solo uan cosa brutta di cui nn parlare e da dimenticare.. nn mi chiedono mai come mi sento.. e io nascondo il mio dolore dietro frasi di circostanza...
Pero Samuele non ha passato tutto questo per essere dimenticato... il mio bambino è esistito..ed esiste ancora... vorrei che nn fosse ricordato solo con dolore ma con la gioia di avere sfiorato le nostre vite... Il mio Samuele merita tutto questo... Solo che nn so come farlo capire a chi mi sta vicino senza ferirli...
Samuele lo cerco sempre piu spesso e mi dispiace non essere stata capace di vederlo... in quell istante ho pensato che sarebbe stato peggio.. ma ora mi chiedo sempre piu spesso chissa come era.. se assomigliava a me o al papà... vorrei poter immaginare il suo sorriso le sue manine.. ma tutto cio che mi rimane è il ricordo della morfologica... purtropo offuscato dal dolore che gia allora provavo dentro...

Avete ragione devo farcela rialzarmi... e a ritornare a sorridere... perhe Samuele sappia che nella mi avita ha portato molto piu che solo dolore...
Ringraziano per il messaggio: Carmen e Ste

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 07/10/2013 16:43 #142330

  • marzia83
  • Avatar di marzia83
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 4
  • Ringraziamenti ricevuti 2
ciao francesca inanzitutto grazie per la tua risposta,e poi ho mille domande da fare e mille dubbi e paure,non so cosa sia successo a te ma ti racconto brevemente la mia storia,sono rimasta incinta a gennaio e durante tutta la gravidanza il bimbo cresceva bene al terzo mese faccio lo screnning nessuna anomalia e decido di non fare l amniocentesi al quarto mese con la ginecologa faccio una sorta di morfologica perche' mio figlio si e' messo in tutte le posizioni da farci vedere tutto,cuore polmoni vescica stomaco e sesso,al quinto mese per la morfologica dovevano solo ripetere quello che aveva visto la mia ginecologa,ma non potro' mai dimenticare la faccia della dottoressa che chiama il primario e lui senza guardarmi mi dice signora mi dispiace non c'e' piu' battito,all inizio non capivo ma poi avrei voluto morire...dopo qualche mese ho fatto mille esami io sono sana e quindi perche'?ad oggi non ho risposte e adesso ho il terrore che possa succedere a un altra gravidanza,non potrei sopportare di nuovo il dolore mi sento ancora responsabile mi sento di avergli fatto del male e se mi succede di nuovo?tu come hai passato la seconda gravidanza?
Ringraziano per il messaggio: monik_79

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 08/10/2013 02:34 #142334

  • Samufra
  • Avatar di Samufra Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 11
  • Ringraziamenti ricevuti 7
cara marzia
nel leggere le tue paure ho la forte sensazione di averle scritte io..
Anche nella mia mente le domande sono le stesse... tra qualche mese vorrei riprovare a dare un fratellino terreno al mio Samuele, ma ho la consapevolezza che questa nuova gravidanza quando arrivera sara piena di paure, che si dissolveranno nel momento in cui il mio piccino sara tra le mie braccia finalmente..E queto mi fa arrabbiare.. la gravidanza dovrebbe essere solo un periodo di estasi e di gioia.. invece sosi nn sara e mi sentiro profondamente in colpa per il mio bambino che nn potra avere tutta la serenita che merita....

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 08/10/2013 03:55 #142337

  • Samufra
  • Avatar di Samufra Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 11
  • Ringraziamenti ricevuti 7
mio piccolo cuoricino, stasera la mamma cercava di te.. e sono capitata per caso in questa canzone.. nn so perche ma ho sentito come se fossi tu a mandarmela, per dirmi di farmi forza..



ti amo tanto piccolino mio...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 08/10/2013 22:43 #142359

