Avviso
  • Il forum è in modalità di sola lettura.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password:
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: la scelta più difficile

la scelta più difficile 18/12/2019 21:17 #160979

  • francesca9
  • Avatar di francesca9 Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 6
ciao a tutti, sono nuova, appena iscritta a questo forum...è tanto che provo ad iscrivermi ma solo adesso sono riuscita.
vorrei raccontare la nostra storia, di me, mio marito Gianluigi e nostro figlio Matteo.
Le altre mamme mi capiranno se dico che ho davvero bisogno di parlare di ciò che mi è successo..di mio figlio, di come l'ho amato e di come non ha mai visto il mio viso.
Sono rimasta incinta a novembre 2018 a 29 anni, è la mia prima gravidana, voluta e cercata con molto amore.
Il giorno del test positivo mio marito era al settimo cielo..io invece no, non so il perchè...forse ero preoccupata, o forse non volevo sperarci troppo.
I mesi passano, tutto è regolare, il mio bambino era estremamente vivace, si muoveva un sacco! nonostante tutte le analisi perfette, sia mie che di mio figlio, io continuavo a non essere tranquilla.
Il giorno del Bitest (andato benissimo) il dottore riferisce di non vedere bene il cuore, data la posizione di Matteo. Oltre a questo riferisce la presenza di piccolissime cisti del plesso coroideo, abbastanza frequenti nei feti, quindi nulla di allarmante, ma ci disse comunque di tornare entro 2 settimane.
La coda era lunga all'usl percui ho deciso di rivolgermi al mio ginecologo privato.
Il mio dottore ci rassicurò ma visto che anche lui non vedeva bene il cuore ci inviò in un centro per una eco di 2 livello..ero al 4 mese.
Qui inizia il nostro calvario.. fatto di alti e bassi... di speranze e disperazione.
Il cuoricino era apposto ma nel cervello qualcosa non andava...il cervelletto non cresceva.
Ero distrutta.. mi ero informata sulle possibili cause, su come sarebbe stata la vita con un bambino disabile, su come poterlo aiutare.. per tutto il tempo ho cercato rimedi, cibi, tecniche di tutti i tipi per aiutarlo a crescere.
Ogni sera per mezz'ora gli facevo ascoltare la musica classica..lo adorava! si muoveva moltissimo..aveva anche iniziato a rispodere ai miei stimoli (picchiettavo la pancia e lui dava un calcetto)... le analisi procedono..sempre tra speranza e delusione.. siamo al 6 mese.
Matteo cresceva bene ma il cervelletto, anche se migliorato, non cresceva di paripasso con il resto..ero stufa..volevo sapere cosa aveva mio figlio e volevo escludere le malattie genetiche una volta per tutte. Decisi di fare l'amniocentesi..siamo al 7 mese.
Dopo 6 giorni mi chiama la genetista, abbiamo un appuntamento per il giorno seguente
Venerd' 17 maggio...la notizia. i medici che mi seguivano mi dissero che MAI si sarebbero aspettati una cosa del genere..il bambino cresceva sano..ma... i geni non mentono.
Diagnosi di micro delezione 1p36...una malattia genetica estremamente grave, colpisce un bambino ogni 5000..ed era toccato a me, a noi, al mio fagiolino.
Dentro quella stanza, mentre la genetista elencava tutti i problemi legati a questa patologia, io e mio marito ci siamo guardati, non c'è stato bisogno di parlare...avevamo già deciso che nostro figlio non avrebbe sofferto così tanto, non l'avremmo mai permesso, l'avrei protetto da tutto.
Ci siamo rivolti ad un ospedale francese, ci dettero l'appuntamento per una visita ecografica.
Durante la visita la dott.ssa mi elenca tutti i problemi fisici di mio figlio, la fronte..il naso..il cuore..i polmoni.. ma qualcosa attira la mia attenzione: vedo la sua manina perfetta e cicciottella..scoppio a piangere.. non vedevo l'ora di toccarle quelle manine, dalla prima volta che le ho viste.
La dott.ssa mi guarda e mi rassicura..aggiunge che il bambino è di un peso e di una lunghezza ottima, cosa strana per chi ha questa malattia...forse tutti i miei sforzi erano serviti a qualcosa, era cresciuto, per quello che potevo ero riuscita ad aiutarlo.
Mi da una data..dovevo aspettare 15 giorni...giorni terribili nei quali Mio figlio cresceva, ma non si muoveva più..non reagiva a nulla..neppure alla musica che gli piaceva tanto..mio figlio non c'era già più, ed io lo sapevo.
Il 5 giugno, 32 settimane, mi ricoverano, mi fanno l'epidurale, fanno l'inniezione a Matteo e gli fermano il cuoricino....dopo 12 ore di travaglio, inizia il parto indotto..dolorosissimo.
Il 6 giugno alle 00.19 nasce senza vita il mio bambino.. scelgo di vederlo.
Arriva l'infermiera con un fagottino tra le braccia. io e mio marito siamo devastati dal dolore. Lo guardo...ho una paura matta.. non riesco a prenderlo in braccio...ma lo accarezzo, ci somiglia moltissimo ed è molto bello...gli accarezzo la testolina, ha un espressione imbronciata, come se qualcosa l'avesse infastidito...l'infermiera gli prende un braccino e lo tira fuori dal fagotto..gli vedo la manina destra gliela prendo..è grande per un neonato di 8 mesi. scoppio a piangere. cel'avevo fatta...avevo preso la manina di mio figlio..era morbidissima e cicciotta..la manina più bella del mondo..l'avevo accarezzata almeno per una volta.

Sono passati quasi 7 mesi.. io sto meglio ma Matteo ci manca molto..adesso avrebbe 4 mesi...Ogni giorno penso a lui..gli parlo quando sono triste..come quando era ancora con me.
Dopo questa esperienza sono cambiate molte cose... ho molta paura del futuro..di un altra gravidanza..di come potrebbe andare...Prima amavo i bambini e vedere madri con le carrozzine mi faceva felice..ma fino a poco tempo fa provavo molta invidia e tristezza nel vederle, me ne vergognavo molto, adesso almeno questo non c'è più.

Abortire è stata la scelta più difficile della nostra vita...volevo mio figlio ad ogni costo con ogni fibra del mio corpo...abbiamo fatto questa scelta solo ed esclusivamente per lui, abbiamo preso io e suo padre il dolore al posto suo.

grazie per avermi dato la possibilità di parlare della mia esperienza.
un abbraccio a tutte le mamme speciali
francesca
Ringraziano per il messaggio: Kevin, la.cor, Marta90, Lindale

la scelta più difficile 19/12/2019 09:21 #160984

  • Elly87
  • Avatar di Elly87
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 193
  • Ringraziamenti ricevuti 68
ciao Francesca, ti ringrazio per aver condiviso la Vs storia con noi.
ti offro il mio sostegno, come facciamo tra tutte noi qui sul sito, per cercare un po' di serenità e ricominciare a respirare.
Il dolore che proviamo non viene capito....ma qui avrai tanta comprensione e aiuto...
ti abbraccio fortissimo e mando un bacione soffiato al piccolo Matteo.
  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.231 secondi