Avviso
  • Il forum è in modalità di sola lettura.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password:

ARGOMENTO: Le pance, i neonati ed i bimbi dello stesso anno di nascita dei nostri...

Le pance, i neonati ed i bimbi dello stesso anno di nascita dei nostri... 12/11/2009 11:57 #24604

  • Monica04
  • Avatar di Monica04
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 849
  • Ringraziamenti ricevuti 120
OPS..... :blush: in effetti volevo dire....
Mica possiamo aspirare alla SANTITA'!!! Alla sanita'...mentale mia...quella si!

E sulle foto etc...tornaimo comunque al discorso che gli altri non capiscono o non vogliono capire, o meglio non gliene frega molto!!!! A parte rari casi...

Ho capito che se uno ha appena avuto un bimbo e' al settimo cielo e vuole smaronare tutti con le foto e coi racconti...
MA se uno e' intelligente :angry: e magari un po' educato...SA o dovrebbe sapere che magari a noi causa un dolore, o per lo meno e' indelicato e innoportuno o almeno non ce ne frega un cavolo dei suoi racconti e delle foto......quindi dovrebbe mordersi la lingua, tenere le foto in tasca e farle vedere al giornalaio sotto casa se proprio non sa a chi farle vedere!
O almeno chiedere: ' ti fa piacere se ti mostro le foto?"
E al nostro sguardo killer.. :angry: .capirebbero!

ciao, m

Le pance, i neonati ed i bimbi dello stesso anno di nascita dei nostri... 12/11/2009 12:48 #24609

  • labruse
  • Avatar di labruse
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Sei meteore, Giulio e Lidia in terra
  • Messaggi: 2845
  • Ringraziamenti ricevuti 2968
Super-d'accordo!
Vai con lo sguardo-killer! :angry: :angry: :angry:
:laugh:
Grande, Monicaaaa!!!!
Lau
Non c'è montagna più alta di quella che non scalerò.

Le pance, i neonati ed i bimbi dello stesso anno di nascita dei nostri... 12/11/2009 17:00 #24635

  • Nadia74
  • Avatar di Nadia74
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 359
  • Ringraziamenti ricevuti 50
care laura e monica,
concordo pienamente con voi! c'è tanta insensibilità in giro!
stavo pensando stamattina mentre giravo per il mercato.... chissà quante mamme speciali ho incontrato durante la mia gravidanza, chissà quante donne che mi guardavano il pancione lo facevano con invidia o malinconia, pensando magari ai loro piccoli in cielo, chissà quante avrebbero voluto essere al mio posto in quei momenti... così come io vorrei essere nei panni delle panzute che ogni ogni ogni ogni ogni ogni giorno incontro in qualunque posto! come se non bastasse continuano a rimanere incinta persone che conosco e che non lo avevano minimamente programmato... e io che l'ho desiserato, voluto, cercato per anni non l'ho nemmeno sentito piangere! uffi e che dire poi di quelle che nonostante la gravidanza sia un momento delicato per tantissimi motivi fanno tutto quello che hanno sempre fatto, senza tanto badarci? mangiano carne cruda pur dovendo stare attente alla toxo ("non me la perdo la tagliata! non vorrai che sia così sfigata che capiti qualcosa!"), bevono vino e caffè in non modiche quantità, fanno villocentesi a cuor leggero come andare a fare la spesa ("così se c'è qualche problema... meglio un raschiamento che un parto vero e proprio!")... io che sono stata attentissima a tutto, ho fatto tanti sacrifici per il mio bimbo, perchè l'importante è che lui stia bene... ufffffiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!
Nadia
Nadia e Lorenzo, genitori di Alberto, n.m. il 18 settembre 2009 (40 settimane e 2 giorni) ma sempre con noi nei nostri cuori...

Le pance, i neonati ed i bimbi dello stesso anno di nascita dei nostri... 12/11/2009 17:30 #24637

  • cesarelucia
  • Avatar di cesarelucia
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 638
  • Ringraziamenti ricevuti 8
cara laura,volevo solo farti tanti auguri,e un grosso in bocca al lupo..........non lo avevo capito prima che tu fossi in attesa..........e ovviamente,la nuova pancia di una mamma speciale(e davvero speciale come lo sei tu,con tutta la forza che mi hai donato......)non mi fa l'effetto di quella di tutte le altre.......ma anzi.riaccende in me la speranza!!!!!!!!quanto coraggio!!!!!brava!!! :kiss:

Le pance, i neonati ed i bimbi dello stesso anno di nascita dei nostri... 15/11/2009 10:29 #24924

  • magiulia
  • Avatar di magiulia
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 20
  • Ringraziamenti ricevuti 2
GRAZIEEEEE
SEI FANTASTICA DAVVERO...
Sai come far tornare il buonumore alle persone,
cmnq da oggi in poi...
:angry:
SGUARDO KILLER...
:laugh: :laugh: :laugh:

la pancia della mia migliore amica... 18/11/2009 12:21 #25390

  • tartalaura
  • Avatar di tartalaura
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 177
  • Ringraziamenti ricevuti 29
è grandissima e io sono felice che lo sia ..che la sua sia cresciuta e che tutto vada bene...

Ma quanto è dura essere felici quando affianco alla sua pancia ci sarebbe dovuta essere la mia?!

Uff.. ero partita bene mi sembrava di avere reagito a questo grande dolore in maniera forte e ora invece man mano che si avvicina il giorno in cui avrei dovuto partorire (25/12) mi sento sempre peggio e sempre più sola.

Avremmo dovuto essere in due a casa in maternità e andare allegramente a fare shopping per le nostre 3 bambine (lei ne aspetta 2!!) e poi loro sarebbero cresciute e sarebbero diventate amiche come noi.. questo è quello che avevo immaginato..

Invece è andato storto e ora tutti credono che dopo due mesi tutto sia passato... certo, un po? li capisco visto che la mia reazione era stata ottima perché dovrei stare male ora per loro?

Quindi tutti fanno la loro vita, lei fa il suo shopping...dipinge la cameretta e io devo sorridere e essere felice per loro senza nemmeno poter far notare che dentro di me il mondo è crollato e manca un pezzo fondamentale per rimetterlo insieme.

Abbiamo organizzato un viaggio per Natale e tutti ci fanno domande invidiando la nostra partenza... ma mi dite che c'è da invidiare?
Ma non si rendono conto che per quanto sarà bello sarà sempre un "cercare di mettere una pezza"? Partirò per il Sud Africa con una valigia attrezzata per il safari ma quello che avrei voluto fare era partire per l'ospedale con una valigia attrezzata per far nascere mia figlia. Bella differenza no?

Mamme speciali meno male che ci siete voi che so che capite...

Un abbraccio a tutte

Laura
Laura

Re:la pancia della mia migliore amica... 18/11/2009 13:06 #25396

  • assunta
  • Avatar di assunta
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 50
  • Ringraziamenti ricevuti 6
Cara Laura, come ti capisco! Quando aspettavo la mia Paola eravamo 3 amiche con il termine della gravidanza compreso nell'arco temporale di 15 giorni. Quando hanno partorito prima di me non ho provato gelosia perchè pensavo che presto tanto io avevo ancora la mia piccola con me. Visto che sapevo ciò che mi sarebbe successo dopo il parto, non avevo nessuna voglia di partorire. Poi è stato il mio turno, e Paola è diventata un angelo...
Ogni volta che le incontro (per fortuna non vivo più nello stesso paese) per me è come se si rinnovasse il dolore. Guardo i loro piccoli, è penso che anche mia figlia adesso sarebbe come loro. Per fortura sono maschietti! Purtroppo difronte a bambine la mia reazione non è molto bella: mi irrigidisco, come per mettermi sulla difensiva. Capisco bene anche la sensazione del ripiego nel affrontare un viaggio che non avresti potuto fare. E' stato così anche per me: dopo 20 giorni dalla sua morte siamo partiti per il mare, l'avevamo promesso alle nostre bambine e loro avevano diritto ad un pò di normalità dopo i mesi della mia "particolare" gravidanza. Per me però è stato un continuo pensare a lei, come sarebbero state diverse le cose con lei!
Ti auguro comunque di vivere una bella esperienza con il tuo compagno durante queste vacanze: avete bisogno uno dell'altra, e forse staccare la spina vi farà bene. Ti abbraccio, Assunta

Re:la pancia della mia migliore amica... 18/11/2009 13:41 #25399

  • mariella
  • Avatar di mariella
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 1064
  • Ringraziamenti ricevuti 19
Ciao Laura quando io aspettavo la mia Angelica eravamo incinte in 7 tutte amiche ! Be ora tutte hanno i loro splenditi bimbi , la mia Angelica non c'è più! E' difficile far finta di essere felice quando vedo i loro bimbi, io ci sto male da morire...........proprio ieri con la psicologa parlavamo di questo e lei mi diceva che fino a che io non accetto quello che mi è successo continuerò a stare male ma come faccio ad accettare la morte di mia figlia? ti abbraccio Mariella :(