  • FrancescaConCelesteEdEmma
  • Avatar di FrancescaConCelesteEdEmma
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 14
  • Ringraziamenti ricevuti 16
cara marzia,
Ti racconto la mia storia.
Sono rimasta incinta di celeste a gennaio 2011 con data presunta parto il 5 ottobre. va tutto benissimo la ginecologa mi dice che posso fare la mia normale vita, faccio la traslucenza rischio bassissimo, quindi non ho dubbi: non faccio l'amiocentesi perché non voglio correre rischi per il mio bambino. Procede tutto bene è il 5 aprile ho il controllo dalla ginecologa che mi dice"signora questa gravidanza procede proprio come dovrebbe procedere una gravidanza!". Tutto ok. Il giorno dopo mi sveglio un po' strana, ma vado al lavoro e li è cominciato l'inferno! Mi sento strana, vado in bagno e vedo che tra le gambe mi cola un sacco di sangue. Con l'ambulanza mi portano in ospedale direttamente dall'ufficio (dove non sapevano che fossi incinta e già alla tredicesima settimana perché ero precaria e avevo deciso di dirlo a breve). In ospedale mi dicono il verdetto: minaccia d'aborto, ma per fortuna il battito c'è ancora. Mi dicono che l'unica cura è' il riposo assoluto e che nessun farmaco e' un efficace anti abortivo. Nessun farmaco mi hanno dato quindi. Passa qualche giorno e le perdite diminuiscono. Mi dimettono con la raccomandazione di stare a riposo. Quei giorni sono stati molto duri perché pregavo con tutta me stessa che il mio bambino potesse nascere, anche se avessi dovuto passare il resto della gravidanza a letto. Dopo qualche giorno le perdite invece di diminuire come mi avevano detto, aumentano. vado in ospedale e mi dicono che c'è un distacco proprio vicino al bambino, ma di tornare 'indomani per ulteriori esami. Quella notte, intorno a mezzanotte, ero a letto e mi giravo e mi rigiravo perché non mi sentivo tanto bene ad un certo punto ho sentito uno splash: ho rotto il sacco e ho perso tutto il liquido a sedici settimane. Di nuovo in ospedale dove mi ricoverano e da quello che mi dicono non ci sono speranze per il mio bambino, anche se il battito c'era ancora. La dottoressa che ho trovato li nel più importante ospedale della mia città, primaria della patologia della gravidanza, mi ha detto:"signora che si rimargini il sacco e si riformi il liquido e' altamente improbabile, inoltre c'è' un coagulo vicino al feto che le ha provocato le perdite abbondanti, nelle condizioni attuali dobbiamo augurarci che il battito cessi da solo".
Per tre giorni ho assistito all'agonia di questa mia povera creatura: mattina e sera venivano a sentire il battito con quell'apparecchio che lo faceva sentire pure a me. Intanto, un'ostetrica mi dice che dovrò' decidere se lasciare il fetino (si così lo chiamavano) in ospedale o portarlo a casa e fare noi il funerale, decidere il nome per il battesimo che fanno loro e altre cose che non capivo perché ero sotto shock.
Io ero in trance .... Estraniata da me stessa ... Mi sembrava di vedermi dall'alto .... Vedevo me stessa in quel letto con le flebo di antibiotico che mi straziavano le braccia e il sangue che continuavo a perdere e le lacrime che non potevo fermare .... Nonostante sembrassi un cristo in croce, il mio unico pensiero era per la mia creatura. Starà soffrendo? Perché Dio me lo sta strappando via? Non può succedere un miracolo? Io posso soffrire le pene dell'inferno, ma lui deve salvarsi. L'ultima ecografia in cui l'ho visto, aveva le manine sulla fronte come per proteggersi ... Che strazio ... Che strazio ...
