Avviso
  • Il forum è in modalità di sola lettura.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password:

ARGOMENTO: Nessuna tomba su cui piangere?

Re: Nessuna tomba su cui piangere? 23/06/2013 07:23 #139956

  • Memy80
  • Avatar di Memy80
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 3
  • Ringraziamenti ricevuti 1
Grazie Lory...perdonami se te lo chiedo...ma a quale mese si sn accorti del problema?? sai io non riesco a darmi una spiegazione...so che non serve a nulla ma voglio capire ...so che i reni sn visibili gia dal 3 mese....è non capisco come a me abbiano potuto dire che i reni e la vescica erano a posto, mentre a milano mi hanno detto che la vescica non si vedeva , o meglio era lm un palloncino sgonfio..tutto nel giro di 3 gg..Kmq susami ancora ti abbraccio forte forte anch io

Re: Nessuna tomba su cui piangere? 23/06/2013 22:15 #139963

  • LuciaR
  • Avatar di LuciaR
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 22
  • Ringraziamenti ricevuti 8
Ciao mamme, è passato un anno dalla scomparsa della mia Marie al 5 mese di gravidanza senza alcuna spiegazione da parte dei medici che pergiunta mi hanno tenuta all'oscuro delle 48 ore e hanno incenerito la mia Marie nell'inceneritore dell'ospedale come RIFIUTO ABORTIVO tra i RIFIUTI OSPEDALIERI.
Ad oggi le indagini interne che feci partire nell'ospedale (con la lettera aperta al direttore sanitario stesso che mi era davanti mentre scrivevo la lettera) non se n'è saputo ancora niente, ed io domani dovrò cominciare ad andare dalla psichiatra perchè non solo non ho superato il trauma di non avere neanche una tomba su cui piangere, ma non dormo la notte, prendo tranquillanti e gli stabilizzanti dell'umore, perché ho attacchi continui di pianto improvvisi, sia per strada che davanti alla tv per un bel film comico.
I miei amici non ne possono più, ogni volta è un rito, come c'è una pubblicità o un film o una parte di un film o di un programma televisivo, dove si vedono donne incinte o bambini o parti cambiano subito canale e mi guardano e mi abbracciano, aumentanto il mio senso di disagio. Ma d'altrocanto se facessero finta di niente scoppierei comunque in lacrime.

Sta di fatto che ho molti problemi. Anche se finalmente sono felicemente fidanzata (ma con una ragazza) il mondo mi guarda ancora più strano "forse sei lesbica in seguito alla perdita di tua figlia". ASSOLUTAMENTE NO.
Comunque, tornando al discorso, anche se sono felicemente accompagnata, sento il gran bisogno di riavere mia figlia, anche soltanto per un secondo.


Per quanto riguarda i parti di qualsiasi mese ci sono le agenzie di sepoltura che fanno la cremazione anche se ti rimarrebbero "due granelli" (Come dissero a me), ma ti danno un urnetta che poi puoi seppellire tu o tenere dove desideri (ed io, credetemi, l'avrei tanto voluta).


Spero d'esservi stata d'aiuto con questo piccolo spunto. NON SIETE SOLE.
Ringraziano per il messaggio: lory792010

Re: Nessuna tomba su cui piangere? 15/07/2013 22:05 #140460

  • sm
  • Avatar di sm
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 42
  • Ringraziamenti ricevuti 31
Care mamme,
il mio Angelo è tornato a casa sua finalmente, con la sua mamma e il suo papà.
Riposa nella sua piccola urna con gli orsetti che abbiamo scelto per lui, ed ha avuto un funerale dignitoso e semplice come lo desideravo, al quale eravamo presenti solo noi e i nonni.
So che può sembrare assurdo dirlo, ma è stato bello e sono felice che alla fine mi sia stata data questa possibilità, nonostante tutto. Soffro tanto con quelle mamme che non hanno avuto la fortuna come me di incontrare persone disponibili ad aiutarle in questo.
Il nostro Angelo è tornato a casa il 28 giugno, scrivo solo ora perchè purtroppo mio papà due giorni dopo ha avuto un infarto, spero tanto che il mio Angelo continui a proteggerelo e che lo aiuti a riprendersi.
Un abbraccio a tutte
sabrina