Re:la pancia della mia migliore amica... 18/11/2009 13:58 #25401

  • CeNedra
  • Avatar di CeNedra
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 129
  • Ringraziamenti ricevuti 13
Il vero problema secondo me, care mamme, è che questo irrigidimento alla vista dei bambini delle altre, coetanei dei nostri figli, è naturale e non ci sono grandi parole di conforto in questi casi. Solo noi conosciamo la vera natura di questo sentimento che non è rosicamento come tante persone che non conoscono (per fortuna loro) questo dolore potrebbero pensare. Si mischiano delle sensazioni di tristezza, felicità per loro, l?amore per i nostri figli, la delusione, i rimpianti... insomma tutto e il contrario di tutto.
Forse (almeno parlo per me) l?unica cosa che mi tira un po? su in questi casi è riaffermare con forza che io sono mamma, anche se in un modo speciale (nel senso che infondo non sono diversa da loro) e pensare con positività al futuro, al fratellino o alla sorellina, e al giorno in cui anche io potro? passeggiare al parco con ?sta benedetta carozzina ed essere stanchissima perché la notte non dormo.
Nel frattempo... tanta pazienza e tanto coraggio! Ma tanto noi mamme speciali ne abbiamo da vendere!
Cristina

Re:la pancia della mia migliore amica... 18/11/2009 14:06 #25405

  • Maria
  • Avatar di Maria
  • Offline
  • Moderatore
  • Moderatore
  • 37 settimane di puro amore
  • Messaggi: 2628
  • Ringraziamenti ricevuti 1961
Care mamme amiche
io sono stata ''fortunata'' perche' la mia migliore amica ha partorito solo 2 gg dopo la ddp di Maria, ma per fortuna lei vive lontano ed a distanza di 2 anni io non ho ancora conosciuto di persona Anna, ma solo visto foto. Non so nel momento in cui la vedro' come reagiro' perche' di sicuro cerchero' qualche cosa in lei che avrebbe potuto avere anche la mia Maria. Io non parlo mai d'invidia in questo caso ma di dolore, dolore puro e lancinante una cicatrice che sembra rimarginarsi ed invece quando meno te l'aspetti si riapre e ricomincia a sanguinare.
In bocca al lupo a tutte noi mamme speciali
:kiss: Rossella
Nessuna Notte e' tanto lunga da non permettere al Sole di sorgere ancora...

Re:la pancia della mia migliore amica... 18/11/2009 14:09 #25406

  • Sara 71
  • Avatar di Sara 71
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 792
  • Ringraziamenti ricevuti 103
Mariella cara,

francamente credo sia impossibile accettare completamente la morte del proprio figlio, è un?idea che va davvero contro natura, diciamo piuttosto che con il passare del tempo, dovremmo cercare di conviverci ed anche questo è un processo che richiede uno sforzo sovraumano, sì perché un figlio, dal primissimo momento in cui c?è, è una parte di noi, è il frutto prezioso dell?amore immenso di due persone, come accettare l?idea di esserne brutalmente privati, come riuscire a dare un senso a tutto questo dolore??
Io non ho risposte, trovo conforto soltanto qui con voi, non sempre riesco a trovare un rifugio nella fede, in certi momenti mi riesce veramente difficile, so bene che non sarò più la stessa e che una parte di me è morta per sempre con il mio piccolo, mi fa stare un po? meglio pensare che conserverò gelosamente dentro di me, il suo dolce ricordo, immaginare di sentirlo muoversi dentro di me o pensare a come sarebbe stato ma ci sono momenti in cui nemmeno questo serve a ridarmi un po? di serenità.
Scusatemi per lo sfogo e se sono andata fuori tema?.
Vi abbraccio tutte.
Sara

Re:la pancia della mia migliore amica... 18/11/2009 14:22 #25408

  • mamy79
  • Avatar di mamy79
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Mamma di Davide e Silvia
  • Messaggi: 250
  • Ringraziamenti ricevuti 45
tartalaura ha scritto:

Ma quanto è dura essere felici quando affianco alla sua pancia ci sarebbe dovuta essere la mia?!
Abbiamo organizzato un viaggio per Natale e tutti ci fanno domande invidiando la nostra partenza... ma mi dite che c'è da invidiare?
Ma non si rendono conto che per quanto sarà bello sarà sempre un "cercare di mettere una pezza"?