Tre giorni ci ha messo a morire ... Tre giorni ... in cui credo di avere scontato tutti i miei peccati, in cui il dolore e' stato qualcosa di assurdo che mai in vita mia avevo sperimentato.
"Dopo" mi hanno indotto il travaglio abortivo durante quella che è stata la notte più lunga della mia vita e così la mattina di Pasqua l'ho partorito. Non si è capito il sesso mi hanno detto, per cui ho deciso di chiamarlo Celeste (anche se io ho sempre pensato ad un maschietto) che è un nome sia maschile che femminile, e che sembra proprio il nome di un angelo.
A differenza di tante mamme speciali, io non ho voluto vedere ... Quell'ecografia in cui era agonizzante con le manine sulla testa mi aveva impressionato ... Per mesi mi ha tormentato ... E ho pensato che non ce l'avrei fatta a vederlo ... Adesso so, leggendo questo forum, che il percorso poteva essere diverso ma allora non lo sapevo ... Ho deciso di lasciarlo in ospedale perché fargli il funerale mi avrebbe straziato ancora di più e poi perché in quell'ultima notte in cui siamo stati insieme su questa terra ho cercato di dirgli addio nel migliore dei modi ... Gli ho detto tante cose che lui già sapeva gli ho chiesto perdono .... Ho preso il mio cuore e l'ho messo nelle sue manine. Gli ho giurato amore eterno e mille altre cose che solo voi mamme speciali potete capire. Quella notte e' stata quasi mistica ... Mi sentivo in un'altra dimensione ... E ho capito per la prima volta come il dolore può portarti alla pazzia.
In quei momenti in cui io è mio marito eravamo sotto shock, non ci è stato detto che potevamo richiedere l'esame istologico per cui non so con sicurezza perché il mio bimbo ha avuto questo atroce destino. So solo dalla cartella clinica che nella placenta non c'era nulla di anomalo.
La dottoressa mi ha detto che può darsi che avessi contratto un'infezione non indagata che ha provocato la rottura del sacco e che il bimbo probabilmente era sano.
Quanti sensi di colpa mi sono fatta! Forse il mio bimbo si poteva salvare se .... Quanti se ...
Dopo il 24 aprile 2011, giorno in cui ho lasciato il mio piccolo angelo, ho cominciato la mia vita del dopo ... Quella senza pancia ... Senza bambino ... Senza niente ... Come tante altre mamme di cui ho letto, anche io in una dimensione parallela ho continuato la gravidanza ... Nella vita reale, avevo solo un pensiero: voglio un altro bambino!!! Era un'ossessione da folle però, perché non c'era nulla di ragionevole in quello che pensavo, facevo e dicevo in quei primi mesi dopo il lutto. E nessuno mi capiva! Mi sentivo una pazza, perché così mi facevano sentire gli altri!!! Quante oscenità mi sono sentita dire! Cose insensibili da gente insensibile che meriterebbe ... No lasciamo stare. Non voglio augurare cose brutte a nessuno.
In quel periodo ho raggiunto il punto più buio di me stessa e ho pianto talmente tanto che ogni volta mi dicevo che avevo esaurite le lacrime e poi non so come ne sgorgavano sempre di nuove ... Quante lacrime può avere dentro una persona sola?
Dopo circa due mesi dal mio lutto, sono stata un mese proprio da sola perché mio marito ha fatto una trasferta di lavoro e la mia famiglia e' lontana da dove abito. Mi è servito tanto stare da sola ... Ho capito che non potevo fuggire ne' aggrapparmi agli altri per riemergere dal buco nero in cui ero sprofondata.
Ero stata io la bara .... Ero stata io toccata dalla morte ... Ero io che ero sopravvissuta alla mia carne ... al sangue del mio sangue ... Basta scappare come una pazza ...