Re: Una tomba su cui piangere.... 16/08/2013 18:19 #141176

  • andfed
  • Avatar di andfed
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 16
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Ciao Angelo sono Federica mamma del piccolo Andrea, ho letto il tuo messaggio che dice che riguardo allla sepoltura qualcuno ti avrebbe detto che non si poteva. Il mio Andrea dopo un interruzione volontaria di gravidanza è nato alla 17° settimana +6 il 31 luglio di quest'anno. Ho voluto vederlo, prenderlo in braccio e baciarlo tantissimo. E' stata un ora che nella tristezza e disperazione più asoluta non dimenticherò mai. Nessuno mi aveva detto in ospedale che potevo richiedere che venisse fatto il funerale, quindi me ne sono tornata a casa con il mio dolore e senza il mio Amore. Disperata ed anima in pena come sono tutt'ora ho cominciato a girare su internet senza meta, poi ho conosciuto questo sito, meraviglioso, che mi ha dato l 'opportunità di sapere che anche i bimbi di età gestazionale inferiori alla 20°settimana su richiesta dei genitori si poteva fare il funerale . Questa informazione si trova a lato della pagina principale del sito e dice "la legge italiana sulla sepoltura del bambino nato- morto". Sono entrata nello specifico e ho letto tutta la legislizione. Mi sono sentita morire, una madre snaturata che aveva lasciato il suo bimbo là, abbandonato. Distrutta il mio compagno ha tel in ostetricia chiedendo se era ancora possibile richiedere la sepoltira visto che erano passati già 8 giorni. Non ci crederai ma è stato possibile ed ora Andrea riposa al cimitero di lesignano de bagni vicino alla sua mamma. Ti dirò di più dove ho partorito io i bimbi prematuri che per loro sono solo feti li tengono all'obitorio per qualche mese. Angelo non so quando ti è capitata la perdita di tuo figlio prova a leggere questa legge . Sono vicina a te e alla mamma del tuo piccolo.
Ringraziano per il messaggio: Cinzia65

Re: Nessuna tomba su cui piangere? 16/08/2013 18:30 #141177

  • andfed
  • Avatar di andfed
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 16
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Ciao cara sono Federica mamma del piccolp Andrea che ho perso lo scorso 31 luglio. Ti sono molto vicina anche io ho rischiato di perdere cosi Andrea ma grazie a ciaolapo ho scoperto quello che mi doveva dire l'ospedale principalmente, perchè nessun genitore si sogna di chiedere in certe circostanze determinate cose. E' l' ospedale che deve di prassi dare dei fogli illustrativi riguardo tutto il percorso di dolore che una madre è costretta a fare. Ti posso dire solo di non sentirti assolutamente in colpa per questo la tua piccola Meri ha vissuto anche lei questa situazione dolorosa e sa che la sua mamma la ama all'infinito, voi due sarete sempre vicine. Ti abbraccio forte.

Re: Nessuna tomba su cui piangere? 16/08/2013 18:36 #141178

  • andfed
  • Avatar di andfed
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 16
  • Ringraziamenti ricevuti 4
Ciao sono Federica mamma del piccolo Andrea anche a me è successa la stessa situazione tua. Il 13 agosto di quest'anno ho portato il mio dolce Tesoro al cimitero del mio paese dopo aver fatto il funerale ( con un bellissimo discorso fatto dal prete riguardo ai bambini) con solo io, il papà e i nonni. E' sempre dura anzi invivibile ora per me questa vita, l'unica cosa che mi rende felice è che tutti i giorni vado dal mio Andrea a trovarlo. Un forte abbraccio a tutte noi mamme forti.

Re: Nessuna tomba su cui piangere? 27/08/2013 02:23 #141358

  • mammacuoreferito
  • Avatar di mammacuoreferito
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 13
  • Ringraziamenti ricevuti 8
Non so che dire, forse vi sembrerò crudele,ma in quel momento mi è sembrata la cosa giusta...
Quando ho "partorito" la mia bimba di 20 settimane ho chiesto di non farmi vedere niente, perchè ho pensato che avrei scordato prima e che avrei sofferto meno.
Nessuno mi ha parlato di sepolture, o che ci fosse la possibilità di riavere il suo corpicino o avere delle foto...
Mi hanno detto che dovevano fare l'autopsia, e poi non ho piu' saputo niente....
Forse ci avrei pensato meglio se mi avessero dato delle scelte....
Non so...

Re: Nessuna tomba su cui piangere? 28/08/2013 05:21 #141405

  • Cinzia80
  • Avatar di Cinzia80
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 19
  • Ringraziamenti ricevuti 8
Carissima mammacuoreferito, non essere troppo dura con te stessa, in quel momento siamo perse ed emotivamente scosse, per me è stato così, quando ho partorito la mia bambina per itg mi sentivo tremendamente in colpa per aver deciso della sua vita, e mi sono rifiutata di vederla, in seguito cominciavo ad essere irrecuieta per questo e quando ho saputo che potevo richiedere la foto all'ospedale alla dottoressa patologa mi ha dato un pò di speranza.Ho richiesto le foto e ho visto la mia cucciola mi ha aiutato tantissimo.Chiedi in ospedale dove hai partorito. fammi sapere. Un bacio grande a te e alla tua dolce bambina.
Ringraziano per il messaggio: mammacuoreferito