Cara Laura, come ti capisco...
Ne parlavo proprio l'altro giorno in chat con un'altra mamma, il cui dolore è ancora molto "fresco"; parlavamo del fatto che, ogni nuova nascita, rinnova il nostro dolore, e non perchè desideriamo che succeda ad altri quello che è successo a noi (MAI!COME SI PUò PENSARE A TUTTI QUEI PICCOLI SE NON CON TENEREZZA???)
E' solo che davanti all'arrivo della felicità legata alla nascita nelle case degli altri, è impossibile non pensare al lutto ed al dolore che invece si sono impossessate della nostra.
Ancor peggio poi se, a diventare genitori felici, sono persone a noi molto vicine (fratelli, cugini, amici).
Ti chiedi "quanto è dura essere felici...?"
Non è dura, è durissima.
Perchè la felicità che avremmo provato per le nostre amiche in una situazione diversa, adesso si fa un pò sfocata....attutita dal nostro carico di dolore..dal "nostro pezzetto che non c'è più"...
Ho già raccontato in un altro post di quanto sia stato difficile per me affrontare la nascita del bambino della mia amica-testimone a solo un mese dalla nascita-morte del mio Davide.
Subito dopo il parto, il mio pensiero è andato ad Anna (la mia amica) e della paura con cui avrebbe affrontato il suo ultimo mese di gravidanza col pensiero fisso al dramma che aveva colpito me.
Ma poi, il giorno che ho ricevuto il suo sms, sono crollata....
I nostri progetti di condivisione, erano cambiati per sempre....lei avrebbe avuto il suo bambino, ed io no....
Superare tutto questo è stato molto, molto faticoso...
Anche la semplice telefonata mi risultava difficile, perchè inevitabilmente avrei dovuto chiederle del bambino, quando in realtà non ne avevo voglia...
Ed avrei dovuto ascoltare il racconto delle sue giornate da mamma super piene, e ricordare ogni volta quanto fossero vuote le mie.....
Figurati che sono riuscita ad andarla a trovare solo la settimana scorsa (dopo ben 1 anno e 3 mesi!), e ci sono riuscita adesso che ho dinuovo una "speranza di felicità" nella mia pancia! ;)
Prima, cara Laura, sarebbe stato impossibile.
Sai la cosa che mi terrorizzava di più???
Era l'idea di entrare in casa loro e vederla trasformata da casa di coppia a casa con bimbi, con giochi sparsi di quà e di là, un pò di trambusto, biberon, succhiotti, tappetini...mentre casa nostra è ancora l'ordinata casa della coppietta.........
E poi vederla alle prese con latte e pappine.... :dry:
e così ho aspettato un pò (un bel pò!) ma lei è stata paziente e comprensiva, e l'incontro col suo piccoletto l'altro giorno è stato piacevole e non ha avuto scossoni.
Però...però...non tutto si risolve con tanta semplicità...nè c'è un tempo "sufficiente" per affrontare serenamente le altre pance...
Ora sono in attesa della mia Crisalide e contemporaneamente sono in attesa "felice" altre due amiche : una del primo figlio, l'altra del secondo....
Bhè, nonostante le insistenze ad uscire insieme, per "confrontare" le nostre pance, io non ne ho alcuna voglia
Lo spirito mio e di mio marito nell'affrontare questa nuova gravidanza non ha niente a che fare con la gioia con cui abbiamo affrontato la prima, e con cui affrontanogiustamente la loro le mie amiche....
I loro pensieri, le loro paure, non potranno mai essere "pesanti" quanto le mie!
E poi, non voglio confronti...non voglio domande...voglio essere lasciata in pace: con i miei momenti sì e con quelli no.
Una di loro partorirà prima di me; è un maschietto, ed io non credo che andrò a trovarla...
Sono convinta che - come ho scritto altrove - sarò riappacificata col mondo, solo quando potrò stringere a me la mia bambina viva , sana e urlante, ed anche le visite a neonati saranno successive alla mia "nascita" ...chi si vuol offendere si offenda....finchè non avròla mia tanto attesa gioia, non potrò affrontare serenamente la gioia degli altri
Quanto al viaggio, poi Laura, ti invidiano?????? :blink:
Scusa, e che ci sarebbe da invidiare??????
Il vostro viaggio è solo un modo per allontanarvi "fisicamente" dalla casa dove tu saresti entrata gioiosa con la tua piccola....addobbata a festa per lei, per il suo arrivo...
Potrete anche andare sulla luna, ma il vostro cuore sarà sempre da un altra parte...
Spero però che questa fuga-a-due vi faccia bene, per starvene un pò accoccolati, tu e tuo marito, nel dolore e nella serenità che questo viaggio vi porterà.
Un abbraccio
Claudia e Crisalide 21+1