Sono qui, prendimi ... ho detto al dolore. Amore mio che sei nel cielo, aiutami ... ho detto a Celeste. Forse è stato questo il punto di non ritorno del mio percorso di elaborazione del lutto. Forse da li sono ripartita, più lucida perché purificata dalla sofferenza.

Cercavo un senso .... Mi facevo mille domande ... E non c'era senso... Non ci sono risposte. Certe cose succedono non possiamo cambiarle purtroppo. La differenza la facciamo noi e la fa come decidiamo di reagire a quello che ci succede.
Io mi sono detta :"fino a che vivo, devo fare in modo che Celeste sia fiero di me! Solo così posso onorare questa meravigliosa creatura che ho avuto la fortuna di avere nella mia vita".
Intanto, cercavo di rimanere di nuovo incinta e nell'altra dimensione portavo a termine la mia gravidanza. Il 5 ottobre Dpp mi sono svegliata con il ciclo .... Che giornata nera ho passato!!! Però, quel pomeriggio mi hanno richiamato al lavoro nell'azienda in cui lavoravo quando ho avuto la minaccia di aborto. Ho pensato che era un segno del mio angelo ... Vuole che mi distragga .... Che riempia la mia vita di altre cose e che la smetta di ossessionarmi.
Due settimane dopo mio marito è tornato prima dalla trasferta (nel senso che non era previsto il suo rientro in quei giorni) e per la prima volta siamo stati insieme senza "pensare troppo". Solo dopo un paio di giorni, mi sono resa conto che quelli potevano essere i giorni giusti per un eventuale concepimento! Mi sono detta che doveva essere per forza un segno di Celeste!!!!
Così è stato ... Sono rimasta incinta di Emma in quel weekend. Il 5 ottobre la me della dimensione parallela ha portato a compimento la sua gravidanza "cerebrale" e con l'ovulazione successiva sono rimasta incinta.
Il 5 ottobre per me è la Dpp di Celeste e data ultima mestruazione di Emma.
Abbiamo vissuto insieme la gravidanza della sorellina Celeste ed io, con mille ansie e mille angosce, anche se andava tutto bene. Non mi sono goduta quasi niente perché ero troppo terrorizzata che da un momento all'altro si scatenasse l'inferno come mi era già successo.
Il 30 giugno 2012 Emma è nata, 12 giorni prima del termine. Mi hanno dovuto indurre il parto perché ho avuto la rottura alta delle acque e il liquido tinto. Ora penso che se non avessi avuto l'esperienza orrenda con Celeste di rompere il sacco, probabilmente quella mattina non mi sarei accorta di stare perdendo liquido a poco a poco, non sarei andata in ospedale per scrupolo e non si sarebbero accorti del liquido tinto. E probabilmente la storia non sarebbe stata questa.
E' Celeste che mi guida .... Che mi protegge .... Emma la amo immensamente ... e' la mia bimba arcobaleno ed è' stupenda, ma Celeste rimane il mio amore speciale.
E' dentro di me, e' in tutte le stelle del cielo e' in ogni raggio di sole.
E' sempre è per sempre.
Ringraziano per il messaggio: mari78, monik_79, livia, Samufra

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Re: Il mio angioletto mai nato 09/10/2013 02:37 #142366

  • Samufra
  • Avatar di Samufra Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 11
  • Ringraziamenti ricevuti 7
cara francesca.. grazie per il tuo racconto... mi ha toccato l'anima... credo che Celeste abbia scelto con saggezza di fare questo percorso proprio con te.. sapeva di certo che mamma meravigliosa saresti stata.. anche se per pochi mesi...
sai anche io ho batttezzato il primo fratellino di Samuele scivolato via da me prestissimo Celeste... anche se io sono certa che fosse una femminuccia....
Leggendo la tua storia d'amore con celeste mi rivedo in ogni parola.. anche io dopo Celeste ho subito cercato un altra gravidanza.. nn ho dovuto aspettare tanto ed ero davvero convinta che fosse un regalo di Celeste.. invece nn e andata cosi... forse la mia piccina si sentiva sola e voleva Samuele con se...
Anche io mi sono pentita di nn aver avuto il coraggio di vedere Samuele quando e nato... ora mi chiedo sempre piu spesso come fosse.. e gli chiedo ogni istante perdono.. di nn pensare che il mio rifiuto di vederlo fosse un rigetto nei suoi confronti..
vorrei che sapesse vhe la sua mamma lo ama tanto e vorrei che mi insegnassero il modo di sentirlo accanto a me, di poter percepire lasua presenza.... il mio cuore e diventato cosi freddo che faccio fatica a riconoscerlo se nn in attimi sfuggenti.. vorrei tanto poterlo abbracciare.. mi manca tantissimo...
Ecco mi ero ripromessa di nn piangere oggi... ma come si fa?? come fare a sopportare tutto questo? mi chiedo davvero quando potro sentire solo amore per lui, senza piu dolore...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
  • 2
Tempo creazione pagina: 0.206 secondi