Una tomba su cui piangere.... 13/03/2014 21:56 #145110

  • LuciaR
  • Avatar di LuciaR
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 22
  • Ringraziamenti ricevuti 8
Salve, non so se vi ricordate di me. Sono la ragazza a cui è morta la figlia durante la gravidanza al 4 mese (quasi 5) per cause ancora oggi ignare. La ragazza che aveva chiesto continuamente il corpo della propria bambina e che alla fine si è sentita dire: "il prodotto abortivo è stato incenerito nei rifiuti ospedalieri" questo grazie al ginecologo che mi seguiva e che lavora nell'ospedale di viterbo che ha firmato dicendo che io NON VOLEVO IL CORPO.
Ora, ho ritirato finalmente oggi la mia cartella clinica dopo due anni di attesa perché non avevo il coraggio neanche di avvicinarmi a quell'ospedale e per la paura di sapere l'esito del test effettuato sulla placenta e sulla mia piccola.
Il problema è che mancano molti fogli, e su quello dove il ginecologo aveva firmato dicendo che io non volevo il corpo della mia amata bamibna NON C'E' la mia firma (perché difatti io non ho mai detto di non volerla).
Di conseguenza adesso che mi sto muovendo e ho parlato col direttore sanitario egli stesso mi ha detto che potrei denunciare l'ospedale o chi che sia.

Vorrei avere opinioni e informazioni su come potermi muovere, perché ad oggi l'unica cosa che mi rimane della bambina è l'ultima foto (presa durante il bitest dove si vedeva perfettamente sana come riferiscono pure l'esito degli esami del bitest) e un gran vuoto incolmabile, con la consapevolezza per me che la strada per tornare ad essere mamma è dura e lunga e tutta in salita.
Si perché purtroppo ho scoperto anche la mia omosessualità, di conseguenza questo traguardo da madre diventa ancora più complicato da raggiungere.

Ad oggi ancora non riesco a trattenere molto le lacrime, anzi, con l'unica foto che c'è nella cartella clinica della sera in cui il dottore facendomi l'ecografia ha visto che non c'era il battito e che quindi era morta da più di 10 giorni, mi piange il cuore dal dolore della perdita e ancor più che non ho che foto dove si vedono blandamente i tratti di quello che doveva essere il più bel regalo che la vita avesse mai potuto regalarmi.

Non so, modestamente, come facciano molte madri dopo che hanno perso i loro figli in gravidanza a riconquistare il sorriso e la piena gioia di vivere.
Io so che per me il percorso è così lungo (e ho già 27anni) che mi sembra quasi un miraggio.

Colgo l'occasione per dire a tutte le mamme che in questo periodo stanno passando quello che sto passando io se non peggio, che le amo. E che in cuor mio so che dovunque ora si trovino i nostri angeli, egli sono li ad attenderci e si staranno esercitando ad imparare la parola MAMMA.
Ringraziano per il messaggio: farmaro

Una tomba su cui piangere.... 03/07/2014 13:31 #146231

  • LucyA
  • Avatar di LucyA
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 1057
  • Ringraziamenti ricevuti 491

LucyA ha scritto: Dai, è tornata a casa ieri? :)

Ma bentornata a casa Ginevra!

Io ho scoperto qui nel forum in una discussione in un altra area che in realtà per legge è possibile richiederlo a qualunque epoca gestazionale, io non lo sapevo altrimenti avrei fatto richiesta subito, e leggendo i post lasciati da altre mamme speciali ho avuto conferma che in ospedale non lo dicono di prassi.... :(


Anche io che pure ero ancora all'inizio avrei tanto voluto seppellire il mio embrioncino, ma purtroppo nessuno mi ha detto che era possibile in ospedale.......... :(

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.



Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Una tomba su cui piangere.... 03/07/2014 16:59 #146238

  • GinevraNelCuore
  • Avatar di GinevraNelCuore
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 215
  • Ringraziamenti ricevuti 275
Ho letto tutta la discussione e sono rimasta veramente allibita...e sono anche arrabbiata...
"Prodotto abortivo", "feto a perdere", "feto smaltito con i rifiuti ospedalieri"?? Ma il tetto e l'umanità dove sono finiti? Non sono altro che un'utopia mi vien da pensare.Forse molti dovrebbero fare un corso di formazione sulla comunicazione...chissà potrebbe servire a qualcosa.

