Avviso
  • Il forum è in modalità di sola lettura.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password:
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Amelia

Amelia 08/12/2019 02:18 #160935

  • MarikaSA
  • Avatar di MarikaSA Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 3
Ciao a tutte finalmente anche io trovo il coraggio di raccontare la mia storia qui con la speranza che condividere con voi la mia esperienza possa aiutarmi. La mia storia si svolge tutta in poco più di 3 anni. 3anni che mi hanno stravolto la vita. Ad aprile 2016 scopro di essere incinta, gravidanza voluta ed arrivata subito, ero al settimo cielo ma il sogno si infrange alla dodicesima settimana. Non c è più battito 3 parole che per mesi mi risuonavano nella mente incessantemente. Passa qualche mese e iniziamo a riprovarci ma questa volta la gravidanza si fa attendere ma finalmente dopo poco più di un anno, un anno lunghissimo, resto nuovamente incinta, vivo una gravidanza in constante stato di agitazione tra ansia e paura ma finalmente il 23 aprile 2018 nasce il mio bambino Samuele, una gioia indescrivibile. Passano alcuni mesi e a gennaio scopro di essere nuovamente incinta, questa volta però la gravidanza non era stata per nulla cercata. I primi tempi ero sotto shock il mio bambino era piccolo ed io non mi sentivo per nulla pronta ma mi dico se Dio me la mandato un motivo ci sarà...e cosi settimana dopo settimana accetto l idea di diventare di nuovo mamma inizio ad immaginare i miei bambini che crescono insieme che giocano. Dopo qualche mese scopro che sarà una bambina e così decidiamo il nome si chiamerà Amelia, il nome di mia suocera che non c c'è più, siamo felicissimi iniziano gli aquisti, i progetti, ci organizziamo al meglio per accogliere questa nuova vita. Il 12 agosto 2019 a 41 settimane con parto indotto ( travaglio e parto bellissimi molto meglio del primo ) nasce Amelia...dopo poco più di un ora Amelia non c è più...ed io non ho fatto nemmeno in tempo a tenerla in braccia perché appena nata me l hanno portata via per rianimarla ho deciso di non volerla vedere senza vita. Perché questa immagine mi avrebbe uccisa. In fondo io la conoscevo già sapevo tutto di lei il suono del suo cuore, i suoi movimenti, non avevo bisogno di vedere quel corpicino senza vita io e solo io lo conosciuta veramente. Da quel maledetto giorno sono passati quasi 4 mesi ed io sto ancora tanto male. Non mi riconosco più non riesco a fare progetti, non riesco ad avere sogni, vivo in uno stata di angoscia come se avessi sempre un peso sul petto che mi fa respirare a fatica, un ombra sulla testa che mi impedisce di vedere la luce. Sono sempre nervosa, in ansia e soprattutto triste. Mi sento sfortunata è non è da me, mi sono sempre ritenuta una persona fortunata e per questo grata alla vita ora invece mi sento una povera sfortunata a cui va tutto storto e guardo gli altri e l invidio. si invidio le famiglie felici, le mamme spensierate, invidio tutti e anche questo non è da me. Sono arrabbiata mi pongo infinite domande a cui non so dare risposta e spesso me la prendo con chi mi vuole bene e cerco di allontanarmi da tutti perché tutti mi disturbano, nessuno mi capisce e quindi sento di non aver bisogno di loro. anche con mio marito che è dolcissimo è fa di tutto per starmi vicino, spesso sono scontrosa e antipatica e poi dopo mi sento in colpa. Ma ciò che più di tutto mi fa stare male è il rapporto che ho con il mio piccolo Samuele che ora ha 20 mesi. È un bimbo bellissimo dolcissimo e pieno di gioia ed io spesso faccio una fatica enorme a stargli dietro. Cerco di fare sempre del mio meglio come mamma ma ogni volta che lo vedo ridere mi chiedo sempre come sarebbe stato il sorriso di Amelia. Ogni volta che giochiamo mi immagino vederli giocare insieme e questo per ogni cosa e mi rattrista e poi inizio a sentirmi in colpa perché il mio bambino si merita una mamma felice si merita una mamma che si dedichi anima e corpo a lui e no una mamma come me che ad un certo punto si nasconde per non farsi vedere piangere. E mi sento in colpa perché per tanti mesi non ho potuto fargli fare l aeroplanoino a causa del pancione, perché non riuscivo a tenerlo in braccio, perché non ho potuto portarlo a mare, perché per tanti giorni non mi ha visto sorridere, perché ora arriva Natale ed io nn sono felice come dovrei, perché non so se riuscirò a dargli una sorellina o fratellino. Mi sento in colpa perché sento di aver perso tanto di lui e così facendo continuo a perdermi momenti belli e irripetibili...sono entrata in un circolo vizioso e non so come uscirne. Mi sento una cattiva mamma una pessima moglie una persona fallita incapace di riappropriarsi della propria vita. Non so più cosa fare. Scusate la lunghezza ma le cose da dire erano tante.
Ringraziano per il messaggio: LucyA, la.cor, Lindale

