Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password:
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Il mondo esterno

Il mondo esterno 21/05/2019 14:48 #160495

  • diletta
  • Avatar di diletta Autore della discussione
  • Offline
  • Utente
  • Utente
  • Messaggi: 17
  • Ringraziamenti ricevuti 14
È passato solo un mese dalla perdita del mio bambino. Ho mio figlio qui con me che ogni giorno mi "costringe" ad alzarmi dal letto ed ad affrontare il mondo esterno. Lo porto all'asilo poi a giocare con i suoi amichetti e mi ritrovo circondata da pance e carrozzine, ogni volta muoio dentro. Quello però che mi preoccupa è che è cambiato tutto.sento cambiati anche i rapporti con gli amici di sempre quelli con la A maiuscola. La mia amica che vedo e sento quasi ogni giorno mi rimprovera spesso per la mia rabbia e il mio nervosismo, sicuramente in buona fede, sminuisce quello che è successo e a me questo fa arrabbiare ancora di più tanto che spesso giro i tacchi e me ne vado.ieri ero a pranzo da una coppia di carissimi amici e mi sono resa conto che non avevo niente da dire, ad un certo punto sarei scappata via. Dal giorno che si è fermato il suo cuoricino mo ritrovo a non rispondere al telefono neanche a persone a me molto vicine. Da un lato vorrei rispondere e urlare il mio dolore ma poi so che tanto il dolore è solo mio e nessuno lo comprende. Mio marito mi dice che sto cercando di tirare le persone fuori dalla mia vita,forse ha ragione. Io sento che per il mondo esterno è passato tutto, invece a me il dolore sta bruciando dentro. Mi auguro sia solo una fase e di riuscire a tornare a frequentare le persone che mi vogliono bene e a cui io voglio bene senza sentirmi così a disagio, così perennemente fuori dal mondo.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Tempo creazione pagina: 0.101 secondi