Io sono stata molto fortunata, ho trovato personale molto umano e sensibile, ci hanno informati subito delle possibilità che esistevano, così abbiamo potuto decidere cosa fare e pochi giorni dopo averle fatto l'autopsia ci hanno restituito il corpicino di nostra figlia e le abbiamo fatto il funerale.
Devo davvero ritenermi fortunata da quel lato, mi hanno trattata per quella che ero, una madre in lutto, e sono stati molto delicati...è stato importante per tutta la famiglia.

Sono vicina a tutte le mamme e papà che non hanno avuto la mia stessa possibilità o che hanno dovuto lottare per far valere i propri diritti, è dolore che si aggiunge al dolore, è ingiusto...

Vi abbraccio forte cari genitori speciali e soffio al vento un bacio ai vostri angeli, che sono sempre con voi, ogni attimo e in ogni battito di cuore...

Federica con Ginevra nel cuore
Ringraziano per il messaggio: Chiara_Claudio, LucyA

Una tomba su cui piangere.... 04/07/2014 14:11 #146260

  • LucyA
  • Avatar di LucyA
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 1057
  • Ringraziamenti ricevuti 491
Grazie Federica..... Sei un tesoro. :)
Io in effetti per fortuna ho trovato una dottoressa abbastanza sensibile che non ha usato quel... Gergo! Ma mi sono sentita dire altre cose, tipo che non era ancora veramente un bambino (anzi una bambina) e che tanto sapevo che poteva succedere, etc.... :angry:

E dato che quel giorno era di turno anche la dottoressa che aveva fatto nascere Francesco un anno prima si è fermata anche lei anche se non era tenuta, entrambe hanno più o meno la nostra età e sono state molto umane.... ma non mi hanno detto che fosse possibile "portarlo/a a casa" in qualunque epoca gestazionale. Ma capisco che se ne vedono tanti nelle prime settimane, magari non ci hanno pensato. :(
Io adesso conservo un frammento di Aurora nella scatolina, o almeno penso sia un frammento di lei, però mi chiedo, chissà dov'è il resto.... E i cuginetti delle IVG di mia sorella? :blink: Meglio non pensarci..... :unsure:

Ma la cosa sconvolgente è che leggendo le storie di questa discussione ho trovato una sola mamma all'ottava settimana (quindi appena prima di me), ma ci sono moltissime mamme che erano molto avanti (anche alla ventiduesima, quando alla ventiquattresima se non ci sono altri problemi in caso di parto prematuro sono in grado di salvarli mettendoli in incubatrice), è uno scandalo che non siano state informate e che non sia stata data loro la possibilità di scegliere........... :angry:

Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.



Questa immagine è nascosta per gli ospiti.
Effettua il login o registrati per vederlo.

Una tomba su cui piangere.... 04/08/2014 17:02 #146881

  • mareininverno
  • Avatar di mareininverno
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 23
  • Ringraziamenti ricevuti 7
Io sono una di quelle mamme cui non è stata data la possibilità di scegliere. Venerdì ho partorito il mio piccolo a tredici settimane e mezzo...ho potuto vedere il suo visino per poco poi me l'hanno portato via e mi hanno detto che non avrei potuto riaverlo...Avrei voluto richiedere delle analisi anche privatamente per capire cosa era successo. Avrei voluto capire se era maschio o femmina. Avrei voluto seppellirlo ed avere un posto dove piangerlo. Ed invece mi è stato portato via ed ho scoperto troppo tardi della possibilità di riaverlo...Perchè, perché negli ospedali non informano su questo? Ci vorrebbe così poco...
Ringraziano per il messaggio: duefebbraio, LucyA

Una tomba su cui piangere.... 04/08/2014 18:06 #146884

  • duefebbraio
  • Avatar di duefebbraio
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 1108
  • Ringraziamenti ricevuti 962
Cao
Sei sicura che sia troppo tardi?
anche a me non hanno detto niente, ho trovato le info da sola su internet tornata a casa
Puoi leggere tutta la trafila nel post intitolato La mia stellina Camilla,
ma il succo è che sono stata io a spiegare alla direzione sanitaria cosa volevo e potevo fare.
ti abbraccio forte anche da qui
And everything we hoped that could never be
Will live inside of us for eternity

Una tomba su cui piangere.... 05/08/2014 17:29 #146902

  • mareininverno
  • Avatar di mareininverno
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 23
  • Ringraziamenti ricevuti 7
Ho provato a chiamare...hanno detto che la domanda andava fatta entro 24-48 ore altrimenti...altrimenti il feto sarebbe stato "smaltito con i rifiuti speciali dell'ospedale". Perché perché nessuno me l'ha detto? Perché non ho insistito io???
Ringraziano per il messaggio: LucyA
Tempo creazione pagina: 0.197 secondi