Re:la pancia della mia migliore amica... 18/11/2009 14:22 #25409

  • mamy79
  • Avatar di mamy79
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Mamma di Davide e Silvia
  • Messaggi: 250
  • Ringraziamenti ricevuti 45
tartalaura ha scritto:

Ma quanto è dura essere felici quando affianco alla sua pancia ci sarebbe dovuta essere la mia?!
Abbiamo organizzato un viaggio per Natale e tutti ci fanno domande invidiando la nostra partenza... ma mi dite che c'è da invidiare?
Ma non si rendono conto che per quanto sarà bello sarà sempre un "cercare di mettere una pezza"?

Cara Laura, come ti capisco...
Ne parlavo proprio l'altro giorno in chat con un'altra mamma, il cui dolore è ancora molto "fresco"; parlavamo del fatto che, ogni nuova nascita, rinnova il nostro dolore, e non perchè desideriamo che succeda ad altri quello che è successo a noi (MAI!COME SI PUò PENSARE A TUTTI QUEI PICCOLI SE NON CON TENEREZZA???)
E' solo che davanti all'arrivo della felicità legata alla nascita nelle case degli altri, è impossibile non pensare al lutto ed al dolore che invece si sono impossessate della nostra.
Ancor peggio poi se, a diventare genitori felici, sono persone a noi molto vicine (fratelli, cugini, amici).
Ti chiedi "quanto è dura essere felici...?"
Non è dura, è durissima.
Perchè la felicità che avremmo provato per le nostre amiche in una situazione diversa, adesso si fa un pò sfocata....attutita dal nostro carico di dolore..dal "nostro pezzetto che non c'è più"...
Ho già raccontato in un altro post di quanto sia stato difficile per me affrontare la nascita del bambino della mia amica-testimone a solo un mese dalla nascita-morte del mio Davide.
Subito dopo il parto, il mio pensiero è andato ad Anna (la mia amica) e della paura con cui avrebbe affrontato il suo ultimo mese di gravidanza col pensiero fisso al dramma che aveva colpito me.
Ma poi, il giorno che ho ricevuto il suo sms, sono crollata....
I nostri progetti di condivisione, erano cambiati per sempre....lei avrebbe avuto il suo bambino, ed io no....
Superare tutto questo è stato molto, molto faticoso...
Anche la semplice telefonata mi risultava difficile, perchè inevitabilmente avrei dovuto chiederle del bambino, quando in realtà non ne avevo voglia...
Ed avrei dovuto ascoltare il racconto delle sue giornate da mamma super piene, e ricordare ogni volta quanto fossero vuote le mie.....
Figurati che sono riuscita ad andarla a trovare solo la settimana scorsa (dopo ben 1 anno e 3 mesi!), e ci sono riuscita adesso che ho dinuovo una "speranza di felicità" nella mia pancia! ;)
Prima, cara Laura, sarebbe stato impossibile.
Sai la cosa che mi terrorizzava di più???
Era l'idea di entrare in casa loro e vederla trasformata da casa di coppia a casa con bimbi, con giochi sparsi di quà e di là, un pò di trambusto, biberon, succhiotti, tappetini...mentre casa nostra è ancora l'ordinata casa della coppietta.........
E poi vederla alle prese con latte e pappine.... :dry:
e così ho aspettato un pò (un bel pò!) ma lei è stata paziente e comprensiva, e l'incontro col suo piccoletto l'altro giorno è stato piacevole e non ha avuto scossoni.
Però...però...non tutto si risolve con tanta semplicità...nè c'è un tempo "sufficiente" per affrontare serenamente le altre pance...
Ora sono in attesa della mia Crisalide e contemporaneamente sono in attesa "felice" altre due amiche : una del primo figlio, l'altra del secondo....
Bhè, nonostante le insistenze ad uscire insieme, per "confrontare" le nostre pance, io non ne ho alcuna voglia
Lo spirito mio e di mio marito nell'affrontare questa nuova gravidanza non ha niente a che fare con la gioia con cui abbiamo affrontato la prima, e con cui affrontanogiustamente la loro le mie amiche....
I loro pensieri, le loro paure, non potranno mai essere "pesanti" quanto le mie!
E poi, non voglio confronti...non voglio domande...voglio essere lasciata in pace: con i miei momenti sì e con quelli no.
Una di loro partorirà prima di me; è un maschietto, ed io non credo che andrò a trovarla...
Sono convinta che - come ho scritto altrove - sarò riappacificata col mondo, solo quando potrò stringere a me la mia bambina viva , sana e urlante, ed anche le visite a neonati saranno successive alla mia "nascita" ...chi si vuol offendere si offenda....finchè non avròla mia tanto attesa gioia, non potrò affrontare serenamente la gioia degli altri
Quanto al viaggio, poi Laura, ti invidiano?????? :blink:
Scusa, e che ci sarebbe da invidiare??????
Il vostro viaggio è solo un modo per allontanarvi "fisicamente" dalla casa dove tu saresti entrata gioiosa con la tua piccola....addobbata a festa per lei, per il suo arrivo...
Potrete anche andare sulla luna, ma il vostro cuore sarà sempre da un altra parte...
Spero però che questa fuga-a-due vi faccia bene, per starvene un pò accoccolati, tu e tuo marito, nel dolore e nella serenità che questo viaggio vi porterà.
Un abbraccio
Claudia e Crisalide 21+1