Amelia 09/12/2019 23:07 #160942

  • Lindale
  • Avatar di Lindale
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 8
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Ti abbraccio...e con te abbraccio entrambi i tuoi bambini ❤️ Sei la migliore mamma che possano avere.
Ringraziano per il messaggio: MarikaSA

Amelia 10/12/2019 08:55 #160947

  • Elly87
  • Avatar di Elly87
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 193
  • Ringraziamenti ricevuti 68
Ciao Marika....hai scoperto la causa della perdita di Amelia? anche io ho il rimpianto di non aver visto il mio bimbo, in quel momento ero sotto shock, e per i primi mesi stavo impazzendo per questa cosa...e anche io come te mi davo la colpa, e facendo millemila esami e aspettando 6 mesi per i risultati di analisi placenta ed istologico alla fine non ho ricevuto nessuna risposta.
Alcune volte non si trova il motivo ed è ancora più difficile poter andare avanti.
non sei una pessima mamma e nemmeno una pessima moglie!!
hai solo bisogno di tempo per elaborare il lutto, e di tempo ce ne vuole davvero parecchio.
ti abbraccio fortissimo e mando un bacione soffiato ai tuoi piccoli angeli

Amelia 11/12/2019 01:00 #160954

  • MarikaSA
  • Avatar di MarikaSA Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 3
Ciao Elly proprio domani abbiamo finalmente l' incontro con il medico che ha effettuato l' autopsia inutile dirti come mi sento....un misto di emozioni che non so nemmeno descrivere da una parte non vedo l ora di sapere il motivo, di avere delle risposte, ma per qualche strano motivo ho paura non so di cosa, ma mi sento agitata. Come mai tu non hai ricevuto risposte?. Comunque devo dire che non mi sento pentita di non averla vista. Avrei voluta vederla ma viva...vederla già senza vita sarebbe stato troppo dura per me sarebbe stato un immagina incancellabile. Preferisco immaginarla, cosa che faccio di continuo, mio marito dice che vederla mi avrebbe aiutato ad accettare più velocemente ciò che successo ma solo l idea di vederla senza vita mi fa impazzire di dolore....un abbraccio ?

Amelia 11/12/2019 09:28 #160956

  • Elly87
  • Avatar di Elly87
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 193
  • Ringraziamenti ricevuti 68
buongiorno cara Marika.....anche io la penso come tuo marito sul fatto che se l'avessi vista avresti elaborato meglio...ma ogni persona è diversa....! Se ti sei sentita di fare così in quel momento, ragionando sul fatto che avresti un ricordo "brutto" di lei allora hai fatto la scelta giusta per te.
Io non ho ricevuto risposte perchè non hanno trovato niente di niente negli esami fatti su bimbo e placenta e nemmeno su tutti gli esami fatti su di me...da una parte è stato un sollievo sapere che forse non è stata colpa mia, ma dall'altra se avessi avuto risposte forse sarei più tranquilla per una prossima eventuale gravidanza che penso non arriverà mai.
Forza cara, qui non sei da sola.....sfoga tutto quello che senti e alcuni momenti devi essere egoista, pensa solo a te stessa per elaborare al meglio. Per ogni cosa siamo qui.
ti abbraccio fortissimo!
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.194 secondi