Re:la pancia della mia migliore amica... 18/11/2009 17:07 #25427

  • Lucy
  • Avatar di Lucy
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 576
  • Ringraziamenti ricevuti 72
E' dura convivere con la visione delle pance altrui! una mia amica ha partorito due mesi dopo che io ho perso Marzia, mia sorella dopo sette mesi, mia cognata dopo otto... all'inizio era una sofferenza ma ripensandoci queste pance con successive nascite hanno contribuito a ridarmi la speranza necessaria per una nuova gravidanza...
Ognuno ha una reazione diversa, però per me affrontare la situazione (in questo caso continuare a frequentare le mamme col pancione, oppure andare a trovarle poco dopo la nascita dei loro bimbi) mi ha sempre aiutato...
Io credo che tu potresti anche parlare con la tua amica, farle capire che stai ancora male... se è un'amica vera capirà e magari potrà anche aiutarti in questo percorso così duro... un grandissimo abbraccio

Re:la pancia della mia migliore amica... 18/11/2009 17:36 #25432

  • cesarelucia
  • Avatar di cesarelucia
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 638
  • Ringraziamenti ricevuti 8
quanto vi capisco........4 giorni dopo il triste parto,mia cognata(la sorella di mio marito)mi e' venuta ha trovare,e mi ha detto di essere incinta...............il suo bimbo nascera'a maggio.il mio sarebbe dovuto arrivare a marzo......due cuginetti con solo 2 mesi di differenza.......sarebbe stato emozionante........ora,io,non riesco di sicuro a vivere le sue felici tappe,con la gioia ke,fosse andato tutto diversamente,avrei avuto.mi sono scusata con lei per questo,per nn riuscirle a comunicare tutta la mia gioia per lei........ma come faccio????ogni giorno combatto con il mio immenso dolore,e vedere la sua pancia ke cresce nn aiuta.......i bimbi,e i neonati in genere,pero' nn mi fanno paura.forse,perche' ho la fortuna di avere altri 2 figli.e i loro sorrisi,mi stanno esorcizzando un po' il grosso dolore.ma la mia piccola irene,che ha solo 2 anni,spesso mi guarda,e mi chiede-MAMMA PIANGI????-E MI PORTA UN FAZZOLETTO!!piccola,cosi' piccola e cosi' duramente sconvolta,,,,,,,,mio figlio piu' grande ha 5 anni e mezzo e telefona alla nonna e gli dice -mamma piange sempre,vienimi a prendere!!-e' proprio tanto dura............l'unica cosa che posso dirvi,e' che sto tenendo lontane le persone che -non mi aiutano-compresa,mia cognata e la sua pancia.nn la invidio,nn ce l'ho con lei,anzi.vorrei solo avere anch'io il mio bimbo nella pancia. e se gli altri non lo capiscono......sono problemi loro.........mah............
Tempo creazione pagina: 0.522 secondi